Come irrigare un oliveto (uliveto)

0
ulivo
ulivo

Le piante di ulivi sono tra le più suggestive della costa mediterranea, si adattano a condizioni climatiche avverse e a  periodi di siccità, esteticamente gradevoli, sono piante centenarie che ben si prestano ad essere inserite su terrazzi e giardini anche come esemplari unici, ma ben diversa sarà la situazione se ci accingiamo a coltivarle in produzione, allestendo dei veri e propri oliveti.

ulivi.pngIn questo caso sarà opportuno far effettuare da agronomi esperti, li studio del terreno la presenza di sostanze non dissolubili nell’acqua e pianificare il nostro impianto di irrigazione. La tipologia di impianto e strettamente connessa all’età delle piante presenti nell’oliveto.

Come irrigare un oliveto: tecniche

Tra gli impianti più utilizzati troviamo quello da micro-aspersione, il gocciolante sospeso ad ala, ed infine la subirrigazione. L’impianto ad ala sospesa è di sicuro quello meno costoso e più facile da allestire, ma da luogo ad una irrigazione distribuita in modo non sempre uniforme che talvolta necessiterà di integrazioni con altri sistemi.

L’impianto di micro-aspersione  a pioggia, invece, consentirà un’abbondante irrigazione omogenea, infine la subirrigazione con interramento (20-30 centimetri)  è la più idonea è viene utilizzata per oliveti con piante adulte e su giovani oliveti che hanno superato il terzo o quarto anno di vita.

Gli uliveti sono composti, per lo più,  da piante secolari e, adotteranno micro-aspersione (Sprinklers), interrando l’ala in profondità e usando la gestione di subirrigazione in modo efficiente.

La coltivazione dell’olivo risente delle tecniche di irrigazione

irrigazione.png

Va considerato che la produzione degli olivi risente di un buon 30% del metodo e del quantitativo di irrigazione che viene applicato alle coltivazioni.

Inoltre va ricordato che in relazione  alle  differenti fasi di vegetazione, le piante necessitano di minor o maggior quantitativo di acqua, il quale ottimizzato attraverso impianti effettuati ad opera d’arte, da luogo a risparmi idrici notevoli, produzioni più abbondanti, con conseguente massima estrazione di olio dalle olive.

A tal proposito vi consigliamo di leggere: come fare l’olio di oliva in casa un procedimento semplice che richiede solo un poco del vostro tempo, ancora più semplice se possediamo un piccolo torchio domestico.

Ti potrebbe interessare:

 Come produrre l’olio in casa>>>

Previous articleRotolo dolce o salato di pancarré: preparazione
Next articleCome mantenere fresca la casa: ventilatori – tende – condizionatori
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.