Tutti vorrebbero un bell’angolo verde all’esterno della propria abitazione e, ovviamente ciò è attuabile, ma si deve far attenzione alla scelta delle piante, dei vasi e del loro peso, oltre che dei materiali da utilizzare.

Il momento dell’ideazione di un angolo verde è sicuramente quello più delicato perché nella scelta e organizzazione dello spazio e delle piante si deve tener conto della struttura che l’ospiterà, così come, delle esigenze delle piante, insieme a quelle personali.

Come creare un angolo verde in balcone, terrazza e giardino pensile: vasi, peso e materiali da utilizzare

Nella creazione del giardino pensile o dell’angolo verde il limite è dettato dalla forma dello spazio disponibile e dalle sue dimensioni, oltre al fatto che ogni struttura, può ospitare un carico peso proporzionale.

Il carico varia in base al tipo di struttura, alla sua estensione, all’epoca di fabbricazione e ai materiali utilizzati. In relazione al fatto che si tratti di un balcone, terrazza, giardino pensile o davanzale, si dovranno adottare accorgimenti differenti.

Angolo verde in balcone regole di base

Balcone: si tratta di una struttura sospesa spesso di forma lunga e stretta che viene sostenuta ed ancorata all’edificio solo da un lato. Il peso sopportato da un balcone è in genere limitato e si orienta intorno ai 400 kg/mq anche se questo valore può cambiare in relazione al tipo di costruzione e la portata può anche diminuire od aumentare.

La portata tende a diminuire verso l’esterno del balcone, punto in cui in genere si collocano fioriere e vasi. Oltre al carico dei vasi si deve considerare quello della terra e dell’acqua o la neve che vi si possono accumulare. Si deve anche tener conto dell’esposizione.

Alle volte i balconi hanno dell posizioni infelici per le piante se si trovano collocati in pieno sole o sono sempre in ombra, o magari, risultano coperti da strutture e non riescono a catturare e a beneficiare delle precipitazioni atmosferiche naturali.

Come accorgimento e per evitare infiltrazioni, muffe e parassiti, è opportuno dotare i vasi di sottovaso. Se lo spazio a disposizione è molto piccole come ad esempio un piccolo balconcino di una vecchia casa di paese, lo utilizzeremo per creare un scorcio verde della stanza creando un “colpo d’occhio” piacevole e verdeggiante.

Come creare un angolo verde in balcone, terrazza e giardino pensile: vasi, peso e materiali

Come creare un angolo verde in terrazza

Rispetto al balcone l’angolo verde in terrazza risulta di più facile realizzazione anche quando la terrazza è di piccole dimensioni questo perché la terrazza è sostenuta da tutti i lati e sopporta meglio i pesi distribuiti lungo il perimetro permettendo, inoltre, di ricavare nel centro un angolo relax che può ospitare gazebo, tavolo poltroncine e panche.

Come allestire il giardino pensile

Il giardino pensile in ombra o al sole, è diverso sia dal balcone che dalla terrazza in quanto ha la possibilità di essere coperto, in buona parte, da grandi vasche fiorifere che possono disegnare un vero e proprio anche se piccolo, giardino.

In questi spazi verdi generalmente la struttura è creata proprio per reggere il peso, sono presenti scoli per l’acqua ed il pavimento risulta isolato a dovere mediante materiali specifici in grado di garantire impermeabilità ed evitare infiltrazioni.

Il davanzale verde e fiorito

Il davanzale è uno spazio ridotto esterno ad una finestra che può essere decorato di piante e fiori arricchendo la vista sia all’interno della casa che all’esterno.

Generalmente si è costretti ad utilizzare vasi lunghi e stretti di dimensioni ridotte nei quali possiamo porre a dimora piante annuali, stagionali o specie rustiche con poche esigenze come ad esempio le aromatiche.

Il davanzale verde e fiorito

Creazione angolo verde e la scelta dei vasi

I contenitori per le piante, denominati vasi sono realizzati di vari materiali, forme e dimensioni. I migliori in genere sono tra i più costosi ma talvolta anche i più pesanti e non sempre si adattano ad essere collocati sui balconi.

Vasi e vasche in terracotta e legno. Due materiali molto estetici, dal costo elevato, porosi e traspiranti e discretamente leggeri rispetto ad altri. Le fioriere in legno, specie se costruite su misura, sono molto versatili ma richiedono una buona manutenzione del legno per evitare che marcisca.

Vasi in cemento o graniglia: sono belli, poco costosi rispetto al legno e alla terracotta ma risultano essere molto pesanti. Esteticamente non sono sempre molto belli da vedere e, a tal proposito, possono essere “schermati” con piante ricadenti.

Vasi di pietra e marmo. Si trovano dei vasi molto belli realizzati con questi materiali che, risultano essere molto pesanti. Sono vasi costosi, e non si trovano ovunque. Il marmo non è traspirante e dunque è necessario provvedere un buon sistema di drenaggio.

Vasi in plastica e resina. I primi sono più economici rispetto ai secondi. La plastica è molto economica mentre la resina costa un poco di più ma ha comunque un prezzo accessibile. Non si tratta di materiali traspiranti ma allo stesso tempo non hanno problemi relativi alla manutenzione o alla pulizia. Sono leggeri e si prestano anche ad essere appesi in cesti sospesi o porta-vasi sospesi permettendo di sfruttare anche lo spazio in verticale nei giardini, balconi e terrazzi. Soluzione decorativa che crea un piacevole effetto estetico, valida anche dove ci sono ridotte possibilità di spazio fruibile.

Attrezzi necessari per praticare l’orticoltura ed il giardinaggio pensile o sul balcone

Per allestire e gestire lo spazio verde sarà necessario fornirsi di un certo numero di attrezzi utili tra essi oltre ai vasi e cesti sospesi di cui abbiamo parlato occorrerà anche munirsi di cassette per la semina, innaffiatoio, paletta e rastrello, piantatoio o foraterra, il pianta-bulbi, il pratico spargiseme, le cesoie per arbusti e alberelli. Saranno inoltre utile concimi per le piante, terriccio, e insetticidi, acaricidi e anticritogamici da utilizzare in caso di necessità. Potrete anche avvalervi di protezioni naturali per l’orto adottabili per molte problematiche e di prodotti come macerato di ortica, piretro o quassia amara rimedio contro i pidocchi.

Ti potrebbe interessare: Come realizzare un piccolo orto con frutteto e piante aromatiche

5 COMMENTS

  1. Ti ringrazio per i tuoi preziosi consigli , mi attira moltissimo il giardino verticale con i pellet , lo trovo davvero un’ottima soluzione . Un saluto, Daniela.

  2. Ottimi consigli sul come fare una composizione ottimale di piante e erbe sui balconi, certo meglio evitare vasi pesanti, grazie

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.