Legno: manutenzione e verniciatura “olio di lino cera d’api”

2
656
Legno: manutenzione e verniciatura "olio di lino cera d'api"

 

Il legno sia nelle sue applicazioni strutturali sia come rivestimento, può conservarsi per centinaia di anni  in buone condizioni, a patto che sia adeguatamente stagionato e ben conservato. Generalmente i legni duri  come ad esempio la quercia bianca o il teak, risultano abbastanza resistenti all’acqua e ai parassiti, mentre i legno dolci  sono molto più vulnerabili. Per favorirne la durata e la bellezza nel tempo i mobili andranno manutenuti utilizzando olio di lino e cera d’api e rinnovandone la verniciatura, in caso di necessità.

 

Legno: manutenzione e verniciatura “olio di lino e cera d’api”

 

Esiste, al giorno d’oggi una tecnica di essicazione rapida del legname che ne consente la lavorazione quando il materiale è perfettamente asciutto in questo modo il fungo del legno è quasi del tutto scomparso e le condizioni climatiche delle abitazioni sono notevolmente migliorate e poco favorevoli alla proliferazione delle termiti poiché il tasso di umidità supera di poco il 20-30%., tuttavia in zone umide o costiere il rischio di attacco dei parassiti esiste ed è quindi necessario prevenirlo mediante l’utilizzo di preparati innocui per la salute dell’uomo ma efficaci come ad esempio le soluzioni a base di acido borico al 10%, la soda, o l’acido pirolegnoso alle erbe o ancora il concentrato di bitumina naturale. Il mercato offre tutta una vasta scelta di impregnanti protettivi adatti sia per legni duri che per legni teneri.

Le vernici utilizzate sono composte da pigmenti e solventi, per i pigmenti esistono soluzioni non tossiche mentre per i solventi vengono ancora utilizzati prodotti inquinanti anche se i paesi più attenti al problema ecologico tendono ad evitare quelli maggiormente inquinanti ( carboidrati aromatici e clorati). Sono commercializzate delle vernici definite ad acqua, sicuramente di minor impatto ecologico  che contengono una bassa percentuale di solventi. Leggere sempre le avvertenze stampigliate sui barattoli ed evitare la dispersione nell’ambiente attraverso gli scarichi domestici.

Per chi ama il fai da te vi elenco due soluzioni  ottime per la manutenzione del legno sia da interni che da esterni:

  • Encausto di cera solida
  • Trattamenti con olio di lino

 

 

Legno: manutenzione e verniciatura "olio di lino cera d'api"
Legno: manutenzione e verniciatura “olio di lino cera d’api”

 

 

 

ENCAUSTO DI CERA SOLIDA

 

Utilizzato sia per mobili che per rivestimenti interni, si ottiene miscelando in pari proporzioni c’era vergine d’api e trementina. E’ necessario sciogliere bene la cera utilizzando un fornello preferibilmente elettrico e non a fiamma ( in quanto infiammabile), lasciando sciogliere la cera a bagnomaria, una volta sciolta  togliere la cera ben calda dal fornello e miscelarla  con quantità eguale di trementina, se si formano grumi vuol dire che  la cera non era sufficientemente calda. Per ottenere una soluzione più fluida si può aggiungere qualche cucchiaio di olio di oliva. I pani di cera vergine per la preparazione dell’encausto sono facilmente reperibili nei fai da te , negli empori di pittura e nei  negozi di materiali per belle arti.

Se l’encausto necessita di colorazione sarà necesario  aggiungere alla miscela delle terre naturali ( terra di Siena, rosso di Prussia, terra d’Umbria) reperibili nei medesimi negozi citati.

 

 

TRATTAMENTO DEL LEGNO CON OLIO DI LINO

 

Questo tipo di trattamento è adatto per superfici lignee esterne e parquet. L’olio di lino è facilmente reperibile presso un qualunque emporio ben fornito, in alcune ferramenta e nei bricocenter, facendo attenzione ad acquistare un olio di lino cotto esente da piombo e non miscelato con altri olio (paglierino o minerale).

Per facilitare l’asciugatura dell’olio di lino cotto, lo si può miscelare con circa il 50 % di essenza di trementina. per una buona manutenzione del legno si consiglia di passare due mani  attendendo l’asciugatura della prima.

Rinnovare periodicamente la lucidatura  dei parquet e dei legni utilizzati per l’esterno.

 

Ti potrebbe interessare:

Gres porcellanato 5 errori da evitare nella pulizia del pavimento

 

Come pulire le sedie in paglia di Vienna

 

 

 

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.