Bruxismo

Termine usato in medicina per descrivere l’atto di digrignare e serrare fortemente i denti.

Molte persone, anziani e soprattutto individui in giovane età sono affette da questa patologia, in genere è in’abitudine inconscia di cui non ci si rende conto, spesso sopravviene nel sonno.

La comporsa di bruxismo è generalmente collegata ad uno stato di ansia, ma puo’ essere favorita anche dal consumo di sostanze alcoliche.

A lungo andare questa pratica tende a danneggiare i denti abradendo la superficie dentale  causa lesioni e irritazioni, che coinvolgono anche i legamenti.

Nei casi di bruxismo è consigliabile adottare dei “bait dentali” (o Byte) notturni, ossia degli apparecchi che salvaguardano la struttura dentale e proteggono il tessuto paradontale impedendo di digrignare i denti.

Il bite dentale è una placca a forma di ferro di cavallo da indossare su una arcata dentaria, è calzabile e rimovibile facilmente.

Il bruxismo, pur essendo molto frequente, non va sottovalutato dal paziente.

 

5565532789_498169948d.jpg

Sharing is caring!

 
Related Posts

5 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.