Bonsai a Novembre e Dicembre Manutenzione, acqua, concime e interventi

6
Bonsai a novembre e dicembre
Bonsai a novembre e dicembre

Nel mese di Novembre, ci si avvia lentamente verso l’inverno, e le cure da dedicare ai bonsai in questa stagione, si modificano. Ormai i nostri bonsai da esterno sono stati portati in casa o in serra, mentre alcuni di quelli da interno e quelli da frutto, si avviano verso il riposto invernale. La manutenzione dei bonsai a novembre è abbastanza semplice da attuare ma richiede alcuni accorgimenti in termini di umidificazione e temperature: vediamo quali sono.

Bonsai a novembre e dicembre manutenzione: la temperatura

Novembre è un mese di tutto riposo per i bonsai. Sono stati portati all’interno e si deve far attenzione al caldo dei caloriferi e alle correnti d’aria. Se tenuti al riparo, magari in serra fredda, fare attenzione alle gelate e alla neve e, qualora il terreno geli, evitare di irrigarlo.

Il luogo ideale sarebbe quello in serra riscaldata o se posti in casa in luoghi dove non vi sono caloriferi (o lontano da essi), come alcune cucine o ingressi.

La temperatura ideale a cui mantenere i bonsai a novembre e dicembre si attesta tra i 10 ed i 16 gradi, temperature troppo basse possono danneggiarli, così come l’eccessivo calore e l’aria secca e asciutta dovuta ai caloriferi. Se ricoverati in casa, necessiteranno di essere umidificati più volte al giorno, specie quelli a foglie persistenti.

Bonsai a novembre e dicembre manutenzione acqua e concimazione

Il piccolo pane di terra dei bonsai spesso richiede di essere sostenuto da un minimo di nutrimento anche in alcuni periodi della stagioni fredde, ma molto dipende dalla specie di bonsai. In questi mesi di novembre e dicembre le linee guida per i bonsai prevedono di non concimarli e lasciarli riposare. Allo stesso modo, non si deve applicare il filo metallico perché i rami dei bonsai manifestano una maggior fragilità in questi mesi.

Eliminare le foglie secche e quelle rimaste sui rami degli alberi a foglia caduca. Allo stesso modo, togliere baccelli e semi. Continuare, come nelle cure dei bonsai ad Ottobre, a togliere gli aghi troppo lunghi o quelli bruciati dalle conifere, migliorando l’aspetto degli alberelli nani.

La quantità d’acqua va ridotta drasticamente aspettando che il pane di terra si asciughi tra un innaffiatura e l’altra, ma facendo attenzione che non si inaridisca troppo, danneggiandoli.

In questo periodo si procede alla moltiplicazione dei bonsai mediante talea legnosa, una tecnica che permette di ottenere nuove piante di bonsai.

Bonsai a dicembre coltivazione

Nel mese di Dicembre per i bonsai si attuano gli stessi accorgimenti per i bonsai del mese di Novembre. Le innaffiature devono essere scarse, è importante fare attenzione al freddo e al gelo, e al tempo stesso è necessario evitare di procedere alla legatura dei rami che potrebbe romperli se non eseguita ad arte, infine, in questo mese non è necessario fertilizzare.

Gli accorgimenti devono essere tanto più superiori, quanto è rigido il freddo nella zona climatica di appartenenza. Presto le temperature scenderanno ulteriormente nei mesi di Gennaio e Febbraio, per poi lasciare spazio all’arriva delle tiepide giornate di Marzo e alla primavera che sancirà il risveglio graduale di molte specie di bonsai da interno e da esterno.

Previous articleFiori facili da coltivare in autunno per giardino e balcone
Next articleSelfie Room cosa sono e dove si trovano
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

6 COMMENTS

  1. Grazie mille per tutti i consigli utili. Io adoro i bonsai e ne avevo uno che è durato qualche anno, poi però sono riuscita ad ucciderlo (ancora non so come). Magari ci riproverò seguendo i tuoi consigli.

  2. A molti piacciono, a me non tanto, non amo forzare la natura, preferisco le piante nelle loro dimensioni naturali

  3. adoro i bonsai e ne ho comprati un paio ma ahimé non sono durati a lungo. la prossima volta farò tesoro dei tuoi consigli

  4. Mi è stato molto utile leggere le tempistiche di irrigazione! A me non sono mai durati tanto perchè probabilmente esageravo con l’acqua.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.