Bug che spiano dispositivi alla stregua delle microspie nei telefoni: come accorgersene?

2
Microspie nei telefoni
Microspie nei telefoni

Microspie nei telefoni moderni: un metodo di ascolto non proprio legale

Ricordate i vecchi film di spionaggio, in cui un agente segreto doveva pescare informazioni rintracciando segretamente i suoi nemici e ascoltando le loro conversazioni? Una spia sapeva bene come utilizzare le microspie nei telefoni. Al giorno d’oggi, esperti del settore, come un investigatore privato Vox, è in grado di individuare rapidamente quelle ambientali e disattivarle.

Indice

La moderna tecnologia ha modificato il concetto di microspie nei telefoni; adesso vengono utilizzati software specifici che fungono da bug all’interno degli smartphone. Potrebbe essere un modo per proteggere un bambino che usa Internet da siti Web o personaggi poco raccomandabili.

Siccome l’adescamento e gli abusi sessuali nei loro confronti nelle chat room online e tramite messaggistica istantanea sono all’ordine del giorno, alcuni genitori potrebbero considerare l’ascolto delle telefonate dei propri figli un buon modo per evitare che vengano adescati.

Anche se tutto questo è eticamente consentito, non lo è altrettanto l’installazione di bug come microspie nei telefoni, che è illegale. Invece, i genitori apprensivi potrebbe considerare l’utilizzo di un’app di controllo parentale per tenere d’occhio la comunicazione online dei figli.

Che cos’è il bug e come eseguire quello di un telefono cellulare?

Se le microspie nei telefoni possono apparire come metodo poco ortodosso per controllare le chiamate altrui, un bug nello smartphone è più o meno la stessa cosa. Si tratta sempre di un metodo tecnologico per spiare qualcuno a sua insaputa.

Attraverso di esso, si possono intercettare le conversazioni vocali e i messaggi di un’altra persona senza il suo consenso. Insomma, le microspie nei telefonini hanno cambiato nome e forma, ma restano comunque un metodo illegale.

Discorso diverso invece per il monitoraggio del dispositivo di un figlio allo scopo di proteggerlo dal cyberbullismo e dai molestatori online.

Microspie nei telefoni: come accorgersene?

Pedofili e molestatori in cerca di vittime minorenni nelle chat room online spesso sono molto esperti di tecnologia. Significa che possono utilizzare software illegali per rilevare i bambini e sapere come intercettare un telefono senza toccarlo. Probabilmente qualcuno ha avuto in passato esperienza con le microspie negli smartphone.

Di solito, quando un bug è stato inserito all’interno del dispositivo mobile, lo stesso mostra scarse prestazioni. Un genitore dovrebbe subito controllare se il cellulare del proprio figlio sia sotto il controllo di un molestatore.

5 Segni da individuare per le microspie nei telefoni

1 – Strani suoni durante una chiamata: si sentono strani suoni mentre si è in conversazione telefonica, come dei clic, voci lontane o altri rumori simili a quelli che le persone sentivano una volta quando venivano messe microspie nei telefoni? Non sono normali per i telefoni cellulari moderni. Se accade qualcosa del genere, il cellulare potrebbe essere stato buggato.

2 – Capacità della batteria ridotta: se la batteria del cellulare si esaurisce rapidamente, potrebbe essere un segno di intercettazione. Poiché il software del bug viene eseguito in background, infatti, registrare le conversazioni o qualsiasi altra cosa da parte dell’hacker richiede energia. Ecco perché lascia un’impronta sotto forma di prestazioni della batteria ridotte.

3 – Attività telefonica atipica: un cellulare con problemi può mostrare comportamenti strani quando non è in uso. Se tutte le notifiche sono state disattivate, ma continuano ugualmente ad apparire, e il telefono si riavvia da solo, potrebbe essere perché un’altra persona ha avuto accesso al dispositivo. Un po’ come facevano gli agenti segreti con le microspie nei cellulari.

4 – Spegnimento prolungato: prima di poter spegnere lo smartphone, è necessario completare tutte le attività in sospeso. Ci vuole molto più tempo se il telefono sta trasferendo dati a qualcun altro in remoto. Quindi, se il dispositivo non riesce a terminare il suo lavoro poco dopo averlo spento, prendere in considerazione la presenza di un software di tracciamento.

5 – Messaggi di testo strani: se si ricevono strani messaggi di testo che contengono simboli e numeri casuali, è ora di iniziare a preoccuparsi. Le persone che utilizzano un software illegale per entrare dentro un altro dispositivo, devono inviargli codici segreti. Se si è sicuri di non essersi abbonati a un servizio che richiede l’invio di un codice, significa allora che il telefono è spiato da qualcun altro.

Previous articleCome scegliere il mascara e come utilizzarlo al meglio per avere ciglia perfette
Next articleI migliori rubinetti da bagno: guida all’acquisto e cose da considerare
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

2 COMMENTS

  1. È sempre inquietante pensare di essere spiati da qualcuno sui nostri dati nello Smartphone. Grazie per i consigli in merito.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.