Bonsai a Marzo cosa fare
Bonsai a Marzo cosa fare

Chi si preoccupa di bonsai sa che ogni specie ha delle norme di coltivazione che possono differire tra una specie botanica e l’altra. Mese per mese i bonsai necessitano di cure particolari. A Marzo con l’arrivo della primavera e della bella stagione, i bonsai da interno e da esterno, riprendono il ciclo vegetativo: vediamo i Bonsai a Marzo cosa fare e quali sono le norme da rispettare per garantire al tuo bonsai vigore, salute e bellezza.

Bonsai a Marzo cosa fare: rinvasi, potature, innaffiature e concimazione

Marzo è tempo di potature e rinvasi ed è, per questo, il mese più importane per le piante di bonsai. Come detto, le piante avviano il loro ciclo vegetativo ed è quindi necessario ricominciare tutte quelle cure che nei mesi invernali erano state abbandonate, tra esse, innaffiature e concimazioni, ma anche rinvasi ed innesti.

8 cose da fare per i bonsai nel mese di Marzo

  1. Riportare all’esterno i bonsai.
  2. Ripresa regolare innaffiature.
  3. Concimazione intensificata.
  4. Rinvaso.
  5. Potature prima dell’emissione di nuove foglie.
  6. Innesti.
  7. Sospendere legature con la ripresa vegetativa.
  8. Talee e riproduzione di bonsai da bonsai.

Marzo bonsai all’esterno

Riportare all’esterno i bonsai: i bonsai da esterno ricoverati all’interno per proteggerli dal freddo invernale, ed anche quelli da interno, possono essere riportati all’esterno in posizione riparata. Porli a mezz’ombra in attesa che i nuovi germogli diventino turgidi. Da evitare l’ombra totale e, a tal proposito, se vedete che i germogli crescono allungati e pallidi significa che occorre una maggior quantità di luce.

Marzo innaffiature bonsai

Le innaffiature che erano state sensibilmente diminuite durante la stagione invernale riprendono in maniera regolare. Controllare che il terriccio dei bonsai a foglia caduca non si asciughi tra un’innaffiatura e l’altra, in quanto, la ripresa vegetative richiede un maggior consumo di acqua da parte del bonsai.

Concimazione bonsai Marzo

Concimazione: con la ripresa vegetativa le piante necessitano di nutrimento e, oltre al quantitativo d’acqua in aumento, i bonsai richiedono delle concimazioni. Utilizzare un fertilizzante a base di ferro per le piante con fogliame che in autunno si colora di giallo o di rosso in quanto il terriccio ricco di ferro ne accentua i colori, mentre i terricci alcani tendono a scolorirle.

Marzo i rinvasi bonsai

Rinvaso dei bonsai: arriva la primavera, e con essa i rinvasi non solo dei bonsai, ma di molte delle piante da giardino e balcone allevate in vaso. Il rinvaso andrebbe effettuato prima che compaiano le prime foglioline sulla pianta fenomeno che può variare da regione a regione in base alle temperature locali. Per il rinvaso, come abbiamo visto, esistono terricci diversi e composti di vario tipo dal 1 al 5 tipo. Usare quello indicato per la specie botanica da rinvasare.

Potature bonsai Febbraio e Marzo

Potature dei bonsai: i bonsai tra Febbraio e Marzo ma in alcune regioni anche prima, andranno potati molto corti prima dell’inizio del ciclo vegetativo. E’ questo il periodo migliore per utilizzare i rametti potati per riprodurre i bonsai mediante talea. Dopo la fioritura andranno eliminati i fiori secchi ed i germogli non ancora sbocciati per evitare la dispersione di energie nella produzione dei semi e di altri fiori specie se si tratta di bonsai da frutto dai quali ci si aspetta di vedere crescere pochi frutti ma in ottima salute. Le bacche non vanno eliminate.

Innesti, legature e talee dei bonsai a Marzo

Innesti: fino alla fine di Marzo si possono continuare gli innesti per le piante di bonsai decidue.

Legature e filo bonsai: Marzo non è più il periodo giusto per l’applicazione del filo di formazione in quanto la piantina è ormai entrata in vegetazione.

Talee: quando l’ambiente circostante raggiunge i 16 – 20 gradi questo è il periodo ottimale per riprodurre i bonsai da talea tecnica delle talee di ramo, utile per creare esemplari uguali alla pianta madre. Quando le talee avranno radicato potranno essere travasate per poi formare il bonsai secondo lo stile prescelto.

Bonsai stili e tradizione

Considerazioni

Come abbiamo visto il mese di Marzo per i bonsai è un mese di cure e intensificazione di tutti quei processi atti a favorire la ripresa vegetativa che con il mese di aprile sarà nel pieno del suo splendore. Le zone climatiche però rivestono grande importanza: al sud rispetto che al nord la ripresa vegetativa può essere anticipata dalle piante anche di un mese.

5 COMMENTS

  1. grazie per i consigli ho un bonsai in terrazzo che e’ quasi seccato seguiro’ i tuoi consigli con la speranza che si riprenda

  2. Mi piacciono molto i bonsai ma non sono molto pratica nella loro coltazione . Grazie per i tuoi preziosi consigli , ne farò tesoro quando ne acquisterò uno. un saluto, Daniela.

  3. Adoro i bonsai ma si devono curare sovente, A marzo come spieghi tu ci vuole ancora più cura, grazie dei consigli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.