Altered art: l’arte di trasformare un oggetto

    14
    12

     

    Stravolgere l’arte, ma soprattutto gli oggetti che utilizziamo nella nostra quotidianità cambiandone la loro destinazione d’uso: questa è la filosofia che è alla base dell’altered art o per meglio dire arte alterata, una sorte di riciclo creativo che si basa nel modificare un oggetto dandogli una forma e un uso del tutto nuovo seguendo ovviamente un’idea creativa.

     

    Altered art: l’arte di trasformare un oggetto

    Altered art: l’arte di trasformare un oggetto

     

    Creare un progetto di altered art significa stravolgere completamente l’oggetto andando a valorizzarlo artisticamente in modo da farlo diventare qualcosa di nuovo.

    libri ad esempio sono ideali per questo scopo: possono diventare portagioie o borsette.

    Si possono anche riciclare dvd, scatole, cornici, perfino carte da gioco per realizzare delle lampade fai da te davvero uniche e invidiabili.

    Con dei vecchi cd si potrebbero realizzare stravaganti decorazioni per la propria camera da letto o per realizzare delle lampade cinesi in pieno stile tecnologico e utilizzare le custodie per creare dei piccoli album fotografici.

    Questo particolare ramo del riciclo creativo, dal quale però se ne discosta leggermente, prevede l’uso di oggetti che fanno parte della propria quotidianità per essere trasformati in oggetti d’arte, utilizzando carta, tessuto, timbri in gomma, vernice insomma qualsiasi cosa purché la fantasia dia nuova forma a quel manufatto.

    Altered art: l’arte di trasformare un oggetto: quali tecniche utilizzare

    Numerose sono le tecniche che possono essere utilizzate per mettere in pratica questo processo di arte creativa.

    Tra di esse si distinguono:

    • fustellatura: si tratta di un processo che consiste nel tagliare un materiale piatto e sottile in una determinata forma che sia molto precisa consentendo così di tracciare linee curve e spezzate;
    • collage: tecnica basata sulla sovrapposizione di materiali diversi come ritagli di carte, giornali, fotografie, riviste che vengono incollati su un supporto di vario tipo che generalmente sia rigido;
    • stencil: parliamo di una tecnica basata sull’uso di una specifica maschera detta appunto stencil per riprodurre immagini uguali su differenti superfici. Si tratta cioè di un foglio dal quale è stato ritagliato un disegno la cui parte vuota fa poi da guida al colore che rimane sulla superficie interessata solo nei punti dove manca la carta ricreando così l’immagine,
    • pittura a mano libera: attraverso l’utilizzo di pennelli e pittura si dipinge quel determinato oggetto seguendo il disegno che si desidera realizzare

    insomma, tutto è consentito purché il risultato sia artistico.

    Come creare utilizzando l’altered art

    Per potersi cimentare in questa nuova pratica la prima cosa da fare è individuare l’oggetto da modificare.

    In base alla tipologia d’oggetto si dovrà mettere a punto una sorta di scaletta che preveda i vari passaggi in cui si vuol modificare quel manufatto in un’opera nuova.

    Il che si traduce con il preparare:

    • il materiale con cui lo si vuol rivestire o nel caso riverniciare,
    • chiodi e martello nel caso in cui lo si voglia appendere,
    • colla,
    • tessuti,
    • antiruggine, nel caso in cui il manufatto scelto sia in metallo

    Una volta che si ha a disposizione tutto il materiale necessario, si può passere al dare nuova forma al proprio oggetto senza aver fretta di finire: il processo creativo è un momento molto delicato e non è detto che non si possa dar vita a qualcosa di completamente diverso rispetto all’idea di partenza.

    Esempi di arte alterata

    Numerosi esempi di altered art vengono proposti dalla blogger creativa Einat Kessler, che stupisce ogni volta i suoi follower con numerose creazioni.

    Tra tutte spicca il famoso pennello trasformato in un vero e proprio oggetto d’arredo.

    L’artista ha coperto il pennello con del gesso e poi lo ha colorato utilizzando delle vernici spray con uno sfondo multicolor.

    Ha poi aggiunto un recinto e un lampione e abbellito il tutto con strati di fiori dai colori accesi e concluso il tutto aggiungendo maggior texture tramite l’utilizzo di pizzo e garza che poi ha colorato sempre usando gli spray.

    Trasformare qualcosa tramite il processo di altered art non è poi così difficile se ci si lascia guidare dalla propria creatività.

     

    Ti potrebbe interessare

     

    Idee per Arredare con i pallet: riciclo creativo dei bancali tutorial video

    14 COMMENTS

    1. il riciclo creativo è qualcosa che ha sempre attirato la mia attenzione, a volte si crea qualcosa di ancora più bello di quello che già esisteva

    2. Un concetto artistico alternativo e molto interessante, sono assolutamente favorevole al riciclo degli oggetti.

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!

    * Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

    *

    Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

    Please enter your name here

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.