Casa pareti e pavimenti: come cambiare l’aspetto di un’arredamento

Quando si pensa ad un restyling che modifichi l’aspetto della nostra casa, il primo pensiero va ai mobili ed ai tessili. In realtà, anche le pareti ed i pavimenti, possono completamente stravolgere l’aspetto della nostra casa senza andare a sostituire i mobili.

Dopo qualche anno, la voglia di modificare, cambiare, sostituire qualcosa nell’arredamento, è legittima. Talvolta, si può operare la sostituzione di alcuni mobili, come ad esempio il divano e le tende; altre volte, si può procedere in maniera diversa attraverso modifiche che coinvolgano pareti e pavimenti. (Ti potrebbe interessare: prezzo e posa dei pavimenti).

video
pavimento in cotto
Pavimenti in cotto, mura in pietra, ed allestimenti in muratura sono elementi spesso presenti nelle case di campagna e nei casali e ne caratterizzano l’estetica interna. Panchina in muratura realizzata d’avanti ad un grande camino.

Casa pareti e pavimenti come sceglierli e modificarli

Il colore delle pareti e dei soffitti può essere modificato con facilità, specie se abbiamo optato, precedentemente, per della tinta chiara, rispetto magari, alla carta da pareti.

Intervenire per rinfrescare le pareti e magari cambiare anche il colore delle pareti o applicare stikers non risulta essere un’operazione troppo invasiva. Cambiando il colore di una parete di fondo di un soggiorno si riesce a modificare l’intero aspetto della stanza.

Pensate ad esempio, ad una parte colorata in grigio, in azzurro, o in rosso scuro, l’effetto è garantito! Pareti tinte con “effetto acquerello”, o magari, rivestite di carta da parati solo da un lato, come ad esempio, una parete posta di sfondo alla testiera del letto.

Ma oltre alla pittura murale e agli stickers, ciò che può fare la differenza sono i pavimenti.

arredare casa il colore pareti
Pareti tinte effetto acquerello

Come cambiare l’aspetto di un’arredamento con i pavimenti

I pavimenti, sia per dimensione che per colore e materiale, possono stravolgere completamente l’aspetto degli ambienti di casa o di altri edifici. Le opere di ristrutturazione non sempre necessitano della rimozione del vecchio pavimento. Le soluzioni sono molteplici e possono avvalersi principalmente di 4 tipologie di materiali:

  1. moquette
  2. parquet
  3. ceramica, gress o marmo
  4. cotto

Moquette

Si tratta di un materiale molto versatile che può essere posato senza troppa difficoltà, specie se le stanze non sono di dimensioni troppo ampie. Adatta per le camere da letto e le camerette, ma anche per corridoi e ingressi, la moquette risulta perfetta in edifici commerciali, non indicata a chi soffre di allergia agli acari della polvere.

Parquet

I parquet sono sempre più diffusi ed adottati nell’arredamento degli ambienti domestici. Il mercato offre ampia scelta in termini di materiali e di prezzi, e dunque, individuare ciò che piace e che risponde al nostro budget è davvero molto facile.

Alcune tipologie di parquet possono essere posati anche con il fai da te, altri richiedono l’intervento specialistico e procedure di arrotatura denominate lamatura. Per approfondire l’argomento è utile leggere questo articolo: Parquet: scegliere il tipo di parquet e la messa in posa.

Ceramica, gres porcellanato cotto e marmo

Sicuramente il gres porcellanato offre ampia scelta sia in termini di formati che di colori e prezzi. Un materiale, il gres facile da pulire, che può essere posato in due modi.

  1. Il primo richiede la rimozione del vecchio pavimento.
  2. Il secondo, invece, può avvalersi, come piano d’appoggio, del vecchio pavimento preesistente.

La posa del nuovo pavimento avviene con l’ausilio di specifici collanti. Attenzione però alla valutazione dei solai e del carico che possono sostenere. In vecchie abitazioni potrebbe essere necessario rimuovere il vecchio pavimento o, in alternativa, optare per pavimentazioni più leggere, come ad esempio il parquet o la moquette.

Ad ogni modo, specie se il pavimento è vecchio, e presenta segni di usura, operare un restyling attraverso la sua sostituzione, rimane sicuramente la scelta migliore. In questo caso si potrà intervenire anche sulle pareti rinfrescandole con una nuova tinta.

Nella scelta dei colori è bene tenere conto delle dimensioni degli ambienti e della luminosità degli stessi, considerando che i colori scuri tendono a restringere gli spazi e a togliere luminosità.

Soggiorno shabby chic con pavimento in legno

Più pavimenti in una stessa casa? Sì si può

Alcuni affermano che in una casa i pavimenti debbano essere tutti uguali fatta eccezione per i bagni. In realtà, nulla vieta di optare per diverse tipologie di soluzioni: un pavimento in gres nel soggiorno e nella cucina, ingresso e corridoi e scegliere magari un bel parquet per le camere da letto, scegliere del marmo per i bagni, destinando un’ambiente studio alla pavimentazione con moquette (ad esempio). L’importante è che la scelta dei colori avvenga in sintonia tra i vari ambienti della casa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.