Come combattere il polline e le allergie

La natura ci offre uno spettacolo quotidiano nella sua bellezza composta da cielo, mare e piante, ma sebbene le piante siano delle creature viventi di indubbia bellezza possono causare, non pochi problemi, a tutti quei soggetti che soffrono di allergie dovute ai pollini. Vediamo come combattere le allergie da polline.

Indice dell'articolo

video

Come combattere il polline e le allergie

In primavera arrivano le fantastiche fioriture multicolori, piante ed alberi si riempiono di profumo inebriante mentre, molte persone, cominciano ad accusare dei problemi: asma, bronchite, congiuntivite e rinite allergica (raffreddore), sono tra i disturbi più comuni e noti che il polline possa causare. Sebbene non ci si può rinchiudersi in casa,  è evidente che si dovranno  attuare alcuni accorgimenti per attenuare questo fastidioso problema. Vediamo insieme come fare e da cosa sono causate le allergie, insieme ad alcuni accorgimenti pratici utili.

Polline: cosa fare all’aperto

  1. USCIRE POCO – Sebbene tutti abbiano una vita sociale e lavorativa, quando è possibile, si dovrà cercare di non uscire di casa, specie nelle giornate di vento, momento in cui il polline disperso nel’aria tende ad aumentare considerevolmente.
  2. EVITARE PARCHI – Secondo suggerimento: evitare di recarsi in parchi, boschi e prati, ossia in tutti quei luoghi in cui la concentrazione di polline presente, aumenta notevolmente.
  3. FINESTRINI E FINESTRE CHIUSE – Se si viaggia in auto tenere i finestrini chiusi, accendere l’aria condizionata e far istallare un buon filtro antipolline che andrà mantenuto pulito ed in ottima forma. Anche in casa far installare dei filtri anti polline nei condizionatori o acquistare dei purificatori d’aria può aiutare moltissimo.
  4. FAZZOLETTO UMIDO – Se accusate dei disturbi mentre vi trovate all’aperto, lavate il viso, inumidite un fazzoletto e poggiatelo sul viso coprendo bocca e naso.

Pollini cosa fare in casa

  1. TENERE LE FINESTRE CHIUSE – La prima cosa da fare in casa per combattere il polline, è quella di tenere le finestre delle stanze, ben chiuse, istallare un condizionatore per refrigerare gli ambienti e farlo dotare di un buon filtro antipolline che andrà tenuto pulito.
  2. LAVARE SPESSO E SPOLVERARE – Lavare spesso i pavimenti e rimuovere la polvere ogni giorno da ogni superficie può aiutare molto. Se l’allergico siete voi indossa la mascherina filtrante.
  3. FARMACI – Sia in casa che fuori di casa, portate con voi un antistaminico ed un cortisonico, ciò in relazione al tipo di reazione allergica a cui siete soggetti, l’asma, tra le tante, è la più insidiosa.
  4. GIARDINAGGIO DELEGATO – Avete un giardino od un terrazzo fiorito? Incaricate qualcuno di falciare spesso il prato, evitate di piantarvi delle graminacee, e fate innaffiare frequentemente, le corolle fiorifere, causando l’appesantimento e la caduta del polline. Attendete fiduciosi un bell’acquazzone che lavi via più polline possibile!!!

Sebbene le allergie ai pollini siano un problema prevalentemente stagionale possono causare problematiche anche serie, ma con alcuni semplici accorgimenti si può cercare di attenuare il disturbo e vivere meglio anche in primavera. Alcune erbacee e piante fioriscono in periodi diversi, anche più volte l’anno, una di questi, ad esempio è  la parietaria, nota anche come muraiola che fiorisce da marzo fine a settembre, ottobre. Se ne avete degli esemplari in giardino e in prossimità delle recinzioni d casa fatela rimuovere.

3 COMMENTS

  1. Io sono un soggetto allergico ed ormai sono tre mesi che combatto contro i pollini. Ora sono nella fase clou. Speriamo termini a breve. Grazie dei consigli.

  2. Ciao mio figlio che soffre di allergie primaverili sta trovando giovamento stare chiuso in casa. Speriamo che finisce comunque presto questo periodo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.