Il cappotto anche in primavera: Trench e giacche lunghe

Chi l’ha detto che il cappotto sia un capo esclusivamente invernale? Tessuti leggeri, colori squillanti e materiali higt tech rendono il cappotto perfetto anche per la fresca arietta delle serate primaverili, o per le giornate piovose tipiche della stagione.

 

L’importante, nella scelta del cappotto primaverile, è scegliere modelli in tessuti più leggeri rispetto al capospalla invernale.

 

Cappotto primaverile animalier Versace in pelle di vitello: aspetto pelle di serpente stampata. Colletto stile camicia, chiusura bottoni prezzo 5.700 euro.

Il cappotto perfetto per la primavera 2019

 

Sulle passerelle abbiamo potuto apprezzare numerose proposte per questo tipo di capo, si pensi ad esempio, ai cappotti proposti da Versace donna, con stampa in colori psichedelici declinati in fantasie animalier, in pelle o in tessuto.

Stiamo parlando di capi che, già da soli, sanno farsi notare al primo colpo d’occhio, perfetti da utilizzare nelle serate speciali, per un’uscita o un occasione importante. In genere, il cappotto primaverile è unico, nel senso che il suo utilizzo è sporadico, cosa che induce molte persone a possedere un singolo capo, magari da utilizzare come jolli nelle varie occasioni di uso che si presentano.

Scegliendo un capo molto colorato e vistoso si ha la certezza di poterlo abbinare con ciò che si desidera. Da ricordare che, per la prossima stagione, le fantasie animalier e i colori accesi sono tra i trend del momento, meglio quindi non dimenticare queste caratteristiche anche per il trench o per la giacca lunga.

 

Versace Donna giacca lunga in lana primaverile

 

Come indossare il cappotto primaverile

 

Abbinare al meglio il cappotto primaverile non è poi così facile, si tratta di un capospalla da indossare sul resto dell’abbigliamento, che volendo, può essere completamente celato. Possiamo quindi decidere di osare, senza valutare per forza, l’abbinamento tra “sopra” e “sotto”, oppure, scegliere una gonna che si abbini alla perfezione la nostro cappotto preferito, per non doverci preoccupare di mantenerlo chiuso, senza poter mostrare cosa abbiamo indossato sotto ad esso.  Sicuramente lo dovremo arricchire, il consiglio è di indossare almeno una sciarpa, che sia possibilmente leggera, di cotone, lino, o anche,  di impalpabile seta. Quest’ultima andrà scelta in abbinamento con il cappotto, evitando soluzioni out eccessive e stridenti: la primavera è, senza dubbio, la stagione che si presta maggiormente alle combinazioni tradizionali e classiche. Ad esempio sarà perfetta una sciarpa rosa su di un cappotto blu, o una scelta ton sur ton, soluzioni ideali per creare gli abbinamenti.

 

 Scegliere il cappotto giusto

 

Abbiamo visto che, il termine cappotto può essere frainteso quando si tratta di abiti primaverili: Ogni donna ha le proprie abitudini e vive in una zona climatica più o meno fredda. Ci sono Regioni italiane in cui a Marzo e ad Aprile fa ancora molto freddo, zone in cui è sicuramente meglio prediligere cappotti primaverili coprenti e lunghi; in altre situazioni, invece, sarà più indicata una giacca che scenda fin al di sotto dei fianchi, una mezza lunghezza che consente di proteggere dal vento ma senza essere eccessivamente pesante.

Per le giornate piovose o molto ventose, invece, soprattutto se si vive vicino al mare, dove il clima continua ad essere instabile e ventoso anche in primavera, meglio prediligere un trench, adatto a combattere questo clima imprevedibile per l’intera giornata. Molto dipende anche dalle abitudini della singola persona, visto che sia all’alba che al tramonto anche in primavera il clima può risultare particolarmente rigido.

 

Blazer Versace in candy Stretch [1.750 euro]

Cappotto leggero, trench,  o giacca, qualunque sia la scelta soggettiva si tratta comunque di tre capi che non possono mancare nel guardaroba di una donna per la stagione primaverile in arrivo.

 

 Ti potrebbe interessare

 

Tendenze estive 2018 – 2019: l’abito bianco

 

 

 

Sharing is caring!

 

4 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.