In questo periodo di allerta mondiale per il Coronavirus molte persone adattano misure igieniche accurate adoperando disinfettanti e detergenti atti a pulire pavimenti e superfici per disinfettarle, ma che possono però, risultare dannosi e tossici per i nostri amici a quattro zampe.

Cani e gatti sono i più colpiti in questi incidenti domestici e, si verificano sempre più frequentemente le corse al pronto-soccorso per poter capire cosa ha il nostro cane o il nostro gatto. Come difendersi dalle infezioni da virus senza danneggiare i nostri animali domestici? Scopriamolo insieme!

Disinfettanti tossici per cani e gatti

Si deve pensare al fatto che gli animali come cani e gatti hanno un olfatto molto sensibile e più delicato del nostro. Inoltre, la loro struttura fisica e la scarsa altezza, li tiene con il musetto molto vicino al pavimento. Per questo motivo ammoniaca e varechina vengono inalati in quantità elevata e possono causare problemi alle vie respiratorie e agli occhi. Ma non finisce qui. Non solo i polmoni del nostro cane o gatto possono essere danneggiati, c’è un altro veicolo importante: le zampe.

Cani e gatti zampe e assorbimento detergenti e disinfettanti

Le zampe ed i polpastrelli degli animali (cani, gatti, conigli, furetti etc.) non sono protetti da scarpe e dunque, quando laviamo il pavimento con prodotti di vario genere, ma soprattutto con detergenti come alcol, varechina, ammoniaca, lisoformio od altro, quest’ultimi lasciano sostanze nocive nell’aria e sul pavimento. Quindi, la prima cosa necessaria da fare, è quella di arieggiare gli ambienti per preservare i nostri polmoni, e quelli dei nostri cari pelosetti.

Proteggere le zampe

In secondo luogo, è importante proteggere le loro zampe che, a contatto del pavimento assorbono, attraverso i polpastrelli, grandi quantità di sostanza nocive presenti nei disinfettanti e detergenti. Il risultato è una grave intossicazione e il dover ricorrere alle cure del veterinario.

gatto
Gatto sdraiato sul tappeto

Come evitare di intossicarli e come intervenire

Come evitare di intossicarli? Intanto consideriamo che anche una volta asciutta la superficie pulita, la sostanza nociva rimane sul pavimento. Quindi non è sufficiente fare attenzione nel momento in cui si detergono e disinfettano le superfici. E’ buona norma lavare accuratamente zampe e polpastrelli dei nostri amici animali e proteggerli passando sulla pianta della zampa una crema grassa ed idratante.

Oltre a a questo, evitiamo di tenerli nella stanza che stiamo lavando, e cambiamo l’aria più volte al giorno, specie nelle ore successive alle pulizie. Evitiamo anche di farli sdraiare sul pavimento e dotiamoli di tappeti e cucce morbide e confortevoli in tessuto.

Come lavare e disinfettare

Non eccediamo nell’uso di questi prodotti che oltre ad essere nocivi per gli animali, lo sono anche per l’uomo e per l’ambiente, quindi adoperiamoli ben diluiti. Ad esempio per disinfettare con la candeggina usiamo 2 cucchiai di prodotto disciolti in 1 litro di acqua. Stesso discorso per l’uso di altri detergenti da non usare mai puri, ma bensì ben diluiti, disciolti quindi in molta acqua, e dissolti in piccola quantità. Proteggiamo i nostri amici animali!!! 🙂

#nonliabbandonate perché non contraggono e non diffondono il virus!

Ti potrebbe interessare

3 COMMENTS

  1. Ciao ho letto su molti giornali l’uso indiscriminato della candeggina sugli animali, e sono concordi che è dannoso come hai ben spiegato tu

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.