Arriva la primavera sbocciano le piante, si semina, si raccoglie e si prepara l’orto, contemporaneamente ritornano gli insetti e con essi gli afidi ed i pidocchi. In commercio esistono numerosi prodotti contro afidi, pidocchi cocciniglie bruchi ed affini, ma molti sono nocivi per gli animali, per l’ambiente e spesso, anche per l’uomo e non sono adatti per le orticole. I rimedi naturali contro gli afidi ed i pidocchi delle piante sono molteplici e si avvalgono di macerati ottenuti con erbe e sostanze naturali, tra essi, ricordiamo il macerato di Quassia amara, una corteccia che si ricava da un albero e che è ottima per combattere le infestazioni. La pianta invece è molto carina e da vita a delle belle fioriture rosso violacee.

                                          Foglia con afidi

La corteccia di Quassia amara è reperibile nelle erboristerie, ed andrà acquistata in proporzione alla quantità di liquido irrorante che vogliamo preparare. Per 90 litri di liquido occorreranno 300 grammi di corteccia di Quassia amara.

Come preparare il macerato di Quassia amara

Vediamo come preparare il macerato di Quassi amara. In dieci litri d’acqua andranno lasciati macerare i 300 grammi di corteccia di Quassia per una settimana. Successivamente il composto andrà cotto sul fuoco, utilizzando una pentola capiente. Portato ad ebollizione dovrà cuocere per circa 45 minuti e poi lasciato raffreddare. Ora andrà filtrato e diluito in 90 litri di acqua: per dosaggi minori dimezzare tutte le dosi.

 

Preparato il macerato di Quassia andrà versato in contenitori chiusi (bottiglie, taniche ecc. ed utilizzato sulle piante del giardino o dell’orto irrorandole abbondantemente con una pompa o uno spruzzino. Ripetere l’operazione per diversi giorni fino alla scomparsa degli afidi e dei pidocchi.

Questo preparato naturale, è molto efficace, rispetta l’ambiente e non è nocivo per l’uomo e per gli animali.

Macerato di pomodoro contro afidi pidocchi ed affini.

Contro afidi e pidocchi è molto efficace anche il macerato di pomodoro. Si usano le foglie ed i rami di piante di pomodoro che non abbiano ancora fruttificano, incluse le femminelle laterali delle piante.

Ingredienti per il macerato

I macerai hanno bisogno di essere lasciti riposare ed hanno una preparazione un po’ lunga ma danno ottima protezione alle piante combattendo in modo naturale afidi, pidocchi ed altri insetti nocivi per il verde dei giardini e dell’orto.

  • 10 litri d’acqua
  • 150 gr di femminelle di pomodoro.

Lasciate macerare nei 10 litri d’acqua per 3 o 4 giorni. Spruzzare sulle piante

Al posto delle femminelle si potranno utilizzare le foglie delle piante id pomodoro 2,5 kg ed un litro d’acqua per la macerazione, poi il macerato andrà diluito in altri 10 litri d’acqua e spruzzato sulle piante infestate.

Efficace contro: Cavolaia, afidi, altica, tignola, lepidottero, tipula.

Questi macerati naturali sono utili per combattere diverse malattie delle piante dovute ad infestazioni senza ricorrere a sostanze chimiche inquinanti.

2 COMMENTS

  1. Ciao a tutti…mi sono sempre affidata ai rimedi naturali, facendomi le lozioni con oli essenziali e aceto. Ho recentemente scoperto un Kit fantastico!!! Ha dentro il pettinino, una lozione con oli essenziali per rimuovere le lendini, uno shampoo sempre con oli essenziali per mantenere il capello protetto ed uno spray che funge da preventivo!!! Gli oli essenziali contenuti sono puri e certificati, tra gli ingredienti elencano anche l’olio di neem.. a me sembra ottimo.

    • Caio Valerie non mi sembra che il tuo commento sia inerente al post tu parli di pidocchi umani noi di quelli che aggrediscono le piante :-9

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.