I bonsai per alcune persone diventano una vera passione un hobby rilassante da praticare in casa. Tra le varie tipologie di bonsai troviamo quello di cipresso che può essere coltivato in diversi stili e soprattutto, come esemplare unico con forme diverse inclusa quella suggestiva a cascata, ma anche per formare piccoli boschi con gruppi di cipressi bonsai nani. Una specie versatile, da esterno, non delicata.

Bonsai di cipresso stile e coltivazione

Per ottenere un bonsai di cipresso si potranno usare giovani esemplari in vaso. I bonsai si riproducono per talea, per seme o per rimozione dal terreno di esemplari cresciuti in natura in situazione angusta che li ha resi mini alberi. Nel capo del cipresso si hanno, con facilità, esemplari nuovi anche per seme. Le talee, consentono, come negli esemplari adulti, di ottenere una pianta con le stesse caratteristiche della pianta madre, cosa che non si ottiene con la nascita per seme. Tra le tipologie di cipresso di cui parleremo ne prenderemo in esame due:

  • Cipresso comune o Cupressum sempervirens
  • Cipresso falso o Chamaecyparis
Bonsai di Cipresso a boschetto

Bonsai di cipresso comune

Si tratta di un albero sempreverde a crescita rapida con fogliame di color verde scuro e portamento verticale.

  • POTATURA: Prima della ripresa primaverile si operano le potature del cipresso bonsai. Gli stili con cui formare il bonsai sono molteplici. Si può optare per legature, od anche per allevamento simile alla struttura in natura realizzando boschetti molto suggestivi.
  • RINVASO: il rinvaso va effettuato ogni due anni prima della ripresa vegetativa fine inverno inizio primavera.
  • ESIGENZE: Questo tipo di pianta “cipresso” ama le esposizioni in pieno sole ma, allo stesso tempo, richiede annaffiatura molto abbondanti. Sopporta bene il freddo ma non temperature troppo rigide.
  • LEGATURA: Le legature di formazione possono essere effettuate in qualsiasi periodo dell’anno ma on vanno mantenute mai per più di tre mesi.
  • PROPAGAZIONE: la propagazione del bonsai di cipresso va effettuata per seme in primavera o in altro periodo ma in serra.

Falso Cipresso

Il Chamaecyparis o falso cipresso è una conifera sempreverde che presenta foglie a squama di pesce ed è di colore verde chiaro, quindi diversa dal comune cipresso.

  • POTATURA: per questa specie botanica le potature vanno effettuate preferibilmente in primavera o in autunno quando la pianta si avvia al riposo vegetativo.
  • RINVASO: ogni due anni nei mesi che vanno da marzo a maggio.
  • HABITAT: a differenza del cipresso, il falso cipresso ama posizioni a mezzo sole o mezz’ ombra, resiste molto bene al freddo e necessita di molta acqua.
  • LEGATURA: le legature andrebbero preferibilmente effettuate a fine inverno o in autunno.
  • PROPAGAZIONE: si ottengono nuove piantine per seme.

Il cipresso è un bonsai da esterno di facile coltivazione che da risultati estetici molto gradevoli, specie se coltivato in gruppo o a cascata.

Cerca e acquista piante e semi

Ti potrebbe interessare

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.