Progettazione di carta intestata aziendale: gli errori più comuni

2
Progettazione di carta intestata aziendale
Progettazione di carta intestata aziendale

La carta intestata è molto utile per la tua azienda perché ti permette di comunicare in modo efficace le informazioni relative alla tua attività e ai servizi da te offerti. È molto importante progettare una carta intestata aziendale che sia efficace dal punto di vista visivo e priva di errori macroscopici. L’assoluta precisione richiesta è giustificata dal fatto che la carta intestata che presenti al tuo cliente è il riflesso diretto della tua organizzazione aziendale.

Come evitare, allora, di cadere in macroscopici errori durante la fase di progettazione della carta aziendale? In questo articolo, ti spieghiamo quali sono quelli più comuni e come evitare di commetterli.

Usare carta e stampa di scarsa qualità

Molti imprenditori si concentrano soltanto sul risparmio sui costi. Ecco perché usano carta di bassa qualità per progettare la carta intestata. Non commettere questo errore: una carta di scarsissima qualità creerà una cattiva impressione nella parte ricevente. Una carta intestata di qualità economica apparirà di cattivo gusto e ne potrebbe risultare rovinata l’immagine complessiva della tua azienda. Per lo stesso motivo, anche la stampa della carta intestata – offerta per esempio da BitPrint, uno dei leader del settore – deve essere effettuata a regola d’arte, utilizzando un servizio professionale e serio.

Usare colori eccessivi

La creatività è una buona cosa, ma usare troppi colori per realizzare la carta intestata della tua azienda, può farla sembrare davvero poco professionale. Non c’è nulla di male nel provare ad usare diversi colori ma il layout generale non dovrebbe apparire eccessivamente pacchiano. Ecco perché dovresti optare per una combinazione discreta di colori nella fase di progettazione della carta intestata.

Scegliere un carattere poco leggibile

Non scegliere un tipo di carattere difficile da leggere e, quindi, da comprendere. Puoi anche provare ad usare diversi stili di carattere nella progettazione della carta intestata della tua azienda ma il risultato finale dovrà essere sempre chiaro e di facile lettura. Puoi farti un’idea della tipologia di font utilizzabili sul sito defount.com.it..

Omettere le informazioni importanti

La carta intestata della tua azienda dovrebbe riportare i dettagli e le informazioni che rimandano direttamente alla tua impresa. Non possono ovviamente mancare il nome dell’azienda, il numero di registrazione, l’indirizzo, l’e-mail, il numero di telefono ed il numero di fax.

Usare troppe immagini

È sempre una buona idea utilizzare il logo aziendale sulla carta intestata, ma usare troppe immagini può essere davvero controproducente. Il layout non dovrebbe apparire confuso e fuori contesto. Ecco perché – se desideri utilizzare determinate immagini – dovrai assicurarti che esse si fondano alla perfezione con lo sfondo generale della carta intestata.

Ti potrebbe interessar

Sai perché i sti devono rispondere ai bisogni dell’utente e non dell’azienda?

Previous articleQuali sono i diversi cicli del sonno?
Next articleDenny Rose tutti i colori moda primavera estate
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

2 COMMENTS

  1. Un articolo molto interessante . Un giorno potrei anch’io avere bisogno di una carta intestata e questo tua articolo mi sarà davvero molto utile . Un saluto, Daniela.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.