Guida alla scelta del materasso nuovo

Quando ci si trasferisce in una nuova casa, o si attua una ristrutturazione del mobilio, vale la pena di pensare anche a rinnovare il materasso su cui ci si corica e si riposa tutte le notti.  Si tratta infatti, di un oggetto che va incontro ad un logorio costante nel tempo proprio perché viene usato di continuo. Avere in casa dei  materassi in buone condizioni è fondamentale al fine di riuscire a garantire un riposo sereno e ristoratore.

 

Guida alla scelta del materasso nuovo

 

Per poter avere un sonno ristoratore ed un riposo piacevole è necessario sostituire periodicamente il materasso. Ma quale materasso scegliere e quali elementi tenere in considerazione? Ecco una breve guida orientata all’acquisto di un materasso moderno e confortevole.

 

Guida alla scelta del materasso nuovo
Guida alla scelta del materasso nuovo

 

L’importanza della prova del materasso

 

Prima di acquistare un materasso vanno fatte delle prove e delle verifiche utili a saggiarne la qualità. Fra questi test troviamo, ad esempio, quelli riguardanti la rigidità e la resistenza del prodotto. Altri elementi che è necessario valutare sono il costo e la tipologia di materiale. Per questo motivo mi sono recata in vari negozi di arredamento per testare fisicamente i materassi. Stendendocisi sopra per un breve lasso di tempo, diciamo circa dieci minuti, è possibile farsi un’idea del prodotto.

Tuttavia, dieci minuti potrebbero non essere sufficienti per selezionare la superficie giusta su cui ci si stenderà nel corso dei prossimi mesi ed anni. Ho deciso, dunque, di consultare le offerte online e m sono accorta che si trovano molti prodotti di ottima fattura a prezzi vantaggiosi.

Come fare a provarli però?

Alcuni venditori lo consentono! Ci sono produttori come Tempur (che per altro ha diversi materassi in offerta),  ad esempio che danno la possibilità  di dormire sul materasso acquistato online per testarne la comodità e sostituirlo con un altro modello nel caso in cui non vada bene. Quando si fa la prova materasso è bene stare particolarmente attenti a valutare il suo grado di rigidità, che dipende da fattori come il peso corporeo di chi ci si stende sopra e dei materiali da cui è composto il materasso.

Quali sono i materiali più comuni e quali sono più indicati?

Questo è un dato da valutare con molta attenzione per poter scegliere il materasso migliore per  noi!

 

Tipologie di materassi

 

  • Ci sono tanti tipi di materasso ma, al primo posto colloco, senza dubbio, quelli in memory foam, ciò per via della loro duttilità. Il memory è l’ideale come materiale per il materasso in quanto si plasma assumendo la forma del vostro corpo. Ciò rappresenta un’ottima opzione ortopedica per chi vuole tutelare la propria postura.  Questa categoria di materassi è composta prevalentemente da poliuretano ad alta densità, la resilienza e la cosidetta “portanza” possono variare molto da un materasso all’altro.
  •  Un altro tipo di materasso molto diffuso è quello in lattice. In tal caso si parla di materiale schiumato che può essere al 100% naturale, o possedere una certa percentuale di materiale sintetico. 
  • Infine, troviamo il classico materasso a molle che può variare in base alla tipologia di molla adottata nella costruzione. Esiste anche una tecnologia di ultima generazione in grado di utilizzare molle accoppiate per replicare l’effetto memory foam.

 

Guida alla scelta del materasso nuovo

 

Quale materasso scegliere?

 

Un materasso va scelto sempre tenendo conto della qualità del sonno che è in grado di garantire.

  • Da questo punto di vista, i materassi a molla sono ottimi per gli individui robusti e per chi cerca una soluzione economica a lungo termine. Considerate però che più le molle sono numerose migliore sarà l’utilizzo del materasso per le persone di peso notevole.
  • Il materasso in lattice, invece, va assolutamente evitato per le persone allergiche ma  è perfetto per tutte le altre persone.
  • Infine, i materassi in memory foam possono variare di molto tra loro in base alla loro composizione specifica:  è consigliabile scegliere prodotti di fascia medio-alta per essere sicuri di acquistare un prodotto di qualità.

D’altra parte, concorderete con me che forse vale la pena spendere un po’ di più per garantire il benessere di circa un terzo del vostro tempo?

 In conclusione, posso dirvi che la scelta finale è legata alle vostre esigenze e al vostro budget: la comodità è la qualità del materasso devono, però, essere sempre e comunque la priorità principale!

 

 

Ti potrebbe interessare:

Italiani e credenze sulla paralisi nel sonno

 

 

 

Sharing is caring!

Related Post

4 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.