Bonsai a Settembre e Ottobre cosa fare: cure interventi, innaffiature

3
Bonsai a Settembre e Ottobre cosa fare: cure interventi, innaffiature
Bonsai a Settembre e Ottobre cosa fare: cure interventi, innaffiature

L’estate sta per finire le temperature in alcune regioni iniziano a scendere. I bonsai hanno necessità di cure ed interventi adatti al clima che si viene a creare. Le specie da interno, vanno riportate gradualmente in case qualora le temperature notturne comincino ad essere troppo basse. Ma le operazione da fare sui bonsai a Settembre e Ottobre sono varie: vediamo quali sono e cosa fare in maniera generica e poi nel dettaglio.

Bonsai a Settembre e Ottobre cosa fare: cure interventi, innaffiature

I bonsai da interno che nella bella stagione sono stati spostati in luogo riparato dal sole e dal vento, ma all’esterno, devono essere riportati in casa, o spostati in luogo protetto come ad esempio in serra.

Nelle zone a clima freddo è opportuno porre al riparo anche i piccoli alberi da esterno, in quanto, alle basse temperature, il pane di terra più o meno contenuto, potrebbe gelare. Ma in genere, fino alla fine del mese di Ottobre nella maggior parte delle regioni non si assiste alle gelate notturne.

Caduta delle foglie bonsai decidui

Oltre al posizionarli in luogo a temperatura “protetta” e idonea, va considerato che i bonsai a settembre e ottobre subiscono delle trasformazioni. Il vigore vegetativo rallenta e tende a fermarsi, mentre nei bonsai a foglie decidue si assiste all’ingiallimento graduale e naturale, (specie ad ottobre), delle foglie, e alla loro perdita. Le foglie che cadono al suolo vanno rimosse e, con esse, anche le poche che rimangono attaccate ai rami.

Innaffiature, tale e temperatura


Le innaffiature vanno ridotte in modo drastico e, con esse, anche le concimazioni di alcune specie.

Nel mese di ottobre si possono eseguire le tale legnose per dar vita a nuove piantine di bonsai da talea.

I bonsai che vivono all’aperto o al chiuso definiti da appartamento, o da interni, dovrebbero essere mantenuti ad una temperatura costante che oscilla tra i 10 e i 16 gradi. Se si verificano temperature superiori è opportuno spruzzare le piante ed umidificarle, specie nel periodo in cui si accendono i caloriferi. Si raccomanda di porre le piante in zona luminosa, ma non al sole diretto.

In questo periodo insetti e parassiti lasciano quasi del tutto il campo ma talvolta si può ancora verificare, nelle zone più calde, la presenza di insetti, ecco cosa fare: Insetti ed animali nocivi per piante e bonsai: 5 rimedi naturali.

Bonsai a Settembre cosa fare

Come visto, già da settembre il periodo vegetativo delle piante volge al termine per cui è necessario iniziare a ridurre la quantità d’acqua. Tuttavia, a settembre, si assiste ancora a giornate calde, specie nelle regioni del centro sud dell’Italia per cui è bene adeguarsi alle temperature locali e controllare che il pane di terra non asciughi troppo.

  • Continuare la concimazione con gli appositi fertilizzanti rivolte alle piante di bonsai che dovranno fruttificare nella primavera successiva.

Bonsai a Ottobre cosa fare

Ottobre è un mese decisamente di poca attività per i bonsai e bonsaisti. Le concimazioni andranno ridotte per i bonsai da esterno, mentre i bonsai da interno necessitano di fertilizzante per tutto l’anno.

  1. Ad ottobre si irriga regolarmente ma riducendo e allungando l’intervallo, in modo da non creare ristagni e terreni troppo umidi che possono favorire la comparsa di funghi e muffe. Adeguarsi al clima riducendole ancor di più in autunno avanzato.
  2. E’ necessario rimuovere gli aghi secchi dalle conifere e “pizzicare” i pini eliminando le punte dai rami per rallentarne la crescita.
  3. I rami dei bonsai che perdono le foglie andranno accorciati e, se necessario, si procede all’applicazione del filo di metallo per la formazione. Tagliare, e rimuovere i vecchi fili che tendono a penetrare nella corteccia.
  4. Frutti e baccelli vanno eliminati dal bonsai, mentre le bacche possono essere lasciate sulla pianta per tutto il periodo invernale.

Riportare in casa, come visto, i bonsai da interno, e proteggere quelli da esterno in luogo idoneo riparato.

Dopo questa guida sui Bonsai a Settembre e Ottobre, cosa fare diviene più semplice e intuitivo. Le piante hanno tutte un ciclo vitale e delle esigenze stagionali in relazione alla specie.

Ti potrebbe interessare:

Bonsai stili e tradizioni

Previous articleMobile da stiro shabby chic con contenitori e tavola
Next articleBonsai di melograno come coltivarlo e mantenerlo in salute
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

3 COMMENTS

  1. Questo articolo mi torna molto utile perché in questo periodo vorrei valutare l’acquisto di belle piante da appartamento. Mi hai dato idee e suggerimenti interessanti!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.