Coltivare basilico fresco tutto l’anno e creare nuove piante

Il basilico è una pianta aromatica utilizzata tutto l’anno per la preparazione di sughi, insalate, e moltissime ricette in cui si utilizza sia cotto che crudo. Tra le aromatiche è, insieme al rosmarino, una delle piante più utilizzate in cucina.

Per questo motivo, avere del basilico fresco tutto l’anno è davvero molto comodo, così come creare nuove piante di basilico con il fai da te in una settimana. Vediamo come fare, e quali sono le esigenze colturali del basilico in inverno, ma anche nella stagione estiva, primaverile ed autunnale.

video

Coltivare basilico fresco tutto l’anno

Il basilico è un pianta facile da riprodurre attraverso il seme, ma anche con talea. Si tratta di una pianta aromatica che ama molta luce e posizioni riparate. Non sopporta temperature inferiori ai 10 gradi e, per questo motivo, nella stagione fredda va ritirato in casa.

La posizione da preferire è vicino ad una finestra esposta ad est, ma è da evitare sole pieno, specie in estate. Ama terriccio soffice ben drenato, umido, e con pacciamatura in superficie, in grado di apportare nutrimento alla pianta e di proteggerla dalla siccità eccessiva del terreno nei periodi molto caldi.

Come cogliere il basilico

Il basilico va colto tagliando la parte superiore della pianta asportando la rossetta con 4 o 5 foglie e lasciando crescere le foglie sottostanti che si stanno formando.

Così facendo, le piante non si allungheranno troppo, producendo steli sottili e delicati, ma si rinforzeranno ad ogni nuovo taglio producendo nuove foglie. In questo modo si evita anche che il basilico fiorisca sottraendo nutrimento alla pianta.

Coltivare basilico fresco tutto l’anno e creare nuove piante – Basilico e prezzemolo

Come creare nuove piante di basilico


Oltre alla riproduzione per seme il basilico può essere riprodotto attraverso talea. Le talee si ottengono tagliando uno stelo di a metà lunghezza, ed asportando le foglie che vi sono lungo lo stelo, lasciando solo la rosetta di foglie che si trova in cima.

Si deve avere cura di rimuovere eventuali fiori che si stanno formando, in quanto sottrarrebbero prezioso nutrimento alla piantina e alle radici che si andranno a formare.

Per fare radicare il basilico, si possono usare degli ormoni radicanti, o procedere in maniera naturale. Immergendo il gambo in un vasetto di vetro con acqua, posto su un davanzale con luce, si vedranno spuntare le piccole radici in appena una settimana.

Una volta che le radici si saranno formate, le piantine vanno trapiantate in un vaso con terriccio soffice che andrà mantenuto umido.

Basilico proprietà terapeutiche

Oltre ad essere noto per il suo uso culinario. il basilico possiede anche diverse proprietà fitoterapiche che lo rendono un ottimo alleato per combattere disturbi di vario genere. Ad esempio, il basilico è ottimo per conciliare il sonno consumato in tisane calde preparate insieme ad un’altra aromatica nota: l’origano.

Inoltre, ha spiccate proprietà diuretiche, è utile per combattere il raffreddore. I suoi molteplici utilizzi lo rendono una di quelle piante aromatiche che è decisamente molto utile avere in casa tutto l’anno.

Ti potrebbe interessare

4 COMMENTS

  1. Concordo con te, avere il basilico fresco è molto comodo… prima avevo diverse piantine, poi mi sono morte 🙁
    Mi piacerebbe averne ancora.

  2. Ciao il basilico è una pianta che ho rinunciato a coltivare, sfiorisce subito e non sapevo di dover togliere i rami sottili, comunque ottimi consigli per riprovarci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.