Parietaria officinalis o muraiola pianta fitoterapica

10
102
Parietaria officinalis, muraiola, o vetriola
Parietaria officinalis, muraiola, o vetriola

Un pianta davvero molto comune, appartenente alla famiglia delle Urticaceae: cresce sui muri, per le strade, nei campi e nei giardini ed ha manifestazione infestante; inoltre, provoca allergie. Quasi tutti almeno una volta nella vita hanno visto questa pianta in quanto cresce spontanea un po’ ovunque, ed è una delle piante più frequenti da incontrare, ma pochi conosco le proprietà officinali della Parietaria.

Parietaria officinalis o muraiola

La Parietaria è una pianta officinale annuale che raggiunge l’altezza di circa 30 – 70 centimetri. Presenta un rizoma allargato dal quale si dipartano vari rami erbacei di consistenza lieve sui quali crescono foglie e fiori.

  • Le foglie sono ovali e picciolate talvolta ellittiche con apice a forma di lancia, mentre il colore è verde scuro quasi lucido sulla pagina superiore delle foglie di parietaria. La pagina inferiore è di colore quasi bianco.
  • I fiori di parietaria sono molto piccoli riuniti a verticilli in piccoli capolini compatti a forma sferica quasi privi di peduncolo. La pianta presenta sia fiori femminili che maschili.
  • I frutti sono dei piccoli acheni che maturando diventano di colore scuro ed assumono una forma ovoidale.
Parietaria officinalis o muraiola pianta fitoterapica

La Paritaria dove si trova?

Come detto in precedenza la Parietaria si trova un po’ ovunque sia in zone di mare che in quelle di montagna, in luoghi aridi, fra le rocce ed anche sui muri, ed è per questo che comunemente viene chiamata anche Muraiola.

Quando fare la raccolta della Parietaria

La Parietaria si raccoglie prevalentemente nel periodo estivo da Giugno fino a Settembre, anche se il periodo vegetativo della pianta è più lungo. La pianta andrebbe raccolta in campi o luoghi lontani dalla strada e da altre fonti di inquinamento.

Parti utilizzate e composti chimici

Si raccoglie la pianta intera, rizomi, foglie e fiori. I composti chimici contenuti nella pianta di Parietaria sono sali di Potassio, tannino, sostanze amare. Le proprietà della pianta sono prevalentemente diuretiche, calagoghe e vulnerarie.

Modalità d’uso

La Parietaria viene assunta attraverso varie tipologie di preparazioni: estratto fluido, tintura, polvere, succo, sciroppo ed infine, cataplasmi. Il Cataplasma di foglie schiacciate di parietaria ha azione lenitiva in caso di scottature e lievi ustioni.

Curiosità sulla Paritaria o Muraiola erba Vetriola officinale

La Parietaria viene chiamata oltre che Muraiola anche erba Vetriola questo perché anticamente veniva utilizzata per pulire efficacemente i vetri ed i recipienti di rame molto usati in epoche passate per cucinare i cibi.

  • La Pianta giovane di Parietaria viene utilizzata anche in cucina, infatti può essere consumata in insalata fresca.
  • Il polline della Parietaria è uno dei più precoci e attivi delle febbri da fieno.

Ti potrebbe interessare questa guida: Dove e quando raccogliere le piante selvatiche

10 COMMENTS

  1. Eccomi, io purtroppo sono allergica alla Parietaria e questo periodo sono proprio ko perchè è in piena fioritura. Il fascino della natura che porta benefici ma anche disagi!

  2. Leggendo l’articolo mi hai fatto venire in mente che quand’ero piccola mia nonna usava schiacciare e creare una specie di poltiglia con delle foglie raccolte da una pianta molto simile a questa…e la utilizzava ogni volta che io o mia sorella ci facevamo male in qualche modo!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.