Bonsai di Faggio e bonsai di Ficus e Ginseng coltivazione ed esigenze

0
Bonsai di Faggio e bonsai di Ficus e Ginseng coltivazione ed esigenze
Bonsai di Faggio e bonsai di Ficus e Ginseng coltivazione ed esigenze

La nostra rubrica di bonsai prende in esame tutte le specie di bonsai da interno e da esterno, analizzandone le esigenze di coltivazione in relazione alla specie. Una guida utile a chi vuole intraprendere la coltivazione dei bonsai o per chi ha acquistato un bonsai ed ha poca esperienza in merito. Non è necessario essere degli esperti per allevare questi piccoli alberi in miniatura, ma è indispensabile seguire le giuste norme di coltivazione per essi. Vediamo di quali cure necessitano i bonsai di Faggio, Ficus e Ginseng.

Indice

La nostra rubrica di bonsai prende in esame tutte le specie di bonsai da interno e da esterno, analizzandone le esigenze di coltivazione in relazione alla specie. Una guida utile a chi vuole intraprendere la coltivazione dei bonsai o per chi ha acquistato un bonsai ed ha poca esperienza in merito. Non è necessario essere degli esperti per allevare questi piccoli alberi in miniatura, ma è indispensabile seguire le giuste norme di coltivazione per essi. Vediamo di quali cure necessitano i bonsai di Faggio, Ficus e Ginseng.

Bonsai di Faggio e bonsai di Ficus e Ginseng coltivazione ed esigenze

Si tratta di tipologie di bonsai che trovano collocazione sia all’esterno nella bella stagione che all’interno nei periodi freddi. Il bonsai di Faggio è un bonsai da esterno, mentre il Ficus e il Ginseng sono versatile in tal senso. Il Ficus, poi, è una pianta ben nota per la bellezza del fogliame e per l’utilizzo negli appartamenti per via della sua buona resistenza. Non sopporta il gelo e quindi in inverno va spostata all’interno.

Bonsai al chiuso e bonsai all’aperto quali sono le differenze

Bonsai di Faggio coltivazione

Il Faggio è un albero dalle dimensioni imponenti che raggiunge anche i 50 metri di altezza in natura, con grandi foglie caduche che cadono in autunno fino alla primavera (alberi giovani), corteccia grigio scura, fiori in amenti giallastri, il frutto (nucula) è di color rossastro circondato da un involucro composto da 4 valve. Il nome scientifico è Fagus silvatica.

Coltivazione Faggio bonsai

Terriccio: richiede un terriccio del quarto o del quinto tipo, ed ama i terreni poveri di torba che siano ovviamente, ben drenati. Il rinvasi si attuano ogni due anni negli esemplari giovani, mentre ogni cinque anni negli esemplari di bonsai adulti di Frassino.

  • Habitat: questo bonsai ama esposizioni al sole o parzialmente in ombra. Necessita di tanta acqua.
  • Parassiti: soffre gli attacchi delle cocciniglie.
  • Malattie: Principalmente sono il fungo rosso, seccume e cancro.

Potatura bonsai di Faggio

I rami del bonsai di Faggio vanno potati in autunno o prima della stagione di crescita. Le radici del Faggio, invece, vanno potate ogni anno almeno per i primi 5 anni di vita, poi, successivamente si potranno prolungare le potature dell’apparato radicale anche ogni 2 anni.

  • Legature: Le legature e la guida dei rami del Faggio si effettuano da Giugno a Luglio.
  • Propagazione: La propagazione del Faggio può avvenire in due modi: per seme o per innesto.

Bonsai di Ficus e Ginseng coltivazione

Un altro bellissimo esemplare di bonsai è quello di Ficus. La specie conta varie tipologie di di Ficus: Ficus Deltoidea (piccolo albero sempreverde), Ficus diversifolia (albero originario della Malesia e India dove raggiunge massimo 2,5 metri) e Ficus Benjamina. Ma le specie di Ficus presenti in natura sono tra le 800 e le 2000.

Tra esse rientra anche il Bonsai di Ginseng. Il genere Ficus rientra nella famiglia delle Moraceae (Gelso). La maggior parte dei ficus in natura produce radici aeree che possono consentire nei bonsai di ottenere lo stile bonsai su roccia.

I ficus bonsai di cui parleremo sono tutti piccoli alberi sempreverdi originari dell’India che presentano fogliame medio grande lucido e sono adatti alla realizzazione di bonsai in ogni stile.

Coltivazione Ficus

Il bonsai di Ficus necessita di composto del quarto tipo, ama esposizioni in piena luce, sole nelle ore meno calde evitare ma non sole diretto nelle ore in cui i raggi sono troppo caldi. Necessita di buona ventilazione. Le concimazioni vanno effettuate ogni 2 settimane in estate e ogni 4 settimane in inverno.

  • Potatura radici: ogni due anni nel periodo del rinvaso.
  • Potatura della chioma: dopo che sono cresciute su i rami dalle 6 alle 8 foglie potare indietro di due foglie per mantenere la forma della chioma.
  • Parassiti: soffre gli attacchi delle cocciniglie, acari e brattee.
  • Malattie: marciume radicale. Evitare i ristagni d’acqua. Ma nebulizzare frequentemente in estate, in quanto ama l’umidità dell’aria, necessaria per produrre radici aeree.
  • Propagazione: si propaga sia per talea di ramo che per Margotta aerea da Aprile a Maggio. La tecnica della talea e margotta per riprodurre i bonsai consente di ottenere esemplari con le stesse caratteristiche della pianta madre, cosa che la riproduzione da seme non è in grado di garantire.

Bonsai Faggio e Ficus ginseng prezzi

I bonsai di Ficus Ginseng sono molto comuni si trovano in vendita a prezzi anche economici nei Brico, nei supermercati etc. non servono negozi specializzati, ma spesso però la loro forma e le legature potrebbero non essere eccellenti. Si trovano esemplari giovani anche a meno di 25 euro.

Anche il bonsai di Faggio è molto comune e si trovano piccoli alberelli a prezzi economici a partire da 50 – 60 euro in su.

Previous articleCome aprire un negozio online e vendere i prodotti senza magazzino
Next articleNon la solita pasta al tonno: 4 varianti facili e gustose
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.