beast quest

Cari amici di Notizie in Vetrina, oggi vi segnaliamo un gioco di buona fattura che è sbarcato sul robottino verde: Beast Quest. Purtroppo molti pareri positivi sul gioco sono stati stroncati sul nascere dal numero di acquisti in app necessari per avere un'esperienza videoludica appagante. Se il titolo non fosse stato pay to win (come lo hanno definito in tanti ndr), probabilmente avrebbe raggiunto delle alte vette nelle classifiche di Android. Noi della redazione lo abbiamo testato, e nonostante il difetto sopra citato, lo abbiamo ritenuto comunque un titolo valido da provare, pertanto se volete riempire qualche momento della vostra giornata rimasto sfitto da impegni, correte sul Google Play Store.

beast quest

Mostri, mappe vaste e un bel combat system

sono questi gli elementi che caratterizzano Beast Quest. Ci troveremo nel mondo di Avantia, nei panni del classico eroe (molto in stile Link ndr), che dovrà occuparsi dell'eliminazione di bestie mostruose. Queste bestie hanno subito un incantesimo da parte di un potente mago, che le ha rese aggressive e bellicose. Miniclip ha tratto il gioco dal libro che ne porta il medesimo nome, e che sta già diventando molto popolare tra i giovani. Anche per i giochi è prevista una pentalogia, e l'avventura godibile in Beast Quest corrisponde proprio a quella del primo volume. Ci troveremo in una grossa landa ghiacciata alle prese con feroci mostri gelati. Il game play è molto intrigante, esplorazione libera e combattimenti con tap e slide alla Infinity Blade ci accompagneranno per tutto il tempo che dedicheremo al gioco. La cura grafica e il peso non eccessivo lo rendono perfetto anche per partite mordi e fuggi. Se volete dargli una chanche nonostante il dettaglio degli acquisti in app nefasti, allora potrete scaricarlo completamente a titolo gratuito sul Google Play Store.

Written By Mirco Angelosante

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.