Shatush come scegliere il colore giusto in base ai capelli e alla pelle

0
Shatush come scegliere il colore giusto
Shatush come scegliere il colore giusto

Lo Shatush ha letteralmente spopolato negli ultimi anni. Nato a New York intorno agli anni 70, si è diffuso velocemente in tutta Europa. Lo Shatush è caratterizzato dallo schiarimento dei capelli in modo degradante, va scelto però in relazione al colore dei propri capelli, tenendo conto dell’incarnato e della fisionomia.

Non tutti i colori vanno bene per chiunque, e se il rosso è perfetto sui capelli mori, ad esempio, non è di grande effetto estetico sulle bionde. Vediamo dei consigli su come scegliere il colore giusto dello Shatush in base alla colorazione dei capelli.

Shatush come scegliere il colore giusto

Lo Shatush considerato il look estivo delle star, è stato leggermente soppiantato o meglio dire, affiancato anche dallo stile face framing, altrettanto “illuminate” e valorizzante per le chiome, specie quelle molto lunghe e copiose. Il face framing, ivece, è sicuramente meno invasivo rispetto allo Shatush in quanto può essere realizzato anche per gradi, operando più interventi di schiaritura.

Molto simile all balayage è però più impegnativo da mantenere, ma in compenso, il face framing dona luminosità e volume alle chiome valorizzando i lineamenti: e lo Shatush invece? Perfetto per l’estate quando sole e cloro tendono a schiarire in modo naturale i capelli, può valorizzarci enormemente anche in inverno, se scelto e realizzato a DOC.

Colore giusto per Shatush, Balayage, e Face framing

Tutti e tre, Shatush, Balayage, e Face Framing, hanno un denominatore comune: quello della scelta giusta del colore, sbagliare il colore vuol dire vanificarne l’effetto illuminante e addolcente. Quindi sia che si faccia in casa con il fai da te, o che ci si rivolga al nostro parrucchiere è bene tenere a mente alcuni concetti di base. Se Balayage, e Face Framing, sono realizzati su ciocche, lo Shatush vine realizzato su tutta la chioma partendo però da una certa altezza e non dalla radice come si fa per la tinta, i colpi di sole, face framing.

Ecco perché carnagione e colore dei capelli entrano in gioco. Nello Shatush è bene rispettare il colore dei propri capelli andando a schiarire, in maniera progressiva, da poco più di mezza lunghezza fino alle punte. Il metodo di schiaritura dello shatush si attua grazie ad un decolorante che si applica sui capelli cotonati. Più si lascia in posa il prodotto, più i capelli tendono a schiarirsi. I riflessi ramati saranno evidenti sui capelli neri, mentre quelli biondi scuri si formeranno sui capelli castani, sui capelli biondo cenere avremo un effetto biondo graduale e chiaro.

Face framing tendenza moda capelli
Face framing tendenza moda capelli

Schiaritura dello shatush fai da te

Il fai da te può mettere a rischio la propria chioma, ma se non si esagera con il decolorante si lascia schiarire il colore in maniera naturale per 15 minuti. Più si allunga questo tempo più il tono del colore dei capelli si schiarirà. Ad esempio restando in posa per mezz’ora avremo una schiaritura di circa 4 toni rispetto al nostro colore.

Per ottenere un effetto naturale dello shatush è bene dividere la testa in 4 o 5 zone, legando dei codini, e decolorare gradualmente rispettando lo stesso tempo di posa. Cotonare i capelli prima di applicare il decolorante serve a rendere il colore naturale ottenendo dei capelli che sembrano schiariti dal sole. Cotonando i capelli e picchiettando il prodotto in maniera non omogenea si ottiene una decolorazione naturale.

Shatush per le more

Se siete more e avete la pelle scura o olivastra, il consiglio è di optare per una colore dello shatush ramato o tabacco. Meglio non scegliere il biondo in quanto richiederebbe una decolorazione troppo forte rovinando i capelli. Per i capelli neri lo shatush ideale come colore è tabacco o rosso molto scuro.

Shatush per le castane

Se avete la carnagione non molto chiara, ed i capelli castani, il colore perfetto per lo Shatush è il biondo cenere, raffinato, e ben si intona con i capelli e la pelle. Se volete osare per una tonalità poco più chiara tenete su il decolorante per uno o due minuti in più ma senza esagerare perché rischiate di bruciare le punte.

Shatush per le rosse

Il rosso è ritenuto, a torto, un colore difficile per lo Shatush. Schiarendo di pochi toni i capelli rossi si otterrà un effetto brillante molto bello e luminoso. Lo Shatush sui capelli rossi può dare risultati sorprendenti e molto piacevoli.

Shatush per le bionde

Se i vostri capelli sono castano molto chiaro o biondi, l’effetto illuminante naturale sarà sorprendente, e spesso non si capirà dove finisce il vostro colore naturale e dove inizia la schiaritura donando, così alla chioma, un bell’effetto naturale. Tra i tanti colori di capelli lo Shatush più facile da realizzare e su quelli tendenzialmente chiari.

Per avere un risultato soddisfacente è bene usare prodotti di ottima qualità o rivolgersi al proprio parrucchiere che potrà darci qualche consiglio in più in merito.

Previous articlePrugne secche ricetta per essiccare le prugne
Next articleCome allargare le scarpe strette
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.