Bonsai di Fico coltivazione, potatura, concimazione, rinvaso e legatura

0
Bonsai di Fico coltivazione, potatura, concimazione, rinvaso e legatura
Bonsai di Fico coltivazione, potatura, concimazione, rinvaso e legatura

Il fico è una pianta comunemente coltivata per i suoi frutti dolci. Le varietà di fico sono molteplici e possono adattarsi alla coltivazione bonsai. Il fico da vita a piccoli alberi e bonsai da esterno. Nel bonsai di Fico, coltivazione, potatura, rinvaso inclusa le legatura sono i punti cardini da conoscere per allevare dei bei bonsai dalla chioma espansa, corteccia liscia e grigia striata di scuro. Questa specie presenta grandi foglie spesse e coriacee, che andranno ridotte nel tempo. Si tratta di una moracea originale dell’Asia occidentale il “ficus carica”. Scopriamo di più su questa pianta da frutto ormai diventata tipicamente italiana.

Indice

Bonsai di fico coltivazione

Il fico è una pianta da frutto facile da coltivare, non ha particolari esigenze. Lo stile di bonsai preferito per il fico è quello eretto formale in quanto sfrutta al massimo la sua vocazione naturale in termini di forma, sebbene i suoi rami, molto elastici, si prestino anche ad essere formati in modo diverso.

Bonsai di ficus Esposizione e Annaffiature

Questo piccolo albero di fico va coltivato come bonsai da esterno, ed ama, come tale, esposizioni il pieno sole dal periodo che va da marzo fino a novembre. Collocare in una zona protetta dal vento. Nelle zone fitoclimatiche a clima particolarmente rigido e nei mesi più critici per il freddo, che sono dicembre, gennaio e febbraio è opportuno riparare il bonsai in serra fredda, alla temperatura media di 5 – 8 gradi, in ambiente che sia anche luminoso e fresco.

Annaffiature

Le annaffiature del bonsai di fico devono essere, come per molte altre piante, più abbondanti in primavera e in estate mentre andranno ridotte nella stagione invernale lasciando che il pane di terra asciughi tra un’irrigazione e l’altra. Il fico, possedendo un ricco apparato radicale, è molto resistente alla siccità.

Bonsai di fico concimazione, rinvaso, e legatura

Questo bonsai da frutto richiede concimazioni da effettuare nel periodo vegetativo che va dalla primavera fino a tutta l’estate. Ogni venti giorni procedere con concime specifico per bonsai da frutto. Preferibilmente utilizzare del fertilizzante liquido da diluire. A metà estate con il caldo di luglio, interrompere le concimazioni.

Rinvaso bonsai di fico

Per i soggetti giovani il rinvaso va effettuato ogni 2 o 3 anni nel periodo primaverile. Le piante adulte di bonsai di fico potranno essere rinvasate anche ogni 3 o 4 anni, potando leggermente le radici ed usando una miscela formata dal 70 % di terriccio con il rimanete 30 % di sabbia.

Bonsai di fico potatura, legatura, moltiplicazione

E’ un tipo di bonsai che non sopporta bene potature drastiche. Limitarsi dunque ad interventi di pulizia, eliminando rami e foglie vecchi o rovinati. A marzo e a maggio quando il fico germoglia, cimare. Per ridurre la grandezza delle foglie quest’ultime andranno tolte procedendo con la defogliazione da effettuare però solo ogni 2 o 3 anni.

Legatura

La legatura effettuata ad albero spoglio, rimane sempre e comunque più facile. Ma la legatura del fico si può effettuare comunque in ogni periodo dell’anno facendo attenzione a che il filo non incida o segni i rami dell’alberello.

Moltiplicazione

E’ molto comune se avete un albero di fico o un bonsai di fico, veder spuntare intorno nel giardino, altri alberelli. Comunque la sua riproduzione avviene per innesto, o per talea o margotta da effettuare nei mesi di aprile o maggio.

Come ottenere un bonsai da talea

Bonsai di fico: parassiti e malattie

Si tratta di una pianta abbastanza resistente ma può essere attaccata da parassiti come le mosche e i moscerini, od anche dalla cocciniglia. Mentre tra le malattie ricordiamo che un irrigazione inappropriata, troppo abbondante può causare marciume. Infine, può essere soggetto a seccume e ruggine.

Prezzi bonsai di fico

Come molte specie di bonsai, il prezzo del bonsai di fico dipende dagli anni della pianta e dal suo sviluppo, nonché dallo stato di salute, formazione e bellezza. Bonsai di fico giovani e ben strutturati si trovano ad un prezzo che va dai 50 ai 100 euro. Anche a meno, invece, piantine di un paio di anni. Mentre, bonsai di fico ben formati e adulti, si trovano dai 180 – 250 euro in su.

Curiosità sul fico bonsai e l’albero di fico in genere

Un bel cesto di fico donato è sempre una cosa che fa un gran piacere, infatti un cesto di fichi in regalo è di buon augurio ed indica amicizia, ma…fidarsi è bene non fidarsi è meglio…ricordate Cleopatra? L’aspide mortale di Cleopatra era nascosto proprio li, in un cesto di fichi.

In Grecia, durante l’antichità, l’albero di fichi era considerato sacro ad Athena, Dea della saggezza, ed anche al Dio del vino Dioniso.

Platone era convinto che l’albero di fico fosse un amico dei filosofi. Nella tradizione antica l’albero di fico fu considerato l’albero dell’immortalità simbolo di abbondanza. Infine il fico rappresenterebbe l’asse del mondo, l’albero che collega la Terra al cielo.

Nella Bibbia l’albero dei fichi rappresenta alcuni dei doni della Terra Promessa proprio in virtù della sua produzione generosa di frutti, produce fichi che insieme a melograni, uva, viti e olivi rappresentano gli alberi dell’abbondanza e del benessere.

Previous articleStile moda uomo e come vestire trendy ma con eleganza
Next articleCome fare candele da regalare con il fai da te
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.