Bicarbonato di sodio ed i suoi mille usi

Il Bicarbonato di sodio è una sostanza utilizzata in tantissimi ambiti. Da non confondere con il bicarbonato di potassio che è velenoso e viene usato in agricoltura ed altri campi specifici. Il bicarbonato di sodio, invece, ha una storia antica. La sua nascita ed il suo utilizzo iniziano verso al fine del 700, ad opera di un chimico francese Nicolas Leblanc il quale scoprì come ottenere il bicarbonato da una sostanza presente in natura: il sale marino. Se la chimica ci ha aiutato nello scoprire il bicarbonato, la storia, nel tempo lo ha destinato a molteplici usi domestici e casalinghi tutti molto utili e validi alcuni molto noti altri meno: vediamo quali sono!

Indice dell'articolo

video

Il bicarbonato in cucina

Solo in cucina i campi di applicazione del bicarbonato sono davvero moltissimi sia per uso alimentare che per disinfettare gli oggetti. Tra i comuni usi per cui il bicarbonato è conosciuto è quello di favorire la digestione, infatti viene assunto sciolto in acqua e anche con l’aggiunta di succo di limone per favorire il processo digestivo. Ciò nonostante il bicarbonato è un alcalinizzante e quindi, assunto quotidianamente, riesce a far scendere ed equilibrare il Ph del corpo. Altri usi?

Bicarbonato di sodio ed i suoi mille usi – In cucina
  • Digestione e acidosi o acetone: utile come già descritto per favorire la digestione; altrettanto utile in caso di acidosi e acetone a cui sono soggetti i bambini ma talvolta in fase di picco glicemico, anche per i diabetici.
  • Pulizia del frigorifero: con aggiunta di acqua calda e aceto è un ottimo disinfettante, rimuove batteri ed odori in modo semplice e rapido lasciando il frigorifero pulito e igienizzato.
  • Microonde: esattamente come il frigorifero anche il microonde necessita di una buona pulizia e, in questo, acqua bicarbonato di sodio e limone o aceto possono venirci in aiuto. La miscela con limone sgrassa a fondo e disinfetta, quello con aceto rimuove agevolmente odori sgradevoli e disinfetta.
  • Cottura delle verdure: i cibi in cui l’acqua di cottura viene alcalinizzata con bicarbonato di sodio risultano, a cottura ultimata, anche più morbidi e digeribili.
  • Lavaggio ortaggi e frutta: le sue proprietà note sono utili anche per il lavaggio di frutta e verdura da consumare fresche questo grazie alla spiccata attività antibatterica del bicarbonato di sodio in grado di garantire una perfetta igiene dei cibi consumati crudi.
  • Dolci, pane e prodotti lievitati: in mancanza di lievito di birra o lievito normale il bicarbonato costituisce un ottimo alleato per favorire la lievitazione di dolci e prodotti da forno. Il pane irlandese, ad esempio, viene fatto lievitare con la sola aggiunta di bicarbonato. L’unica accortezza in cucina è quella di scioglierlo bene ed usarlo in quantità minime, ed appropriate, per non conferire un sapore amarognolo ai cibi. Qui trovi una ricetta utile: come fare pane dolci e lievitati senza lievito. Ma il bicarbonato non viene usato solo per scopi alimentari e di pulizia in cucina, il suo utilizzo è ampio e si applica anche nell’igiene personale e domestica di altro genere: vediamo in che modo!

Il bicarbonato di sodio e l’igiene personale

In casa per l’igiene degli ambienti può essere utilizzato per detergere e disinfettare pavimenti, pareti, oggetti. L’uso può essere singolo o insieme ad altre sostanza, come il già citato limone o aceto. Ma oltre a questo, il bicarbonato può essere aggiunto al bucato, sia a mano che in lavatrice, per garantire un igiene maggiore grazie alla sua azione antibatterica. Ma la sua azione antibatterica e rinfrescante può essere sfruttata anche per l’igiene personale.

  • Igiene del cavo orale: gli sciacqui con acqua e bicarbonato o acqua bicarbonato e limone vengono praticati per una disinfezione del cavo orale e per mantenere in buona salute muscose e gengive.
  • Igiene intima: lavaggi con acqua in cui è stato disciolto del bicarbonato sono utili in caso di infezioni, allergie o arrossamenti e prurito intimo. Aiuta ad uccidere le cellule della Candida fungo responsabile di infezioni genitali fastidiose.
  • Rinfrescante igienizzante per la pelle: usato disciolto nell’acqua della vasca da bagno, il bicarbonato ha azione rinfrescante, lenitiva e anti batterica. Un’ottimo toccasana che aiuta a liberarsi delle tossine presenti nell’organismo, per questo uso è consigliabile scioglierne una quindicina di cucchiai nella vasca da bagno (un paio di tazze). Combatte le infezioni della pelle ed in particolare quelle da funghi che possono colpire genitali, micosi delle unghie e quant’altro. Utile per chi soffre di pelle secca, disidratata ed eczemi. In questo ultimo caso, dopo un buon bagno, si deve avere cura di asciugare bene la pelle e usare una crema idratante di qualità. Consigliato il bicarbonato in associazione all’avena per chi soffre di Psoriasi (malattia della pelle). Il bicarbonato in associazione ad avena e camomilla è un ottimo lenitivo utile per combattere il prurito da Varicella o l’irritazione da pannolino tipica dei neonati.

Un prodotto, insomma, che oltre ad avere un costo davvero ridotto, si presa a molteplici usi e, oltre tutto, al di la della scadenza riportata sulla scatola, è bene sapere che il bicarbonato mantiene inalterate le sue proprietà per circa 3 anni. Trascorsi i 3 anni di tempo il bicarbonato non scade ma perde o diminuisce alcune delle sue “proprietà miracolose” e tende a solidificarsi nella scatola in cui è contenuto, specie se viene in contatto con aria umida e successivamente più asciutta.

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.