Influenza picco di contagi durante fine anno

10
Influenza picco di contagi durante fine anno
Influenza picco di contagi durante fine anno
Dopo le temperature elevate che hanno accompagnato l’Italia nel mese di dicembre, è giunto finalmente il freddo, la neve ha ricoperte i picchi anche a bassa quota mentre l’influenza di stagione è arrivata a rovinare le festività degli italiani. Le cifre parlano chiaro. circa 110, 120 mila italiani passeranno la fine dell’anno a letto, con un picco di contagi proprio durante gli ultimi giorni, alcuni hanno già visto sfumare le feste natalizie a suon di termometro ed antipiretici.

Influenza picco di contagi durante fine anno

L’influenza non perdona, le basse temperature e gli sbalzi termici sembrano favorire il contagio che, come sempre, avviene per contatto diretto con i pazienti malati attraverso i liquidi che veicolano il virus, ossia, saliva, gocce di muco derivanti dagli starnuti ecc. Un’accurata igiene dei locali e delle persone affette da influenza, potrà diminuire la percentuale dei contagi. Più esposti al rischio influenza, come sempre gli anziani, i bambini e le persone affette da patologie debilitanti o immunodepresse. Il virus responsabile dell’influenza del 2015 non fu particolarmente violento, nonostante la febbre talvolta elevata, ed è proveniente dagli Stati Uniti.

Quali sono i sintomi dell’influenza

I sintomi dell’influenza  sono soggettivi e variabili con comparsa di tosse spesso grassa, in alcuni casi disturbi intestinali, inappetenza, dolori muscolari e febbre medio alta che, in alcuni soggetti, può raggiungere i 40 ° C anche se la media si attesta sui 39 ° C, o poco più. Il farmaco d’elezione è come sempre un antipiretico e, nei casi a rischio, si può somministrare un antivirale. Sconsigliati come sempre gli antibiotici che si renderanno necessari solo in caso insorgano complicanze di vario genere. La durata sembra essere piuttosto lunga circa 7 giorni ed anche più, mentre il periodo di incubazione può variare da 1 a 3/4 giorni.

Come evitare di ammalarsi: influenza

Il Presidente della Società Italiana Medicina Generale e della società Cure Primarie (Simg), Claudio Cricelli, afferma che il freddo mette ai lavori forzati l’apparato circolatorio e l’organismo, risente notevolmente degli sbalzi termici bruschi e repentini, favorendo l’insorgenza dell’influenza. Evitare quindi, di esporsi agli sbalzi termici e umidificare gli ambienti, in quanto le mucose asciutte contraggono il virus influenzale con maggior facilità. Mantenere una buona igiene.

Previous articleRegali si o regali no: Natale, compleanno, matrimonio, battesimi, comunioni, la psicologia del regalo
Next articleSport come allenarsi per evitare incidenti
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

10 COMMENTS

  1. L’hanno presa mia sorella e mio papà, mia mamma salva ma si era fatta il vaccino…
    Io son stata li solo a Natale speriamo di non esser stata contagiata!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.