Blog numero di visite velocità di caricamento ed hosting

21
300
Blog + velocità = visite cosa scegli: lumaca o ghepardo? Beh io ho optato per un bel ghepardo un hosting veloce e performante.
Blog numero di visite velocità di caricamento ed hosting
Blog numero di visite velocità di caricamento ed hosting

 

Non si tratta di un post pubblicitario ne di voler spiegare a chi già sa, ma si tratta di un modo semplicistico per sviscerare alcuni concetti di base che riguardano i blog, il web il numero di visite che si ricevono, fortemente legate alla velocità di caricamento del blog e quindi all’hosting in uso quindi al server utilizzato per il servizio, alla sua geolocalizzazione e al tipo di contratto ossia: hosting dedicato, semi-dedicato od hosting condiviso.

Blog numero di visite velocità di caricamento ed hosting

Quanti di voi hanno optato per un blog gratuito magari su blogger o su altre piattaforme e, pur dedicando molto tempo al lavoro di scrittura e ottimizzazione del proprio blog non hanno grossi risultati alzino la mano, e quanti di voi non riescono ad andare oltre un numero di visite e si chiedono: come mai?

Ecco perché il tuo blog non acquista nuove visite

Ti parleranno della qualità dei contenuti del tuo blog e della frequenza di pubblicazione ma in pochi ti spiegheranno che potresti anche produrre i migliori contenuti del web scrivere tutti i giorni ed anche più volte al giorno, ma non cambierà granché, probabilmente salirai un po,’ magari sfiorerai i 1000 o i 1500 visitatori unici al giorno, che comunque costituisce un ottimo risultato, ma per fare il salto di qualità non bastano i contenuti, le keyword, i commenti ed i G +, puoi anche “sbatterti” 10 ore al giorno sul tuo blog ma se non hai un server o meglio un hosting di un certo livello il tuo sito non potrà mai andare oltre certi parametri e sai perché?

Perché quando l’hosting è condiviso con centinaia o migliaia di utenti che come te hanno un blog, viene “impostato” un limite massimo oltre il quale il caricamento del tuo blog o sito, subisce rallentamenti, non è più possibile ad altri utenti, di raggiungerlo e quindi leggerti.

Non ci credi?

Installa un contatore di visite on – line, ossia uno di quei widget che ti segnala quante persone stanno leggendo il tuo blog in quel momento (ossia il numero di visite in quello stesso momento od arco temporale), poi quando vedi che raggiunge un certo picco (ad esempio un numero di visite intorno a 10/20) o più, contemporaneamente, prova ad effettuare uno speed test: non sai di cosa parlo? Cerca nel web misurare velocità blog e troverai lo speed test, ce ne sono svariati.

Sorpresa!

Misurando la velocità di caricamento del tuo blog nelle ore notturne (esempio dopo le 23.30) ed effettuando lo stesso parametro alle 12.00 o alle 16.00 o meglio ancora quando vedi che ci sono molti utenti on line dal contatore installato nel tuo blog, ti accorgerai che il caricamento del subisce un enorme ritardo, la velocità è molto ridotta talvolta raddoppiata come tempo passando magari da 8 o 9 secondi al doppio esatto.

Da che dipende?

Te l’ho anticipato poco fa, dal servizio di hosting… e non solo… anche Google contribuisce a non far salire il nero di visitatori unici che giungono sul tuo blog malgrado i contenuti di qualità malgrado i numerosi G + ed i commenti e sai perché? Perché Google legge l’indirizzo ip del tuo hosting e quindi sa che tipo di supporto ha alle spalle il tuo blog, sa che più di tot. visite non può ricevere e quindi, arrivato ad un certo punto di utenza giornaliera, ti penalizza. (Oltre al fatto che di recente è saltato fuori un semi scandalo in quanto Google sembra favorire l’indicizzazione di post pubblicati sulla sua piattaforma di “blogger” cosa che ultimamente sta cambiando anche perché blogger è la meno considerata dal punto di vista di rappresentanza ed influenza ed alcuni brand ed agenzie di marketing non la considerano proprio).

Vuoi sapere di più?

C’è chi dice che il caricamento di un blog deve avvenire in circa 2 o 3 secondi ma diciamo che un tempo intorno ai 8 – 9  secondi può andare, tempi superiori sono un disastro, l’utente abbandona spesso il blog e non vi ritorna, e qui la domanda nasce spontanea:

ma siti che vantano decina di migliaia di visitatori ed hanno un caricamento che gira intorno ai 18 secondi raccontano balle?

Si raccontano balle!!!

Specie se lo speed test rivela questi dati in “orari non di punta” ossia la sera tardi (dopo mezzanotte).

Cosa puoi fare per velocizzare il tuo blog o sito?

Bene per velocizzare il tuo sito o il tuo blog si drastico: allora cambia hosting, scegli un servizio a pagamento in relazione alle tue risorse e alle visite che realmente riesci a ricevere e scegli un prodotto che sia adatto, inutile fare sforzi se poi non c’è benzina per il tuo motore, potrai anche avere una Ferrari sotto le mani ma, senza carburante non si smuoverà di un metro mentre con poco carburante, potrà percorrere solo pochi chilometri.

Sono mesi che mi documento in merito e sai perché?

Perché questo è un problema comune anche a blogger di vecchia data che si ostinano a scrivere e rimanere sempre negli stessi parametri. Saper scrivere non significa avere tutte le conoscenze web necessarie, e per acquisirle serve tempo, tanto tempo…

Alleggerire le foto abbassando la risoluzione ed usando formati idonei come il Jpeg, ottimizzare il template, togliere pubblicità, a poco serve se oltre il 15 visitatori on-line lo speed test raddoppia il tempo di caricamento da 9 a 18… secondi si deve per forza cambiare hosting ed i 1000/1500 unici potranno triplicarsi velocemente.

Non ti sei mai accorto che alcuni contenuti web pur non essendo di particolare qualità riescano a “fregarti”? Si?…

Ecco, spesso ciò dipende proprio dal servizio di hosting e dalla velocità di caricamento blog garantita.

Se hai un hosting che ti copre fino a 30.000 visite mese non andrai oltre tale parametro, se ti copre per 100.000 visite mese potrai arrivare a tale soglia ma poi dovrai per forza di cose pensare ad un piano hosting superiore come ho fatto io, funziona così, non c’è storia!

Ti si è rivelato un mondo?

Beh, anche a me quando ho visto che la media mensile ed annuale del mio blog saliva ma che difficilmente superavo i 3000 unici al giorno (60.000) unici mensili.

Che si fa? Mi son detta….si cambia!

Questo post mi costa fatica e tempo se vorrai essere così gentile da ricambiare con un G+ un like fb o magari per farmi felice una iscrizione alla newsletter a fianco basterà che tu inserisca la tua mail e riceverai gli aggiornamenti…grazie! 🙂

Follow @MaraMencarelli

Perché un blog con commenti e tanti fans non è di successo?

Ecco che ho iniziato la ricerca e lo studio quotidiano effettuato una miriade di speed test al mio blog e a quello di altri, ho imparato a carpire l’ip degli altri blog (in realtà esistono dei tools on-line), e così ho misurato la velocità di caricamento di tanti “blog di successo” arrivando alla conclusione che i fans su facebook sono comprati le iscrizioni pure e le migliaia di visite ed il successo che vantano è solo fumo…

Ma a noi del fumo altrui non importa molto, buon per loro che attraverso un marketing d’effetto riescono a fregare piattaforme pubblicitarie investitori ….ma in realtà basterebbe poco, fare qualche speed test e vedere che hosting hanno per capire se raccontano realtà o favole e magari, chiedere dei grafici, ma anche quelli sono manipolabili.

Niente favole per te, ma consapevolezza:

Vuoi crescere con il tuo blog ed aumentare le visite?

Bene! Cambia hosting, usa uno dei servizi più performanti che c’è, WordPress in grado di garantire “leggerezza” dei codici,  cerca un hosting idoneo.

Non esagerare non ti serve un hosting dedicato da 200 euro al mese se per ora hai mille visitatori unici mese, vai per gradi e chiedi se sono possibili gli upgrade ossia se potrai passare successivamente e senza problemi, ad un servizio più performante.

Giochi o lavori con il tuo blog?

Poniti questa domanda perché è alla base della scelta da operare, se ci lavori e investirai pochi spiccioli potrai  avere un buon rientro in termini di visibilità e ipotetici clienti. Ciò non toglie che continuerai a vedere intorno a te agenzie pubblicitarie poco attente e “start up di successo” (così definite…) che usano parametri obsoleti e mal compresi, e non sanno riconoscete un blog con migliaia di visite al giorno da uno che tocca si e no i 100 visitatori: cosa che personalmente mi fa rabbia e tristezza allo stesso tempo, ma infondo siamo italiani e lo siamo anche in queste cose.

  • Analytics non aiuta in questo senso perché se lo usi insieme ad altri tools e se hai letto abbastanza in merito, saprai che non è pienamente attendibile, ha uno scarto non indifferente.
  • Ancor meno lo è il pagerank fortunatamente ormai in disuso ma al quale però, alcuni “disinformati cronici” danno ancora peso.

Fregatene!

Si fregatene perché se lavori bene e se hai un buon hosting i tuoi contenuti schizzeranno in testa alle pagine Google e ti assicuro che chi sa lavorare un minimo…lo sa ti trova ti contatta e ti chiede collaborazioni produttive. C’e poi chi sostiene che potrai guadagnare con ebook, e-mail marketing ed affiliazioni etc. ma ci vuole testa, competenza e un bel po di tempo…

Ma per il momento preoccupiamoci di crescere il resto… verrà piano, piano.

21 COMMENTS

  1. Concordo pienamente su quanto hai scrittto complimenti in poche parole hai riassunto cosa bisogna fare per migliorare il proprio blog

  2. Ho letto con attenzione il tuo post,e trovo molto utili i tuoi consigli, mi soffermo nel dirti che c’è davvero un mondo dietro la falsità di alcuni blog e pagina con like falsi e quello che mi stupisce e che le aziende non si accorgano di questo

  3. Proprio in questo periodo stavo valutando i cambiamenti…tra cui l’acquisto di un hosting…grazie mille per le dritte

  4. Molto interessante il tuo articolo, l’ ho letto attentamente e lo rileggerò ancora, un hosting è indispensabile per noi blogger per velocizzare il caricamento del blog ed acquisire nuove visite, grazie!

  5. Caspita! Mi si è aperto un mondo grazie a questo post. Mi sono accorta di non sapere un granchè dopo aver letto i tuoi chiarimenti riguardo hosting e relativo aumento dei visitatori. Mi rendo conto che con il mio blog su blogger molto probabilmente, per quanto mi “sbatta” a scrivere contenuti interessanti, resterò pressocchè allo stesso livello a vita…

  6. ti ringrazio davvero tanto per questo post… non avevo minimamente idea che dipendesse dall hosting… ora ne so decisamente di piu!

  7. ciaoo!! davvero molto interessante quest’articolo, grazie per queste meravigliose informazioni, ne farò sicuramente tesoro per rendere un’utilità maggiore al mio blog.
    Baci Ily

  8. Ho letto il tuo articolo, le informazioni sono molto interessanti e secondo me bisogna cambiare per ricevere più visite.

  9. Articolo molto interessante. Io ho aperto il blog di cucina da poco più di due mesi, non mi posso lamentare delle visualizzazioni: 115.000 e non sono grande esperta di web. Però mi sono accorta anch’io di varie cose, come il saper bene ” vendere fumo”, ovvero mettere ricette ripetitive, banali e spacciarle per eccezzionali usando superlativi assolutamente inappropiati. Seguirò il tuo consiglio .

    • in realtà il tuo blog credo abbia un problema ho provato a cercarlo in rete e da solo la home page senza articoli però hai una splendida home page in G+ di ricette di cucina peccato che cliccando sui post non li apre…lo stai spostando altrove?

  10. Molto interessante non avevo mai pensato al rapporto visitatori in relazione al contratto e alla velocità di caricamento dei contenuti ma in effetti è logico che sia così altrimenti non vi sarebbero servizi hosting gratuiti e servizi che chiedono centinaia di euro al mese…che hosting mi consiglieresti per un sito che ha 30.000 visite mese?

  11. Per un sito che ha 30.000 unici al mese ce ne sono molti validi io ho girato un po’ nel web e ti conviene farlo anche a ate ma al momento quello che trovo più conveniente in rapporto al servizio è quello che ti linko nel mio nome nella risposta…ma sto ancora valutando bene cosa c’è in giro questo mi sembra ottimo… ha 3 fasce di prezzo in relazione al servizio offerto ed in previsione delle tue visite ( da 3,90 circa dieci euro mese) ma strutturalmente offre assistenza e l’hosting è velocissimo il blog viaggia molto veloce-

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.