Il laghetto d’acqua dolce: originale idea per abbellire gli ambienti outdoor

6
108
Il laghetto d'acqua dolce: originale idea per abbellire gli ambienti outdoor
Il laghetto d'acqua dolce: originale idea per abbellire gli ambienti outdoor

Se si sta cercando una creazione particolare e suggestiva con la quale impreziosire il proprio giardino, può essere un’idea molto allettante quella di realizzare un laghetto.

Che cos’è il laghetto da giardino?

Il laghetto è una vera e propria vasca da riempire con della comune acqua dolce, la quale viene tuttavia allestita in modo da presentarsi come un laghetto naturale.

Il laghetto è molto decorativo ed è destinato a diventare il punto più interessante del giardino; sono soprattutto i designer appassionati di stili orientali a suggerire questa realizzazione per ricreare degli ambienti esterni assolutamente unici nel loro genere.

C’è tuttavia da fare una precisazione: il laghetto ospita dei pesci e delle piante acquatiche, quindi delle creature viventi, di conseguenza esso non dovrebbe mai essere inteso come una pura decorazione.

Il laghetto è quindi uno strumento grazie al quale si possono allevare pesci e piante in giardino, ed è fondamentale dedicarvi le dovute cure ed attenzioni: la passione, insomma, è fondamentale, perché proprio grazie ad essa che si riescono a gestire gli animali con la dovuta responsabilità.

Fatta quest’importantissima premessa, scopriamo come si può realizzare un laghetto da giardino dal punto di vista pratico.

 

Il laghetto d'acqua dolce: originale idea per abbellire gli ambienti outdoor
Il laghetto d’acqua dolce: originale idea per abbellire gli ambienti outdoor

Come si realizza il laghetto?

Il primo step corrisponde alla creazione del laghetto in senso stretto, e da questo punto di vista ci si può muovere in molti diversi modi.

Tra le soluzioni più consuete si segnala la possibilità di acquistare un’apposita vasca-laghetto in plastica, provvedendo autonomamente a interrarla per rendere il suo aspetto quanto più piacevole e naturale possibile, oppure si può realizzare uno scavo coprendolo con un telo isolante, in modo che l’acqua venga perfettamente contenuta senza che si verifichino delle perdite.

Una volta realizzato il laghetto, prima di provvedere al suo riempimento bisogna curare il fondale: per creare un ambiente idoneo alla vita di pesci e piante può essere un’ottima idea quella di utilizzare della comune ghiaia per acquari acquistabile presso qualsiasi negozio o e-commerce specializzato.

Non può che essere una buona idea, inoltre, prevedere delle rocce e quant’altro di utile per rendere gli ambienti suggestivi ed armoniosi.

Filtro e pompa, fondamentali per depurare l’acqua

Un laghetto outdoor necessita anche di elementi tecnici, nello specifico del filtro e della pompa.

Il filtro è l’elemento grazie al quale l’acqua viene depurata, dunque si tratta sicuramente di un articolo indispensabile per la salute dei pesci; la pompa invece ha la funzione di far circolare l’acqua ed è proprio grazie ad essa che il liquido viene fatto penetrare nel filtro per la sua depurazione.

Per far funzionare questi elementi non bisogna fare altro che collegarli a una presa di corrente, tuttavia non bisogna dimenticarsi di eseguire periodicamente la pulizia degli scomparti interni del filtro, un’operazione che andrebbe compiuta circa ogni due settimane.

Il corretto avviamento del laghetto

Quando il laghetto è tecnicamente completo può essere riempito d’acqua, e ad operazione compiuta è utile versare nel medesimo anche delle piccole quantità di biocondizionatore, uno speciale prodotto organico che aiuta a rendere l’acqua più adatta alla vita dei pesci, neutralizzandone i metalli pesanti e tutti gli altri elementi che potrebbero rivelarsi nocivi.

Prima di inserire pesci e piante è necessario attendere un po’ di tempo: c’è chi suggerisce di aspettare solo alcuni giorni, chi raccomanda settimane, probabilmente anche in questo caso due settimane di attesa rappresentano il giusto compromesso affinché pesci e piante possano trovare un habitat naturale e già correttamente avviato.

Come va gestito il laghetto?

Quanto alla gestione del laghetto, non vi sono particolari suggerimenti da fornire oltre alla già menzionata pulizia periodica dei materiali filtranti.

Bisogna chiaramente provvedere tutti i giorni alla somministrazione del mangime, inoltre bisogna verificare che, in generale, la vasca sia in condizioni ottimali e non presenti anomalie.

Sicuramente è importante mantenere il laghetto ben pulito, e da questo punto di vista possono rivelarsi provvidenziali articoli come retini ed aspirafango: nella sezione dedicata dell’e-commerce petingros.it si possono trovare molti esempi interessanti.

 

Ti potrebbe interessare

 

 

Giardino: un angolo per il relax

 

6 COMMENTS

  1. In effetti creare un laghetto di acqua naturale è una bellissima idea per chi ha spazio disponibile in giardino, io lo farei volentieri

  2. Se avessi lo spazio per crearlo, seguirei i tuoi consigli ma una mia amica lo vuole fare, le giro il tuo articolo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.