Riparare le piante dal gelo e dalla neve: consigli pratici

Le piante da giardino e balcone affrontano l’inverno in giardino e sul balcone ma nei mesi più freddi possono essere soggette a rischi di gelate e neve. Come proteggere le piante dal gelo? Scopriamolo insieme!

Quando le temperature scendono sotto ai 5 gradi tutte le piante del mondo vegetale, rallentano la loro crescita. Molte soffrono le basse temperature, specie quelle provenienti dai paesi a clima tropicale, e le piante grasse, rischiano di morire. Per questo riparare le piante dal gelo e dalla neve è molto importante.

video

Riparare le piante dal gelo e dalla neve

Per questo è importante creare per le piante, dei ripari adeguati, costruiti con materiali idonei in grado di rispettare la fisiologia della pianta e, al contempo, utili nella creazione di microclimi con caratteristiche di umidità, temperatura, areazione e luce idonee, senza però favorire lo sviluppo di funghi e muffe dannosi per le piante. Diversi i materiali e le strutture da utilizzare per riparare le piante dal gelo e dalla neve in maniera efficace.

Materiali

Tra i materiali e le strutture da usare, ne troviamo diversi e, ad oggi, si ricorre al tessuto non tessuto, ai cassoni e alle piccole e grandi serre. Le grandi serre sono destinate all’agricoltura e ai vivai, mentre le piccole serre sono utili per riparare piante da fiore, piante verdi in balcone o in giardino.

Tessuto non tessuto

Uno dei materiali più utilizzati, ed anche il più idoneo per creare riparo alle piante dal gelo, è il tessuto non tessuto. Il freddo per le piante può essere fatale, allo stesso modo, piante e ghiaccio non sono compatibili e dunque si deve ricorrere ai ripari prima che le gelate facciano danni irreparabili al mondo vegetale.

Il tessuto non tessuto (TNT) è realizzato in fibra sintetica (comune polipropilene), materiale atossico e leggero poco costoso che viene venduto in teli rettangolari o in rotoli. Il TNT in rotoli può essere steso sulle piantine e tende a sollevarsi da solo in maniera naturale con la crescita delle stesse. Viene utilizzato per le coltivazioni ma può essere adottato anche nei piccoli orti urbani, per neve e piante o per le gelate, e può essere utilizzato in unico strato o a doppio strato a seconda dello stadio di sviluppo delle piante o dei vegetali.

Vantaggio dei teli TNT

I teli TNT proteggono le piante dal freddo in quanto il vantaggio consiste nel fatto che la temperatura sotto il telo, ed esattamente quella che si registra tra il tessuto ed il suolo è sempre maggiore dii 2 o 3 gradi centigradi rispetto a quella esterna. Il TNT si utilizza per anticipare semine e trapianti specie nelle zone a clima freddo e per evitare danni dovuti alle gelate tardive o alle brinate che si verificano di frequente in molte regione dell’Italia.

Piccole serre

Per le piante e il gelo la soluzione migliore per case, giardini e balconi, sono le piccole serre. Le serre sono utili per proteggere le piante di ogni genere, incluse quelle da orto. Va detto che gli accessori e la personalizzazione delle serre, piccole o grandi che siano vanno adottati anche in base al tipo di piante e vasi da inserirvi. Proteggere le piante dal freddo nella stagione invernale consente di mantenerle in vita, coltivare, seminare e continuare a far vegetare diversi esemplari.

Serre a casetta e a tunnel

Per giardino e terrazzo si trovano serre a casetta pratiche e decorative di varie dimensioni, mentre per l’orto vengono utilizzate le serre a tunnel. Rispetto al TNT le serre sono in grado di offrire alle piante maggior protezione e di anticipare e prolungare ulteriormente il periodo di raccolta di molti ortaggi quali: cavoli, cicorie, bietole a coste, rapanelli, radicchio, rucola, spinaci e valeriana (ad esempio).

Piante da orto e neve

Queste serre sono reperibili in commercio già predisposte e facili da assemblare. Ma volendo realizzare le protezioni dal freddo per le piante con il fai da te occorre costruire adeguati sostegni in metallo o legno. In genere si usano quelli a forma d’arco che andranno ricoperti con fogli di plastica trasparente.

Avvertenze per le serre

Le piccole serre così costruite o realizzate andranno frequentemente arieggiate, specie nelle ore più calde della giornata, sollevandone un lato, o aprendo la porta, (qualora presente). Questa metodica serve a prevenire la formazione di marciumi e malattie fungine. Se possibile, tunnel e serre andrebbero orientati verso sud in un area ben soleggiata del giardino o del terrazzo.

Proteggere le piante dal freddo con i cassoni

Le piante da orto (ma anche di altro genere) possono essere ricoverate in cassoni collocati direttamente sul terreno orientati verso sud permette di coltivare ortaggi nei periodi freddi dell’anno. All’interno del cassone la temperatura è superiore di circa 6 – 8 gradi rispetto a quella esterna, questo perché all’interno del cassone si crea un effetto serra, mentre il vetro lascia passare i raggi del sole che riscaldano efficacemente il substrato.

Dato che le onde lunghe non riescono a passare oltre il vetro di copertura, buona parte del calore generato rimane all’interno del cassone stesso. Per questo motivo per aumentare ulteriormente l’effetto serra si utilizzano talvolta, due strati di vetro distanziati i pochi centimetri tra di loro.

Proteggere le piante dal freddo in terrazza o in balcone

Le piante da appartamento, ma anche alcune da fiore come i gerani nella stagione invernale andrebbero riparate dal freddo, portate in casa o poste in piccole serre da giardino a temperature che non devono essere inferiori ai 4 o 5 °C.

l’apparato radicale delle piante, anche in pieno inverno, non entra in risposo a differenza dei fusti e delle foglie. Se le piante non si possono spostare le si può coprire con fogli di plastica trasparente posti su sostegni.

Quando si procede alla copertura di una singola pianta (es. gli agrumi in vaso o in terra) con una campana di plastica, è necessario scoprirle per qualche ore ogni 2 o 3 giorni sempre per evitare la formazioni di funghi e muffe. Infine, per proteggere l’apparto radicale delle piante in vaso o in terra si tende uno strato di pacciamatura alla base.

7 COMMENTS

  1. Io sono piuttosto negata con le piante ma quest’inverno devo prendermene cura perché i miei genitori si sono ammalati; grazie dei consigli preziosi, alcuni mi sono di grande aiuto.

  2. Generalmente metto dentro le piante che possono stare anche in casa, le altre cerco di coprirle creando una specie di serra casalinga

  3. Grazie per i consigli, li metterò sicuramente in pratica, quest’anno mi hanno regalato alcune piante e non vorrei farle morire.

  4. In genere qui al sud difficilmente ci sono le gelate però avendo degli alberi da frutto sulla mia veranda seguirò lo stesso i tuoi consigli.

  5. Ciao.
    Quanti consigli super utili.
    Personalmente ho un pollice nero.
    Ma amo le piante e i fiori, devo provarli.

    Grazie.
    Un bacione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.