Giardino: un angolo per il relax

10

Nel giardino qualora vi sia spazio, creare un angolo relax per godersi la natura è d’obbligo

 

Indice

Anche in poco spazio si può creare un angolo relax in cui poter sorseggiare un aperitivo, leggere un libro o ricevere un ospito. Le piante  circostanti e la natura favoriranno un senso di benessere naturale e rigenerante.

Progetto giardino: angolo relax
Progetto giardino: angolo relax

Giardino: un angolo per il relax

Consideriamo di voler realizzare una piccola area relax nel nostro giardino, sceglieremo un angolo più lontano possibile dalle altre abitazioni o dalla strada, possibilmente non esposto a sole pieno tutto il giorno, in modo da poter creare una piccola zona destinata al relax immersa nel verde, sfruttando accessori utili quali sdraio, sedie tavoli gazebo e un bell’angolo destinato alla cucina con un barbecue adatto alla preparazione di ottimi cibi alla brace.

 

Giardino: un angolo per il relax
Giardino: un angolo per il relax

 

Si potrà creare, ad esempio una zona verde  arricchita da piante fiorifere: 2 azalee dal colore rosa – violaceo intermezzate da Plumbago dalla fioritura celestina, il quale, dotato di spalliera posteriore e guidato con cura (ha crescita rapida) rivestirà la parete in breve tempo regalandovi una bella fioritura.

Piante decorative

Lateralmente a quest’area possiamo creare una zona fiorita e verde alternando piccoli esemplare potati a sfera di Evonimo, alle spalle di queste piante porrei una bella rosa rampicante, ad esempio, amandola molto, personalmente opterei per “Paul’scarlet climbert” che produce una grande quantità di fiori rossi riuniti in mazzolini dalla lunga fioritura. Alla base di questo angolo fiorito il consiglio è quello di realizzare una piccola zona circolare con del prato, ed al centro potrebbe trovare collocazione un alberello di medie dimensioni sempreverde ad esempio un bell’ oleandro dall’abbondante fioritura estiva o un  pitosforo che presenta cima ad ombrello e un bel fogliame coriaceo e lucido, in alternativa anche un ulivo, pianta secolare dal costo non contenuto, ma considerate che con 400 euro circa è possibile acquistare una pianta già formato con un tronco che abbia un diametro di 15 / 20 centimetri ed anche più.

Prato e ciottoli

La zona circostante all’area citata, può essere riempita di brecciolino (reperibile negli smorzi), in alternativa, organizzate una pavimentazioni in ciottoli preformati su retina in mattonelle di 30x 30, anch’essi reperibili negli smorzi e nei brico-center, poneteli in terra dopo avere livellato e battuto la superficie e saldateli tra loro versando della malta come riempitivo per fissarli, allo stesso modo potete procedere riempiendoli semplicemente di terriccio e seminando tra le fessure della dicondra repens, un’erba perenne a portamento basso e strisciante, con la tendenza a diventare benevolmente infestante e quasi naturalizzata nelle regioni a clima mite. Questa piantina da prato risulta anche molto decorativa per le sue foglie piccole, rotonde, un po’ carnose e di un bel verde chiaro. La sua altezza non supera di solito i 3 cm.

 

Il prato facile: dicondra repens

Pavimentazione in giardino

Vi consiglio, inoltre, di creare una zona rialzata di circa 20 cm nel lato opposto del piccolo spazio relax dove è idoneo realizzare una vera e propria pavimentazione, alla base della quale inseriremo nella parte centrale una vasca semi-circolare con pesci rossi. Alle spalle la zona pavimentata a scelta, sarà adibita per il pranzo con tavolo e sedie, un bel gazebo centrale in ferro con rampicanti trachelospermum costituirà l’elemento principale della zona, alle spalle della quale sarebbe perfetta una zona verde ricca di  rampicanti della stessa specie, o in alternativa con delle piantine di ficus pumila o repens o, se preferite, può andar bene anche dell’edera a foglie piccole.

Nell’angolo  del terrazzo installeremo un bel barbecue mobile o in muratura, mentre ai due lati del terrazzo, posizioneremo degli orci in coccio con degli agrumi quali limoni, mandarini cinesi o mandaranci.

Se avete dubbi circa l’erba da scegliere potrebbe esservi utile leggere questo post: Prato ed erba da giardino: come scegliere.

Le variazioni sul tema possibili, nel creare una zona relax nel giardino, sono molteplici, ma i punti da tenere in considerazione sono 7:

  1. Creare zona ombra e relax
  2. creare angolo pranzo
  3. dar vita ad una parte ricca di verde
  4. pavimentare ove serve
  5. inserire fiori e piante sia a foglie caduche che permanenti
  6. Adottare la giusta illuminazione per ogni area allestita
  7. rendere paratico e funzionale ogni spazio

Per facilitare le operazioni di allestimento e manutenzione scegliete strutture e piante adatte al vostro tempo, non inserite piante difficili da coltivare o che richiedano troppa manutenzione se non avete voglia o tempo a disposizione. Quelle citate nell’articolo sono facili da reperire, piante resistenti ed adatte a qualsiasi angolo relax. Gli stessi accorgimenti e consigli sono utili anche per chi vuole creare una zona relax su di un terrazzo, sotto ad un portico o su un balcone, limitando ovviamente gli oggetti ed il verde in base allo spazio che si ha a disposizione.

Ti potrebbe interessare

I 10 attrezzi indispensabili per il giardino

 

Previous articlePittosporo “Pittosporum Tobira”
Next articleRose: Paul’scarlet climber rampicante rifiorente
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

10 COMMENTS

    • vero Lauretta io ho iniziato i lavori in giardino e mi sono cecata un occhio per tre giorni sarò capitan uncino….

    • nel potare una palmetta mi si è conficcata la punta di una foglia traditrice che mi ha colpito…sai che carina a lezione di salsa con la benda?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.