Abbigliamento nell’antica Grecia e nell’antica Creta: come si vestivano i greci

0
1635
Abiti greci tipici dell'isola di Creta

Nell’antica Grecia la società pastorale fu all’origine della cultura ellenica del primo millennio avanti Cristo e lentamente si diffuse nell’intero bacino mediterraneo. La ricchezza che il popolo greco raggiunse non modificò il suo abbigliamento anche se va detto che nell’isola di Creta l’abbigliamento femminile assunse una connotazione differente.  Vediamo come era l’abbigliamento nell’antica Grecia e nell’antica Creta e come si vestivano storicamente greci e cretesi.

 

 

Abbigliamento nell’antica Grecia e nell’antica Creta: come si vestivano i greci

 

Tra gli indumenti più in uso nell’antica Grecia troviamo himation, chitone, clamide e peplo.

Il chitone era una semplice tunica, che potevano essere di lunghezza variabile, adottati sia dagli uomini che dalle donne. Il chitone veniva fermato sulla spalla sinistra o talvolta su ambedue le spalle utilizzando delle fibbie in metallo.

Con il tempo il popolo greco divenne più ricco e parallelamente il chitone assunse delle connotazioni più sfiziose e frivole: fu utilizzata più stoffa per formare numerosi drappeggi fino a trasformare l’indumento in un vero e proprio peplo.

 

Abbigliamento nell'antica Grecia e nell'antica Creta: come si vestivano i greci
Abbigliamento nell’antica Grecia e nell’antica Creta: come si vestivano i greci

 

Il tessuto più utilizzato era la lana. Il peplo era costituito in origine, da un triangolo di lana lungo cucito su di un lato, partiva dalle spalle per ricadere sul petto. Anche in questo caso si utilizzavano delle fibbie per bloccarlo mentre una cintura bloccava l’abito sotto il petto.

Infine, himation veniva utilizzato come mantello ed era costituito da un grosso triangolo di stoffa messo doppio, esso serviva per proteggere le spalle ed il capo.

La clamide era anch’essa un mantello ma di fattezza corta rispetto al peplo, generalmente utilizzato dai giovani e dai militari.

Il colore per elezione di questi indumenti era il bianco ma, successivamente sia himation che il chitone vennero colorati di porpora, rosso, violetto, giallo e persino turchese.

I calzari del popolo greco erano semplici, realizzati in pelle ed intrecciati alla caviglia mentre quelli dei militari risultavano chiusi a proteggere la punta del piede e salivano lungo il polpaccio formando una sorta di stivale aperto.

Dopo le campagne d’oriente ed attraverso Alessandro Magno giunsero in Grecia stoffe più sofisticate quali cotone e seta, si diffuse così una moda più sofisticata arricchita da tessuti leggeri e ricami, vennero introdotti altri colori come l’oro, il rosa ciclamino ed il verde pastello (epoca ellenistica). L’himation veniva indossato sopra un perizoma di semplice fattezza mentre le donne usavano come reggiseno, una fascia chiamata strofilo utilizzata in modo stretto e fasciante.

 

Grecia abiti: Himation – Abiti ellenici – abbigliamento donne greche

I cappelli greci

I cappelli greci erano di varie fogge a tronco di cono modello di provenienza egizia, a forma di pagota, cappello frigio. un cappello tipico e molto in uso era il pilos costituito da una calotta senza bordo che si indossava anche sotto l’elmo dei soldati. Infine, troviamo il petaso, un capello in feltro realizzato con ampia falda.

Le acconciature ed i capelli nell’antica Grecia

Le donne dell’antica Grecia portavano tendenzialmente i capelli lunghi (come a Creta), ma li acconciavano in diversi modi: Tagliavano una frangia corta e raccoglievano il resto della chioma in una lunga coda, oppure utilizzavano moltissimo lo chignon racchiuso in bende di tessuto con le quali incorniciavano anche la fronte. Molto apprezzati i capelli biondi tant’è vero che venivano lavati e schiariti in mille modi differenti: Adottata la lisciva per lavarli.

 

Acconciature greche per uomo e donna – copricapo uomini

 

Abbigliamento nell’antica Creta

Nell‘antica Creta le connotazioni dell’abbigliamento in uso assunsero degli aspetti differenti da quelli della Grecia. La moda femminile cretese era molto preziosa e sofisticata, ciò in relazione al ruolo di grande importanza che assumeva nella società cretese.

 

Abiti greci tipici dell’isola di Creta

Le donne d’alto rango indossavano delle gonne molto lunghe spesso costituite di balze molto ricche variopinte e sovrapposte tra loro. Alla gonna veniva associato un corpetto molto aderente che bordava il seno lasciandolo scoperto e possedeva delle maniche decorative che arrivavano fino al gomito. Le donne cretesi adottavano anche del tuniche di fattezza semplice costituite da lino grezzo, mentre in vita si adotta  una cintura in cuoio.

Le gonne lunghe e ricche venivano adornate da cuciture d’oro e piastrine: con le cuciture si realizzavano foglie, animali e fiori. I capelli erano spesso lunghi e fluenti sciolti o legati da un lunga coda acconciati con forcine e reticelle. Molto usati erano anche i cappelli di diverse fogge fissate con maestria grazie all’uso di appositi spilloni in oro.

 

  • Uomini e donne si depilavano con molta cura e la loro igiene scrupolosa imponeva di fare il bagno ogni giorno.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.