Gelosia tra gatti: come limitarla

1

Spesso si parla della grande territorialità dei gatti, ed in effetti, i gatti sono molto territoriali. I maschi marcano la zona in cui vivono con l’urina e sfregando le zone del corpo (testa e cuscinetti delle zampe), che contengono delle ghiandole in grado di rilasciare il loro odore.

Gelosia tra gatti: come limitarla

I maschi intraprendono dure lotte per difendere la zona e spesso, anche fratelli appartenenti alla stessa cucciolata, non convivono facilmente in età adulta ma, quello che poco viene detto è che, oltre ai fattori territoriali, entrano in gioco delle vere e proprie gelosie: i gatti sono gelosi, (esattamente come i cani), del loro padrone o comunque dei membri del nucleo familiare che si occupano di loro.

Gatti: fare attenzione a non ingelosirli

Si dovrà fare molta attenzione a non creare differenze e gelosie,  perché anche l’esemplare più schivo, risente  sempre delle eccessive cure e coccole rivolte ad altri gatti del gruppo basterà notare che spesso, quando ci si accinge a coccolarne uno, arrivano prontamente anche gli altri.

Un animale considerato, a torto, un grande opportunista, non solo si affeziona al proprio padrone, lo ama e lo segue ovunque sentendone la mancanza quando no c’è, facendogli le feste al ritorno, accoccolandosi sulle gambe in cerca di attenzioni;  ma manifesta un evidente gelosia nei suoi confronti, fino ad innescare delle lotte con gli altri membri della colonia, nel tentativo di allontanarli dalla zona e conseguentemente anche dal loro padrone.

I gatti sterilizzati sono più tolleranti e meno inclini alle lotte ma mantengono comunque la gelosia verso il loro padrone e, in alcuni casi, anche una grande territorialità. Si tratta di una caratteristica più o meno spiccata che varia da gatto a gatto. 

  • Consiglio per i padroni: cercare di rivolgere le stesse attenzioni a tutti i vostri gatti e sgridate i più prepotenti ma senza spaventarli: capiscono molto più di quel che si crede, e possono essere educati sia in questo che in altri comportamenti. Basti pensare a chi addestra, con grandi risultati, leoni, tigri, puma e pantere. Se presi da piccoli, i felini possono essere educati e addestrati senza grosse difficoltà, e limitando i danni in casa, imparando ad usare lettiera o water,  ed imparando anche a vivere in modo civile con gli altri gatti.

Ti potrebbe interessare

Lotte tra gatti: video

Previous articleCome togliere le macchie di candela o cera
Next articleCellulari, tablet, computer: danni da onde elettromagnatiche
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.