Dove fare il test dosaggio anticorpi anti Adalimumab e Infliximab a Roma o nel Lazio

0
Dove fare il test dosaggio anticorpi anti Adalimumab e Infliximab a Roma o nel Lazio
Dove fare il test dosaggio anticorpi anti Adalimumab e Infliximab a Roma o nel Lazio

Con questa guida spero di poter essere utile a coloro che sono in terapia con farmaci Anti TNF o simili a Roma o nel Lazio. Stiamo parlando dei test di dosaggio anticorpi anti Adalimumab o anti Inflximab due farmaci salvavita utilizzati in patologie con componente auto immune come il morbo di Crohn, la Colite ulcerosa, la Psoriasi o l’Artrite reumatoide.

Indice

Per chi non lo sapesse, in tutto il Lazio, ma in Italia proprio, esistono pochissime strutture, sia pubbliche e private, in grado di effettuare questo dosaggio anticorpi che comunque utilizza un metodo ben noto Elisa utilizzato anche per il dosaggio degli anticorpi Covid.


Anche nelle strutture pubbliche il dosaggio anticorpi anti Adalimumab e Infliximab (e simili) non è in convenzione ma questo è il meno considerando che questi test sono necessari per testare l’efficacia del farmaco sul paziente. Vediamo dove e come fare il test dosaggio anticorpi di questo tipo.

Test dosaggio anticorpi anti Adalimumab e Infliximab a Roma o nel Lazio dove farlo

E’ necessario aprire una parentesi è sottolineare come questi test dovrebbero essere convenzionati e reperibili in tutti gli ospedali in cui vengono prescritte o applicate tali terapie. Ad esempio Infliximab si fa in genere in ospedale con infusione in vena.

Personalmente, ho dovuto sospendere Infliximab dopo un anno di infusioni, per reazione allergica avuta in fase di terapia. Se la terapia fosse stata monitorata con questi test, e dosata nel modo giusto per me, probabilmente avrei potuto evitare la reazione avversa, prolungare il tempo di terapia, ed avere comunque i benefici di questo farmaco.

Da allora la terapia prescrittami è con principio attivo Adalimumab: farmaco prima Amgevita ora Imraldi. L’efficacia, nel mio caso è dubbia, ed il medico ha deciso di ravvicinare le iniezioni, a o cambiare terapia ma, per farlo, serve il dosaggio degli anticorpi anti adalimumab: dove farlo? Ho faticato un po’ a trovare dove e come fare il dosaggio degli anticorpi… ma poi ci sono riuscita anche grazie ad alcuni gruppi in Facebook!

Centro CURAE del Policlinico Gemelli

Dopo tanto peregrinare la struttura si Roma e Lazio che effettua il test è una sola: CURAE del Gemelli. Si tratta dell’ala dell’ospedale Policlinico Gemelli a Pagamento. Alti luoghi dove poter fare l”esame sono l’ospedale di Lecce, in Puglia e ultimamente anche una struttura in alta Italia.

Il numero da chiamare per prenotare l’esame è 06-8881-8881, dovrete attendere un po’. Una volta prenotato vi diranno (come è accaduto a me) di chiedere conferma del “tipo di esame specifico” via mail al centro prelievi che difficilmente vi risponderà ma state tranquilli il prelievo verrà effettuato in quanto il test fa parte degli esami che il centro fornisce a pagamento. Potrete scegliere giorno ed orario, sabato incluso. Serve la ricetta bianca del gastroenterologo che ve l’ha prescritto.

Il servizio è accessibile anche via web a questo indirizzo prenoting.policlinicogemelli.it e si può prenotare attraverso l’app.

A cosa serve il dosaggio anticorpi?

Questo esame è davvero molto utili perché consente di monitorare l’efficacia del farmaco e il dosaggio necessario. Infatti, il formarsi di una quantità di anticorpi elevati e tali da compromettere la terapia, ed indica un percorso diverso da attuare. In questo caso la terapia andrà modificate e ravvicinata, o in altri casi, se gli anticorpi sono troppo alti, si procederà al cambio di farmaco con altro simile.

Costo dell’esame dosaggio anticorpi anti Adalimumab o anti Infliximab

L’esame è a pagamento ed ha un costo “irrisorio” di circa 104 euro più 2 euro di marca da bollo. So che la cifra non è irrisoria, ma lo è rispetto ai costi di queste terapie che vanno dai 1000 ai 2500 euro a infusione (Infliximab®) o puntura, (Adalimumab® come Imraldi® Amgevita® e simili; IFX, Remicade®, Remsima™, Inflectra®).

Dati gli elevati costi delle terapie biologiche i immunoterapie attualmente utilizzate anche in diverse forme di cancro, sarebbe opportuno che il sistema sanitario provvedesse anche al monitoraggio delle stesse, in modo da ottimizzare le terapie, utilizzare i farmaci più giusti per i pazienti e non disperdere inutilmente terapie costose.

Spero che la mia esperienza e le informazioni fornite possano essere utili ad altre persone che come me sono in terapia con questi farmaci biologici.

👉 Seguici in Instagram

Previous articleColori moda di tendenza autunno inverno 2022 – 2023, i più amati degli stilisti
Next articleFantini Pelletteria: nuova sede logistica e controllo qualità a San Marino
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.