Mai arrendersi: lo sport rinforza la mente

6
164

La vocazione a non arrendersi mai è fortemente insita in alcune persone mentre, in altre, non esiste affatto. Ma lo sport rinforza la mente, rende combattivi  ed insegna a non arrendersi mai. La forza psicologica e la determinazione sono  spesso, delle componenti caratteriali che ci portiamo dentro sin da piccoli e che si concretizza pian piano durante la crescita, determinando, in realtà, la nostra possibilità di riuscire o meno in determinate situazioni della vita.

Mai arrendersi: lo sport rinforza la mente

Mai dare nulla per scontato ma impegnarsi a fondo in ciò che si fa cercando di dare il meglio, sono sicuramente ottimi propositi che aiutano a realizzare i propri sogni. Situazioni familiari, affettive, di salute o lavorative possono indurci talvolta ad assaporare lo spiacevole gusto dell’amaro in bocca c’è chi inevitabilmente si arrende ai fatti e chi invece lotta fino al limite delle proprie possibilità ed è proprio ciò a fare, quasi sempre, la differenza. E’ normale, durante la nostra vita, incorrere in problematiche o situazioni negative diverse da come ci eravamo prefissati o immaginati che fossero o dovessero essere, generalmente dopo lo spiazzamento iniziale le reazioni possono essere di tre tipi:

  • Cancello il tutto dalla mia mente pensando all’argomento o la cosa in questione come se non fosse mai esistita. Questo è l’atteggiamento più difensivo in assoluto un modo per evitare dolore e stato depressivo, il soggetto assume il tipico atteggiamento dello struzzo che mette la testa nella sabbia e finge di non vedere, una tecnica indubbiamente utile, che consente di non star male ma che alla lunga non da frutti positivi, in quanto tende a limitare le potenzialità soggettive. Ma cosa centra lo sport? Torno a dirvi che: mai arrendersi perché lo sport rinforza la mente, quindi praticatelo sin da piccoli.

 

 

  • Si scivola lentamente in uno stato fortemente depressivo, o isterico depressivo. Molte persone, di fronte a qualsiasi problematica che incontrano nel loro cammino (amore, lavoro, famiglia, salute), vengono colpite da un forte stato di profonda frustrazione che spesso sfocia in una vera e propria depressione. Ne sono testimonianza, attualmente coloro che con il dilagare della nuova crisi economica arrivano al suicidio.

 

 

 

  • Non ci si arrende mai!  ci sono individui fortemente reattivi, coloro che dopo aver incassato il colpo, ripartono in quarta decise a  risolvere la situazione critica o quantomeno affrontarla a viso aperto. Generalmente in questo caso le possibilità sono 2: 1) Nel primo caso si tenta il tutto per tutto, senza lasciare nulla di intentato e generalmente la cosa da i suoi frutti , 2) Nel secondo caso talvolta insistendo, non si fa altro che peggiorare la situazione fermo restando che in amore non esistono regole mentre,  nel campo lavorativo burocratico e legislativo, si! Consapevoli di questa grande verità  e sapendo come muoverci legalmente se abbiamo la certezza di avere delle possibilità o essere nel giusto, ovviamente dipende dalle situazioni che si presentano, probabilmente riusciremo a spuntarla.

 

 

  • Infine aggiungo una nota che mi riguarda, quando il nemico in persona non è altro che una malattia, la lotta diventa più dura ma la reazione al suo attacco e la forza di volontà possono aiutarci a vivere una vita “normale” anche quando in realtà abbiamo grosse limitazioni.La felicità è un segreto da scoprire dentro di noise siamo così abili dal riuscirci, niente e nessuno può metterci al tappeto, saremo sempre e comunque dei vincenti  anche nelle situazioni più critiche. Io dico sempre che la malattia è una ricchezza, ci rende consapevoli del valore della vita. E mai come in questo caso posso ripetere che “Mai arrendersi: lo sport rinforza la mente”.

 

Mai arrendersi dunque,  lo sport rinforza la mente ed insegna a non arrendersi 

Fatto il punto della situazione, aggiungo una piccola postilla: nella vita la e persone che hanno per lungo tempo praticato attività sportiva a livello agonistico sono generalmente portate a lottare e a non arrendersi di fronte alle problematiche che la vita gli pone davanti.

Un consiglio spassionato: fortificate psicologicamente le nuove generazioni, tendenzialmente un po’ fragili da questo punto di vista, facendogli fare una sana e consueta attività sportiva  con gare competizioni esibizioni e quant’altro lo sport serve al  corpo e  alla mente.

 

 

Ti potrebbe interessare:

I disturbi dell’umore e la depressione: come identificarli

 

6 COMMENTS

  1. Il ruolo formativo dello sport è fondamentale… ma se uno non è guerriero di suo mi sa che non cambia. Poi, a certi livelli, a volte, dopo aver combattuto una vita per arrivare in alto, basta
    poco per cadere in basso e venire abbandonati. Quella delusione è quella da cui non è facile risalire, combattenti o no… 

     
    • Non so se nella tua frase ci sia qualcosa di personale …ma hai ragione! alle volte ci si stanca di combattere…ma l’imput avuto da piccoli è determinante e secondo me  lo sport ma parlo
      di livelli agonistici in cui è necessario avere carattere e determinazione insieme ad una bella dose di spirito di sacrificio… aiuta molto…

       

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.