Tanti addetti ai lavori non hanno esitato già a definirlo come il campionato più imprevedibile di tutti i tempi. E, in effetti, tale definizione non andrà, molto probabilmente, così lontano dalla realtà. Il 2020 ha riservato tantissimi imprevisti anche per il mondo del calcio e si prospetta una stagione in cui non mancheranno le sorprese.

Manca poco alla partenza della Serie A

Uno scenario estremamente complicato, in cui sicuramente avranno non poche difficoltà a muoversi anche tutti i vari appassionati di scommesse calcio: un’instabilità che è legata chiaramente a vari fattori storici. Prima di tutto, sono passati solamente 48 giorni da una stagione a quella successiva, qualcosa che non è mai capitato nella storia della massima serie.

Inoltre, si tratta di una stagione che avrà una durata differente: solamente 9 mesi al posto che 10, anche per via di un più alto numero di turni infrasettimanali, che saranno ben sei.

Manca poco alla partenza della Serie A: ecco cosa aspettarsi

Duello Juve-Inter, oppure ci saranno delle sorprese?

Chiaramente, seguendo quelli che sono i binari intrapresi alla fine dello scorso campionato, la prossima Serie A dovrebbe vedere un duello tra Inter e Juve. Eppure, ci sono anche altre squadre che si potrebbero essere avvicinate, quantomeno sulla carta.

Certo, l’arrivo di Pirlo, nonostante abbia ricevuto le “benedizioni” di tanti personaggi noti nel mondo del calcio, come ad esempio Ariedo Braida, che ha confermato come si tratti di una scelta effettivamente geniale, ma che non lo ha stupito, dato che, come ha ammesso nel corso di una recentissima intervista rilasciata a L’insider, il centrocampista di origini bresciane era già un allenatore in campo ai tempi dei suoi trascorsi in maglia rossonera.

New entry

Se la Juventus si presenta con una grande novità, ma al contempo un’importante incognita, in panchina con l’arrivo di Andrea Pirlo al posto di Maurizio Sarri, l’Inter, dal canto suo, ha confermato Antonio Conte alla guida tecnica del club. Anche in questo caso, però, gli screzi e i dissapori dello scorso anno potrebbero non essere stati messi definitivamente da parte, ma solo cristallizzati per provare a vincere in questa stagione che sta per prendere il via.

E se, nel bel mezzo della stagione, queste problematiche dovessero nuovamente esplodere? Il mercato ha regalato giocatori importanti a Conte, con la società che ha soddisfatto le sue richieste: insomma, la squadra nerazzurra punta solo ed esclusivamente allo scudetto: qualsiasi altro risultato, sarà un fallimento nel 2020-2021.

Dietro il “derby d’Italia” chi c’è?

In un’ipotetica linea di partenza verso lo scudetto, è chiaro che Milan, Napoli, ma anche la Lazio partano inevitabilmente da un gradino più in basso. La Lazio si troverà ad affrontare la Champions League, che porta via tante energie non solo a livello fisico, ma anche dal punto di vista nervoso.

E, senza un calciomercato all’altezza che possa davvero aumentare le frecce nell’arco di Simone Inzaghi, diventa difficile ripetere la straordinaria passata stagione. L’Atalanta di Gasperini ha trovato ben poco dal mercato: la domanda è se ci sarà ancora benzina, anche a livello mentale, per ripetere la pazzesca ultima stagione.

E il Napoli?

Zitto zitto, invece, il Napoli di Rino Gattuso potrebbe davvero dare molto più fastidio a Inter e Juventus di quello che si potrebbe pensare. Certo, se la cessione di Koulibaly al City dovesse essere confermata, la squadra partenopea perderebbe un difensore di livello internazionale e rimarrebbe un po’ in incognita a livello di retroguardia, ma a livello offensivo ci sono ben pochi dubbi.

Milan e il colpaccio Tonali

E il Milan? Ha rinnovato Ibra, ha piazzato il colpaccio Tonali a centrocampo e arriva da un’ultima parte di stagione a ritmi pazzeschi: perché non proseguire anche nel campionato che sta per iniziare? Già, il problema sembra proprio la continuità. Se si troverà la quadra da questo punto di vista, anche sotto il profilo fisico ovviamente, la squadra di Pioli potrà dare filo da torcere a tutti fino alla fine.

3 COMMENTS

  1. In casa qui c’è chi già scalpita in attesa del fischio d’inizio, io invece scalpito perche faccio matched betting e torneranno i patemi dei bonus 😀

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.