Orvieto città del gusto e dell’arte: chef stellati e ristoranti tipici

1
Orvieto gusto e arte
Orvieto gusto e arte

Un evento culinario a regola d’arte quello che si terrà ad Orvieto dal 27 Settembre al 3 di Ottobre 2021.Orvieto, Città del Gusto e dell’Arte”, evento realizzato con il contributo del Gal Trasimeno Orvietano, prevede cene tra ristoranti tipici locali e chef stellati, ma anche interessanti percorsi culturali, insieme a gustosi corsi di assaggio con prodotti e vini locali, ma non solo.

L’evento prevede anche incontri interessanti, passeggiate enogastronomiche, il tutto, immersi tra la natura umbra e le mura di Orvieto, perdendosi tra i borghi medioevali umbri e la loro indiscutibile bellezza.

Umbria: i 10 borghi più belli da vedere

Orvieto città del gusto e dell’arte: un evento atteso

Tra pochi giorni ci sarà il via all’evento che investirà la cittadina umbra:  “Orvieto, Città del Gusto e dell’Arte” che avrà luogo dal 27 Settembre al 3 Ottobre. Un vero e proprio omaggio al Rinascimento Umbro, in cui, l’arte antica e la storia, che si respira tra i vicoli, incontra l’enogastronomia.

Per il primo week end di ottobre, è prevista una passeggiata tra le vie medievali della città, gustando piatti tipici e vini del territorio umbro.

Obiettivo della manifestazione gastronomica umbra

La manifestazione nasce per valorizzare, raccontando, spaccati della città e le sue tante bellezze artistiche ed enogastronomiche, ma anche di contaminare la tradizione culinaria umbra con quella di chef stellati.

L’obiettivo della manifestazione, come narra il claim “Umbria lasciati sorprendere!” è volta alla valorizzazione delle piccole imprese locali e i prodotti del territorio ma, allo stesso tempo, mira anche al coinvolgimento di turisti e comuni.

Orvieto, regala un’esperienza tutta da vivere, tra profumi locali e uno spettacolare paesaggio umbro articolato negli ulivi secolari e i vigneti avvalorati dai segni tangibili di una civiltà antica.

Un evento che coniuga la natura e la bellezza paesaggistica e artistica atto alla riscoperta del piacere della convivialità fatta di sapori e odori, profumi e bellezze per poter godere della magia e dal fascino dell’Umbria.

L’Umbria è la terra di grandi artisti come Raffaello Sanzio, Bernardino Pinturicchio, Pietro Perugino e Luca Signorelli. Orvieto, vuole commemorarli tutti e festeggiare i 500 anni dalla loro morte con un evento che inizia il 27 Settembre e si protrarrà per i prossimi due anni.

Un modo anche per rivalutare il territorio e rilanciare l’economia locale post-Covid. I turisti potranno alloggiare nella cittadina o nelle location limitrofe dell’Umbria.

Orvieto città del gusto e dell'arte: chef stellati e ristoranti tipici - Duomo di Orvieto
Orvieto città del gusto e dell’arte: chef stellati e ristoranti tipici – Duomo di Orvieto

Il programma di “Orvieto città del gusto”

Gli chef stellati avranno il compito di affiancare ai vini locali il gusto e il sapore delle loro ricette creando menù speciali a DOC.

  • Il programma è articolato e vedrà ben 3 cene stellate nel mese di inizio evento ossia Settembre. Il 27 Settembre apriranno le porte gastronomiche gli chef Riccardo Monco e Alessandro Della Tommasina di “Enoteca Pinchiorri”,  (3 stelle Michelin – Firenze).
  • Il 28 Settembre seguiranno Anthony Genovese del Ristorante “Il Pagliaccio” (2 stelle Michelin – Roma).
  • Giovedì 30 Settembre sarà la volta di  Franco Pepe, con la sua pizzeria “Pepe in Grani”, uno dei migliori pizzaioli al mondo.
  • 2 e 3 Ottobre, avranno  come protagonista l’attesa passeggiata eno-gastronomica che servirà a dare notevole visibilità alle piccole imprese locali e ai prodotti del territorio, il tutto avrà come cornice le bellezze artistiche e paesaggistiche di Orvieto.

Un evento storico-artistico e gastronomico, quello di Orvieto, tutto da gustare. La formula dell’evento si base sul concetto del pranzo itinerante che attraversa e fa tappa in punti strategici come le vie principali.

Tra le tappe del percorso che incroceranno i 24 ristoranti di Orvieto, che allestiranno menù tipici abbinati ai vini locali, si incontreranno edifici storici come il Palazzo del Capitano del Popolo, il complesso del San Giovanni dove si trova l’enoteca; a seguire quello di S. Francesco e Santa Chiara. Si proseguirà per la chiesa di Sant’Andrea, fino ad arrivare al Duomo di Orvieto, simbolo indiscusso della cittadina umbra.

E considerando la vicinanza il consiglio è quello di fare una gita anche ad una delle unicità del patrimonio umbro: Civita di Bagnoregio, la città che muore con atmosfera surreale tra magia e sogni.

Per altre info vai sul sito dedicato https://orvietogustoearte.it/


Previous articleFedere di seta, lenzuoli e accessori benefici per pelle e capelli
Next articleTutti i vantaggi delle porte blindate
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.