I Tarocchi: Il giudizio XX Arcano

4
199

la carta del Giudizio è conosciuta anche come l’Angelo rappresentato nelle napoletane dall’asso di spade.Il Giudizio è preceduto dal Sole e seguito dal Mondo due splendide Lame.

Il pianeta connesso alla lama del Giudizio sono Plutone e Nettuno le cui cifre pitagoriche sono rispettivamente il 4 e il 7.

L’elemento è il fuoco, mentre la lettera ebraica Resh il suo significato è “la testa”. il simbolo esoterico di questa lama è “il rinnovamento”, mentre il valore occulto “il messaggio”, infine i suo nome divino è “Rodesh”.

Rappresenta l’Arcangelo con il suo fuoco purificatore, costituisce la resurrezione (spirituale ma anche fisica) per colui che ha percepito la parola della “nuova vita”. Porre ascolto all’annuncio “degli squilli di trombe” con il quale l’angelo è raffigurato.

Come già detto si identifica con Plutone Dio degli inferii (da questo il legame con fuoco) e con Nettuno Dio del mare e delle profondità degli oceani, il suo amuleto è rappresentato dalla Sraurolite conosciuta anche con il nome lacrima di fata”,una composizione di cristalli a forma di croce greca molto usata come portafortuna e pietra sacra. va indossata per proteggersi da ogni avversità, inoltre conferisce il controllo sulle “forze elementari”, a questa pietra si può associare anche lo “Spinello”, un cristallo raro.

Il Giudizio è una Lama che indica vita eterna, l’innovazione, l’affermazione e il giudizio definitivo. Può indicare un lieto evento, ad esempio una nascita, la guarigione da una brutta malattia, la liberazione da vincoli e soprusi, la chiaroveggenza. Se accostata ad una carta di Coppe (cuori) sta ad indicare la presenza nel soggetto di un ottimo spirito guida, o di un entità benevola “Santo” protettrice, molto forte.

 

Se esce capovolta sta ad indicare, con molta probabilità, una sentenza poco positiva proveniente da un giudice, un tribunale, può presagire la perdita di beni materiali, la diffamazione il disonore.

Dal lato della sfera psichica denota un individuo di scarsa intelligenza, o comunque con un handicap fisico di diversa e variabile entità, può altresì indicare una timidezza eccessiva e il blocco di capacità e qualità esistenti.

Se abbinata ad una carta di Spade (picche) sta ad indicare che il consultante è psicologicamente debole e non in grado di chiarire ed affrontare problematiche derivanti dalla sfera lavorativa,

Se abbinata con un carta di Bastoni (fiori), il consultante sarà soggetto a torti ed umiliazioni .

Furto di idee, plagio.

Quando questa Lama esce capovolta, non è di buon auspicio, bisogna leggere con attenzione le carte che escono accostate per evincerne il messaggio.

 

IMAG0530

                                                                  Il Giudizio (L’Angelo)

 

4 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.