Può capitare che il vostro gatto sporchi in casa. L’abitudine del micio a sporcare preoccupa. Le cause possono essere molteplici e, tra esse, dei problemi di salute, come anche una marcatura inappropriata del territorio attraverso spruzzi d’urina che si verifica, in special modo, in gatti non sterilizzati.

Talvolta, anche se più di rado, si verifica anche lo spargimento delle feci al di fuori della lettiera, evenienza se pur rara, molto fastidiosa e per nulla igienica. Ma vediamo tutti i motivi che inducono il gatto a sporcare in casa e cosa fare nello specifico.

Perché il gatto sporca in casa e cosa fare: motivi e soluzioni

Talvolta si tratta solo di un comportamento naturale che il gatto mette in atto per marcare il territorio “un modo di dire: questa è casa mia”, agli altri animali, gatti o umani che sia. Sebbene questo comportamento sia spesso determinato da rilascio di gocce di urina che hanno un odore molto spiccato, ciò può avvenire anche con le feci.

Soluzione

La soluzione consiste nello sterilizzare il gatto, anche perché questi comportamenti sono sicuramente poco igienici, e vanno evitati in casa. Generalmente sono i gatti di sesso maschile a marcare il territorio.

Perché il gatto sporca in casa e cosa fare

Come avviene la marcatura e esclusione di problemi di salute

Marcatura dell’urina: avviene solitamente sotto forma di poche gocce spruzzate in maniera verticale sulle pareti, sui mobili e negli angoli o oggetti specifici. Può capitarvi di cogliere sul fatto il micio intento nella classica posizione da spruzzo. Attenzione agli oggetti nuovi inseriti in casa come borse, passeggini ed oggettistica posta in terra.

La prima cosa da fare, qualora il gatto sia già sterilizzato, è quello di condurlo dal veterinario ed assicurarsi che sia in buona salute. Disturbi intestinali e della vescica o prostata (gatto maschio), gatto anziano, possono indurre il micio a compiere questa pratica poco ortodossa.

Una volta che il veterinario abbia escluso cause di salute, è bene provare a distinguere se l’eliminazione di urina (o feci), avvenga in maniera inappropriata a seguito di rimproveri, assenze prolungate, o altro (che vedremo di seguito), per comprendere e poter agire.

Quando il gatto e stressato o arrabbiato

Alle volte il micio si sente solo e vuole punirci. Altre volte invece ha esigenze di pulizia a cui la sua lettiera non risponde: poco pulita, svuotata troppo di rado, o magari, di forma e grandezza inappropriata. Osservatelo mentre la usa.

Vi ricordo che i gatti sono animali molto puliti e dunque, necessitano di una lettiera ampia e sempre pulita. In alcuni casi possono essere abituati a fare i bisogni nel water, ma occorre tempo e pazienza.

I gatti stressati marcano il cuore del loro territorio per sentirsi emotivamente più sicuri. Vediamo le cause più comuni per questo ed altri motivi.

  1. Dietro tale comportamento si può nascondere, dunque, una frustrazione, un disturbo psicologico che deve essere individuato per poter essere coretto. Può trattarsi di gatti timidi e paurosi.
  2. Il gatto è sotto stress per via di altri gatti o bambini eccessivamente invadenti o aggressivi.
  3. Stravolgimenti nel menage familiare come l’arrivo di un nuovo coinquilino sia umano che animale.
  4. Lavori di ristrutturazione e arredamento che cambiano il profilo fisico ed olfattivo dell’abitazione.

Cosa fare e cosa notare: i rimedi

Posizionamento lettiera: oltre a dover essere pulita deve essere anche facilmente raggiungibile. Fate caso a se, nel tentativo di raggiungerla, trovi nel suo cammino cose che lo spaventano o difficoltà nel raggiungerla. Tenete a mente che il gatto sporca se:

  1. Non gli piace la forma della lettiera o questa non è abbastanza profonda
  2. Non riesce a raggiungerla perché si trova in posizione poco agevole o troppo lontana, o magari perché qualcuno ha chiuso la porta della stanza in cui l’avete collocata.
  3. La lettiera si trova in giardino ma non in una zona tranquilla ed appartata, o in casa in un punto troppo trafficato: regalategli la sua intimità :-).
  4. La lettiera non è pulita in modo adeguato o conserva degli odori che lo disturbano.
  5. Vi sono nella casa elementi di disturbo come ad esempio bambini troppo vivaci, o un altro gatto dall’aria ostile, di cui magari è geloso od ha timore. Vi ricordo che non sempre amano condividere la loro lettiera con altri gatti e potrebbe essere necessario adottarne 1 per ogni esemplare.

Conclusioni

Ora, dopo aver letto cause, motivi, e soluzioni, sta a voi osservare l’ambiente, ed il vostro micio per cercare di comprendere qual’è la causa o le cause che hanno determinato il comportamento errato del vostro pelosetto. Fatto ciò ponetevi rimedio, questo sempre dopo aver escluso eventuali malattie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.