Legno wengè: caratteristiche utilizzi e prezzi

1
336
Legno wengè: caratteristiche utilizzi e prezzi
Legno wengè: caratteristiche utilizzi e prezzi
Legno wengè: caratteristiche utilizzi e prezzi

 

Sentiamo parlare di legno Wengè e ce ne chiediamo le origini. Utilizzato sia per l’arredamento che nell’edilizia (porte, finestre, scale e parquet), il legno Wengè viene adottato nella costruzione dei mobili sia come legno massello che come impiallacciatura utilizzata per rivestire il legno truciolare.

 

Legno wengè: caratteristiche utilizzi e prezzi

 

Proviene dalle foreste di Mozambico e Congo e la sua produzione non è notevole, di difficile reperibilità possiede di costi medio alti, anche in virtù delle sue proprietà tecniche. Si tratta di un legno molto versatile, che si presta a numerosi impieghi, resistente ai parassiti del legno si preserva per lungo tempo, Molto duro il legno Wengè ha un peso specifico elevato, tant’è vero che, come L’ebano è un legno che non galleggia. La sua durezza e la resistenza agi agenti atmosferici (umidità e temperature) lo rendono idoneo nella costruzione di mobili da esterno, porte e finestre e nella realizzazioni di parquet dalle differenti tonalità e colorazioni.

I mobili realizzati con legno Wengè sono sia in massello che in truciolare rivestito da impiallacciatura. Vengono adottati per i bagni, i letti e camere, gli interni dei divani (strutture), le cucine e così via. Lo troviamo adottato anche in campo musicale, nella costruzione di diversi strumenti a corda, incluse le chitarre e in alcune percussioni (tamburi). La lavorazione del legno Wengè è molto simile a quella degli altri lagnami, ma la sua durezza potrà creare problemi alle lame e alle seghe, per questo talvolta, viene ammorbidito con del vapore caldo in modo da facilitarne il taglio. Durante la lavorazione, la sua durezza lo rende soggetto a scheggiature. Per rendere il legno più stabile il Wengè ha necessità di lente e progressive stagionature. La sua elevata concentrazione di resina, lo rende protetto da intemperie (legno grasso), ma poco adatto all’incollaggio, per questo spesso c’è la necessità di realizzare le strutture in Wengè avvalendosi di viti e chiodi di supporto. La verniciatura e la rifinitura non creano particolari problematiche ma, sempre per via dell’elevata concentrazione di resina, si consiglia di preparare bene la superficie e stendere più mani di fondo (tura pori).

I parquet in Wengè, spaziano dai colori chiari a quelli più scuri, caratterizzati da estetiche venature sottili, sono molto resistenti, ma i prezzi piuttosto elevati, vanno dai 50 ai 100 euro al metro quadro.

Ti potrebbe interessare:

Pulire mobili in legno Wengè

Resistenti ed estetici, i mobili in legno wengè tendono a raccogliere ed evidenziare sia la polvere che le “ditate”. andranno uliti con i normali prodotti per mobili, in alternativa utilizzate uno straccio imbevuto in acqua e aceto bianco (4 cucchiai in un litro) e strofinate energicamente. I ritocchi per graffi o ammaccature potranno essere effettuati con i medesimi bastoncini di cerca adottati per gli altri mobili.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.