Questa splendida pianta, dalla copiosa fioritura di capolini raccolti in grappoli violacei, talvolta bianchi,  fa parte della famiglia delle leguminose, il suo nome “Wisteria” è stato dedicato all’anatomista Wistar vissuto nel 1700- 1800. Originaria della Cina, introdotta in Europa nel 1816.

Glicine Wisteria Sinensis

Il Glicine è una pianta rampicante con elevato sviluppo vegetativo, le foglie sono caduche ovali e piccole ricoperte da leggera peluria, i fiori bluastri  violacei o tendenti al bianco in altre varietà sono riuniti in grappoli e si prestano ad abbellire e formare pergolati, cancellate, ringhiere e muri.

Fioritura del Glicine

L’epoca di fioritura del glicine va da Aprile a Maggio, ma talvolta si protrae anche oltre nelle zone a clima mite con esposizione favorevole. Ama le esposizioni in pieno sole e terra normale da giardino, profonda. Ama innaffiature regolari, più frequenti, quando la pianta è ancora giovane, e possiede una apparato radicale meno sviluppato.

Potatura del Glicine

Il glicine va potato regolarmente sia in inverno che in estate, la potatura invernale porta al taglio  di tutti i rami dell’anno sopra 3-4 gemme dalla base, mentre la potatura estiva consiste nel tagliare i rami giovani a una spanna dal ramo principale.

Dopo 3 4 anni le giovani piantine ci regalano la prima splendida fioritura. Se ben guidato il glicine sa darci molte soddisfazione e diviene un elemento importante in ogni giardino.

 

4566653197_b12350e27e.jpg 

Dove e come utilizzare il glicine

Il suo grande vigore vegetativo gli consente di far crescere i rami velocemente per diversi metri ad ogni stagione, Per questo è necessario provvederlo di tralicci o farlo arrampicare su steccati, recensioni pergole. Il suo vigore vegetativo è enorme, richiede per questo, diverse potature anche nel periodo estivo. Le piante rampicanti da scegliere per rivestire grigliati, pergolati e recensioni sono molteplici, ma sicuramente il glicine è una di quelle che regala le più belle fioriture. 

Guidare i rami

I rami allungandosi si arrampicano da soli dirigendosi verso ipotetici sostegni (altri rami, alberi, fili, recinzioni etc.) per questo motivo richiede una costante guida che occorre per orientarlo verso dove vogliamo che si arrampichi.

I più esperti potranno creare armoniche decorazione orientando i rami del glicine in modo tale da disegnare perimetri, raggi, etc. In alcuni casi, in piante di diversi anni di età, si riesce, con apposite e complesse potature, anche ad ottenere una coltivazione del glicine ad albero

Se stai cercando dei consigli su come abbellire il tuo giardino o il terrazzo con splende piante rampicanti sia da fiore che non ti potrebbe essere davvero molto utile leggere l’articolo che segue che parla dei più bei rampicanti da giardino, tra cui il glicine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.