Nel bagno di una donna non può mancare: lo specchio ingranditore è un prezioso alleato per la beauty routine quotidiana e per un perfetto make-up. Con la giusta luce e l’ingrandimento preferito, prendersi cura del proprio viso sarà un vero piacere!

Scegli lo specchio ingranditore giusto per te

Lo specchio ingranditore è un accessorio strategico per il bagno e la sua scelta deve essere ben ponderata. Altrimenti, dall’ essere un accessorio “furbo” e un ottimo alleato per prendersi cura di sé, diventa pressoché inutile e abbandonato in un angolo.

La prima, fondamentale caratteristica da tenere presente è la capacità di ingrandimento.

La scala convenzionale vuole che si parta da un ingrandimento minimo di “x2” a un massimo di “x10”. Gli specchi ingranditori possono avere un’unica lente (ingrandente o no) oppure due lenti, una normale e l’altra che ingrandisce, ma esistono anche alcuni modelli che hanno entrambe le lenti che ingrandiscono. In linea di massima non esiste un modello migliore o peggiore, la scelta è molto soggettiva e legata alla comodità di ognuno.

Gli specchi ingranditori hanno solitamente forma tonda o quadrata e si differenziano tra loro per la modalità di installazione.

  • Con braccio singolo: sono quelli che hanno una capacità di movimento ridotta. Si fissano al muro ma hanno un braccio molto corto e si consiglia quindi di sceglierli solo quando si ha la possibilità di avvicinarsi fisicamente alla lente
  • Con braccio doppio: sono identici ai precedenti, ma hanno il braccio molto più estensibile. Sono ideali quando non si ha la possibilità di avvicinarsi alla lente, ad esempio perché c’è il mobile del bagno che impedisce fisicamente di avvicinarsi al muro
  • Con ventosa: sono una soluzione molto duttile perché lo specchio può essere spostato e “incollato” nel punto più comodo in base al momento e alla motivazione di utilizzo. Grazie alla ventosa, lo specchio può essere fissato sia ad un vetro che ad una piastrella
  • Da tavolo: anche in questo caso la comodità di poter spostare lo specchio in base al motivo dell’utilizzo è la caratteristica principale.

Un altro valore aggiunto da non sottovalutare è la possibilità di muovere lo specchio in più direzioni. Una rotazione ideale è di almeno 90° perché permette di poter posizionare la lente in modo più comodo e di specchiarsi da diverse angolazioni.

Un ultimo aspetto da controllare è la qualità della lente che si valuta facilmente controllando la distorsione dell’immagine sui bordi: minore è la porzione di immagine riflessa distorta e maggiore è la qualità della lente e il valore del prodotto che si va ad acquistare.

Lo specchio ingranditore: l’alleato perfetto per il tuo make-up!

Lo specchio ingranditore a LED

A completare il vasto panorama degli specchi ingranditori, la ciliegina sulla torta: lo specchio ingranditore con luce a LED. Perché si sa che la miglior luce per il make-up è quella naturale e la luce a LED la riproduce fedelmente!

Sono ideali perché illuminano precisamente solo la zona interessata e non creano zone di ombra come, ad esempio, può succedere con i faretti dello specchio. Vanno attaccati alla corrente e nelle confezioni sono inclusi tutti gli elementi che servono per metterli in funzione. I modelli da parete hanno solitamente la parte elettrica nascosta mentre per quelli mobili si avrà il filo da attaccare alla presa.

Pulizia e manutenzione

Lo specchio ingranditore andrebbe pulito dopo ogni utilizzo utilizzando un panno e uno spray per i vetri. È importante non utilizzare un detergente aggressivo, non tanto per il vetro, ma per la struttura dello specchio: è solitamente fatta in ottone o in ABS cromato e se si usa un detergente sbagliato si rischia di rovinarla.

5 COMMENTS

  1. Mamma mia lo vorrei tanto anch io questo fantastico specchio! Io nella mia casa ho quelli classici..ma questo sarebbe così utile!! Terrò presente!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.