7 piante che vivono bene in casa con poca luce

Molte persone non hanno il pollice verde, altre invece, vivono in ambienti scarsamente illuminati che non sempre si prestano alla coltivazione delle piante.

Ma ci sono delle specie botaniche che nascono e crescono nel sottobosco, e si adattano a vivere bene in ambienti poco illuminati, come i bagni e le cucine, spesso esposti a nord, ma anche in soggiorni con finestre piccole.

video

Insomma, se avete una scarsa illuminazione naturale in casa, non disperate: la soluzione c’è! Vediamo quali sono le 7 piante che vivono bene in casa anche con poca luce.

7 piante che vivono bene in casa con poca luce

7 piante con scarse esigenze di illuminazione

Sicuramente facile da comprendere che, in relazione al paese d’origine e all’habitat in cui vivono, ci sono piante che necessitano di ambienti molto luminosi, come ad esempio alcune piante grasse; altre che vivono bene in ambiente mediamente luminosi e temono il sole diretto, ed altre ancora, ed altre ancora, che vedremo a breve, sono piante che vivono bene in casa con poca luce.

Per chi ama le piante grasse, qui di seguito trovate un articolo molto interessante: 15 piante grasse che vivono bene in casa. Per chi invece, cerca una soluzione in quanto vive in case poco illuminate, vediamo quali sono le 7 piante che vivono bene in casa anche se con poco illuminazione naturale. Tra esse, sicuramente quelle che si arrampicano su rami ed alberi, come quelle della specie Philodendro.

Pothos
  • Philodendros o Filodendro, ne esistono diverse specie a foglia più o meno grande. Molto decorativa.
  • Ficus elastica caratterizzata da grandi foglie lucide molto decorative, può raggiungere grandi dimensioni.
  • Ficus pandurata o Lirata, caratterizzata da foglie molto grandi ha un bell’aspetto decorativo.
  • Aspidistra, con fogliame verde scuro, ha poco esigenze colturali. Esiste la varietà con foglie variegate, molto bella.
  • Monstera, foglie giganti nella specie deliciosa, ma ne esistono varietà più piccole che si adattano anche ad ambienti poco spaziosi.
  • Pothos o potos, pianta semplicissima da coltivare, se ne trovano esemplari con foglie verdi o variegate, screziate di chiaro. Cresce e si riproduce facilmente, ed è bella sia come esemplare che si arrampica su di un tutore, sia come pianta ricadente.
  • Sansevieria, una pianta adatta a chi ha poco spazio, in quanto presenta foglie strette allungate e verticalizzate, E’ ottima per depurare l’aria di casa. (foto sotto).
Sansevieria
Sansevieria

Le piante tropicali da sottobosco e la luce: come coltivarle

Le piante tropicali da sottobosco, come quelle citate, contrariamente a quel che si crede, vivono bene anche con solo 4 ore di luce al giorno. Temono i raggi solari, e quindi, prediligono luoghi ombrosi lontano dai raggi del sole.

Motivo per cui, se fino ad oggi non siete riusciti a coltivare le vostre piante in casa, con molta probabilità avete semplicemente sbagliato la scelta della pianta, o magari, il tipo di terriccio e la frequenza delle innaffiature.

  1. Le piante in elenco, oltre a non amare i raggi del sole, e ad accontentarsi di poche ore di luce al giorno, amano ambienti umidi, perché nelle foreste tropicali l’aria è sempre molto umida. Nella stagione invernale e consigliabile provvedete i caloriferi di umidificatori e, di tanto in tanto, spruzzate le foglie con acqua nebulizzata.
  2. Per mantenere l’ambiente umido intorno alla pianta è utile anche porre nel sottovaso dei ciottoli bianchi o dell’argilla espansa, e versarvi sopra un pochina di acqua, evitando ristagni. L’umidità immagazzinata dall’argilla espansa verrà liberata lentamente, evaporando, durante le ore del giorno.
Ficus Lyrata o Pandudurata
Ficus Lyrata o Pandudurata

Sansevieria, Ficus Elastica e Ficus Pandurata, Monstera a portamento eretto

Tra le 7 specie citate sopra, solo il Ficus Elastica, Ficus Pandurata e la Sansevieria, Aspidistra, hanno portamento eretto e si prestano alla coltivazione anche in grossi vasi, man mano che crescono. Monstera Deliciosa (grande) e Monstera Obliqua (piccola) presentano fogli grandi è un bell’aspetto.

Per ambienti ridotti è consigliata la Monstera Obliqua. Entrambe le specie producono radici aeree e normalmente vivono sugli alberi nelle foreste. Producono un fiore a forma di calla contenente i semi.

Piante rampicanti che crescono con poca luce

Le altre piante citate: Pothos, Philodendro, e specie simili, tendono invece a arrampicarsi, e possono essere coltivate come piante che si arrampicano su tutori rivestiti di muschio, od anche, come piante ricadenti collocate con vasi posti in alto su mobili buffet o librerie.

Ma oltre a queste piante citate sono perfetta anche le felci, le dracene, alcune palme “palma della fortuna”, ed altre specie botaniche.

philodendron-bipinnatifidum-selloum-philodendron-selloum-1000410872-1404840205
philodendron-bipinnatifidum-selloum-philodendron-selloum

Piante anti inquinamento

Quando si scelgono delle piante da tenere in casa, sarebbe opportuno orientarsi anche verso esemplari che hanno azioni filtrante e purificante dell’aria di casa.

Tra quelle citate, ve ne sono diverse che svolgono egregiamente questa funzione come ad esempio la Sansevieria e l’Aspidistria, quest’ultima, in epoca Vittoriana veniva usata per filtrare il troppo smog tanto da meritarsi il nome di “Pianta del piombo”.

Per saperne di più in merito a queste specie botaniche antinquinamento vi invito a leggere questo post: Le 10 piante antinquinamento per uso domestico: aria pulita in casa

Vuoi conoscere altre piante che vivono bene con poca luce? Le trovi QUI.

👉 Seguici in Instagram

3 COMMENTS

  1. io amo le piante in casa ma chissa’ perche’ non mi durano mai a lungo speriamo con i tuoi consigli dureranno di piu

  2. Ciao ottimi consigli su come mantenere al meglio la pianta in casa, quante varietà per gli ambienti senza luce, grazie

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.