Risotto venere nero allo speck e semi: delizia in tavola

Risotto nero “Venere” con semi
Ultimamente nell'alimentazione organizzata nella mia casa, il riso tende ad essere consumato di più, preferibilmente quello integrale, ciò a discapito della pasta spesso ricavata da farine "eccessivamente lavorate" e contenenti dosi massicce di glutine, non sempre tollerato. Non abbiamo abolito la pasta come primo piatto, ma la alterniamo piacevolmente a quella integrale e soprattutto, al riso. Il riso integrale è più nutriente del riso raffinato, e il riso Venere è un particolare tipo di riso dal chicco sottile, piccolo e nero, che durante la cottura emana un gradevole profumo di pane tostato, profumo che ha ispirato, con grande successo, questa ricetta con lo speck che vi consiglio ampiamente di provare. Vediamo insieme gli ingredienti per preparare il riso venere nero allo speck e semi per portare in tavola una delizia unica, un primo di riso eccezionale.

Ingredienti 4/5 persone

  • 350/ 400 gr di riso
  • 60 gr di speck (4/5 fette)
  • 2 cucchiai semi di girasole sbucciati
  • 100 gr mandorle sgusciate
  • odori: 2 coste di sedano: mezza carota, mezzo porro o cipolla
  • 1/2 dado vegetale
  • foglie di salvia (fresche od essiccate)
  • 2 pizzichi menta secca
  • olio extravergine
  • 1/2 confezione panna vegetale
  • Pepe

Preparazione risotto venere nero allo speck e semi con mandorle

Tritare tutti gli odori finemente e metterli in una padella con l'olio facendoli soffriggere. Aggiungere lo speck, i semi di girasole, le mandorle, pepe, dado e lo speck continuando a far soffriggere. Intanto cuocete il riso a parte salando mediamente l'acqua. Durante la cottura il riso Venere nero sprigionerà un piacevole profumo che si accosta ottimamente con i semi aggiunti e lo speck. Aggiungete al ckndimento in padella la salvia tritata od essiccata, la menta e la panna lasciando addensare 1 minuto. Quando il risotto sarà pronto, scolatelo e versatelo nella padella. Accendete il fuoco e rimestate per circa 1 minuto. Servite in tavola questa originale delizia veramente unica un primo piatto eccellente ma mi raccomando:

non aggiungete parmigiano!

Il sapore di questo risotto nero così condito rischierebbe di essere compromesso.

Buon appetito, ci sentiamo alla mia prossima sperimentazione culinaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *