Neomamme: come recuperare la forma dopo il parto

0

Dopo  il parto la stanchezza è uno degli elementi che rientrano nella norma, nonostante ciò le neo mamme si chiedono quando potranno riprendere una normale attività fisica e si angustiano domandandosi quanto tempo occorrerà per recuperare la linea perduta per poter rientrare negli abiti indossati ne  periodo precedente la gravidanza. Questa cosa è ovviamente soggettiva e dipende da quanti chili abbiamo preso in gravidanza in eccesso  e se tendenzialmente si praticava sport o no nelle normali abitudini di vita precedenti al periodo della gravidanza.

Si deve considerare che l’esercizio fisico, anche se limitato, aiuta a recuperare la forma fisica in maniera più veloce giovando notevolmente sull’equilibrio psico-fisico  della  neo mamma che durante la gravidanza e dopo il parto subisce delle notevoli variazioni.
Il periodo post-parto è molto delicato, il corpo ha subito modificazioni muscolari, ossee e psico-fisiche dovute anche ai cambiamenti ormonali, riuscire a trovare un po’ di tempo da dedicare a se stesse, all’attività fisica e ad un hobby di natura sportiva sia esso ginnastica, ballo corsa o altro, non puo’ che giovare alla salute della neo mamma.

Se si è partorito in modo naturale è opportuno effettuare una serie di esercizi muscolari atti a rieducare la muscolatura del perineo,  che avendo subito una elevata distenzione dovuta al parto deve ritrovare la sua tonicità, questo si può ottenere attraverso esercizi specifici in modo  da alleviare o eliminare eventuali disturbi di controllo sfinterico derivanti dalla distensione muscolare, lacerazioni o episiotomia.

Generalmente trascorse  2-4 settimane dal parto si possono iniziare gli esercizi, per chi, invece è stato sottoposto ad un taglio cesareo è buona norma attendere circa 5-6 settimane, sempre che non esistando controindicazione specifiche, anche se esercizi poco impegnativi atti a riequilibrare la funzione circolatoria agli arti inferiori possono essere iniziati anche prima , magari in casa, senza sforzi eccessivi,  si  consiglia di  iniziare con lunghe passeggiate all’aria aperta che gioveranno alla salute fisica e psicologica, magari in compagni di un’amica, in alternativa o in concomitanza è buona norma praticare una ginnastica dolce magari in acqua che consente di tonificare la muscolatura e bruciare un po’ di calorie, anche una ginnastica dolce “casalinga” o dello yoga praticato ad un livello adeguato alle capacità soggettive puo’ essere molto utile.

Un tempo si riteneva che l’attività fisica fosse contro indicata nell’allattamento, non è così, l’unica cosa che bisogna aver la premura di fare è di integrare le eventuali perdite idriche dovute ad eccessiva sudorazione che potrebbe verificarsi nella stagione estiva o in particolari forme di sport molto dinamiche o impegnative.

 

 

2037710656_306b06c6e1.jpg

Previous articleBarzellette per tutti: duello tra cani
Next articleStencil: decorare le cornici

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.