Come deve essere strutturato un sito per un’attività commerciale

3
86
sito web
sito web

Mi trovo molto spesso a cercare di prenotare attività di vario genere online, sport, location per eventi, alberghi, cene e quant’altro e, sebbene molti imprenditori piccoli e grandi abbiano ormai compreso l’importanza di avere un sito web, sembra che non ci si dedichi abbastanza alla fruibilità e all’indicizzazione  (ossia capacità del sito di stare tra le prime pagine del motore di ricerca), in modo insufficiente. Ciò vanifica la funzione del sito: vediamo perché!

Come deve essere strutturato un sito per un’attività commerciale: sicurezza

In primo luogo, per rimanere più simpatici a Google ed arrivare in prima pagina, ma allo stesso tempo, piacere anche all’utente che naviga, è necessario munire il sito di certificato di sicurezza (https). Un tempo questo certificato era obbligatorio solo per gli e-commerce, attualmente, invece, è necessario anche per i normali siti. Quando l’utente naviga su di un sito senza certificato di sicurezza, non può compiere pagamenti “sicuri” e vede apparire la dicitura “sito non sicuro” che in molti casi spinge l’utente ad abbandonare.

I siti non si trovano per magia: serve indicizzarli

I siti web, una volta costruiti e messi online, non “appaiono per magia” dunque, è necessario procedere in due modi per farli trovare dall’utente:

  1. Si può pagare adwords e fare in modo che il nostro sito appaia nei risultati di ricerca con facilità.
  2. Si procede all’indicizzazione del sito mediante tecniche SEO di costruzione sito, link building ossia link di altri siti autorevoli che linkano il vostro sito, o creando una sezione blog in cui aggiornare settimanalmente il sito con articoli utili e inerenti al settore specifico. All’ inizio è meglio scrivere anche tutti i giorni, poi, con il tempo si renderà necessario scrivere 1 articolo 1 volta alla settimana per poi passare a 2 o 3 pubblicazioni mensili.

Entrambe le attività “Adwords” e indicizzazione per link building e/0 scrittura SEO degli articoli blog richiedono competenze specifiche e dunque non dovrebbero essere fatte da persone incompetenti in quanto si rischia di penalizzare il sito e fare dei danni. Ad ognuno il suo mestiere!

Come deve essere strutturato un sito per un'attività commerciale
Come deve essere strutturato un sito per un’attività commerciale

Fruibilità del sito

Una delle cause di maggior abbandono da parte degli utenti che ricercano qualcosa in rete è proprio l’abbandono che può avvenire per due motivi:

  1. Sito troppo lento nel caricamento o che genere troppi errori, come ad esempio cambiando categoria ci da errore (non raggiungibile della pagina stessa). Ad esempio alcuni giorni fa mentre cercavo di prenotare una Albergo con Spa, un sito illustre di un bel 5 stelle produceva proprio questa tipologia di errore e, dopo aver fatto 3 o 4 tentativi, ho abbandonato il sito passando ad un altra ricerca. Voi non fate la stessa cosa? Questo fattore incide ancor più in un e-commerce  rispetto ai siti vetrina. Inoltre, siti che prevedono molti utenti, per evitare errori di non raggiungibilità, dovrebbe essere dotati di un servizio di hosting performante. A tal proposito vi ricordo che il caricamento di immagini pesanti può rallentare il sito dunque, anche se si perde un po’ di definizione è sempre meglio alleggerirle con gli appositi tools.
  2. Altro punto importante e, spesso sottovalutato è la buona fruibilità del sito. Quante volte entrando in un sito non si riesce a capire bene cosa fare? Troppo spesso! Non si tratta di essere più o meno esperti, anche se questo fattore può incidere, ma del fatto che molto spesso i siti non seguono una linea logica per cui la fruibilità è penalizzata. Il cliente dovrebbe già al primo impatto essere in grado di comprendere dove andare a cliccare per avere le informazioni di cui necessità. Anche in questo caso il tasso di abbandono dell’utente, è altissimo.

Serve farsi un sito web?

Concludendo, è inutile farsi creare o crearsi n sito web se non si considerano e non si applicano tutta una serie di regole, meglio dunque risparmiare i propri soldi ed investire in pubblicità nei social come una pagina ben curata in facebook ed un buon profilo instagram. Ma anche in questo caso un professionista nel settore potrà garantirvi dei risultati migliori.

 

3 COMMENTS

  1. E’ un pensiero che ultimamente sto valutando! Grazie dei consigli preziosi, ne terro’ conto se dovessi concretizzare!

     

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.