Come curare il giardino in inverno

12
1

L’inverno rappresenta per la natura, un periodo di riposo vegetativo. Questo non significa che si debba trascurare il proprio giardino, ma al contrario: è proprio in questo periodo che si gettano le basi per una ricrescita rigogliosa della flora che si avrà nel  successivo periodo primaverile, mentre le piante ed i fiori, si rigenerano per il nuovo anno.

 

Come curare il giardino in inverno

 

Curare il giardino in inverno è di fondamentale importanza dato che, quest’ultimo, viene messo a dura prova dalle temperature rigide, piogge torrenziali e, talvolta, anche da nevicate e ghiaccio che rischiano di rovinare il prato e le piante.  Vi daremo dunque, alcuni consigli per poter curare e difendere il giardino dagli agenti atmosferici invernali, al fine di preservarne la bellezza e garantire una rigogliosa fioritura primaverile.

 

Come curare il giardino in inverno

 

La potatura invernale

 

Se desideri curare il tuo giardino devi necessariamente procedere con una serie di interventi sul terreno. La prima operazione da fare è la potatura: è necessario eliminare tutti i rami spezzati o secchi, accorciare quelli che si sono allungati in maniera eccessiva, tagliare l’erba del prato e potare le siepi. Il periodo ideale per la potatura è Ottobre / Novembre per le prime piccole potature e, Gennaio / Febbraio, per le grosse potature. Si procede eliminando i rami più sottili che si sono allungati eccessivamente e che con il freddo tenderebbero a spezzarsi poi, si procede a tosare l’erba senza esagerare. In inverno il manto erboso del giardino deve essere tenuto leggermente alto per far respirare le piante ed il terreno (in questo modo risulta protetto meglio dal freddo). Se non l’avete già fatto, è preferibile che acquistiate un tosaerba, delle cesoie e delle forbici per la potatura.

 

Come concimare il terreno e le piante

 

La concimazione è una tecnica che ha come obiettivo  quello di nutrire il terreno. Il prato va concimato prima dell’arrivo del grande freddo: optate per un concime ricco di potassio, azoto, fosforo e calcio che hanno come vantaggio quello di rinforzare il terreno. Si tratta di elementi nutritivi che aiutano la fertilità del terreno. Altri concimi utili sono il letame o l’humus di lombrico che riescono a migliorare anche la struttura delle piante. Se dovesse crearsi del muschio, utilizzate dei prodotti ricchi di ferro per la concimazione: aiutano a bloccarne efficacemente, la formazione. Per le piante invece, le concimazioni vengono sospese, o quasi, a seconda del tipo di pianta, per poi riprenderle successivamente  in primavera.

 

Arieggiare il terreno

 

E’ fondamentale per la buona manutenzione di un prato verde, arieggiare il terreno, ossia far respirare tutte le zone del terreno, evitando l’asfissia delle radici del manto erboso, in modo tale che, l’aria e la luce, possano raggiungere anche le zone meno superficiali. Per far ciò, è necessario rimuovere le foglie, i detriti ed i residui vegetali che si sono accumulati sul prato utilizzando un rastrello e, successivamente, carotare il terreno praticando dei fori  nei quali si inserirà della sabbia. E’ consigliabile arieggiare il terreno almeno 2 volte l’anno, preferibilmente nel mese di Marzo e in quello di Settembre.

 

 

Ti potrebbe interessare

 

Prato ed erba da giardino: come scegliere

 

Come scegliere un prato semplice da curare

 

 

12 COMMENTS

  1. io non ho un giardino ma un terrazzo e comunque queste info mi sono utili perché ho delle piante piuttosto importanti da vaso che vanno potate….. grazie per le info

  2. Grazie mille dei tuoi consigli, amo curare le piante della mia terrazza ma bravissima non sono .. conserverò il tuo articolo =)

  3. Bellissimo articolo, ricco di molti stratagemmi utilissimi. Seguiró i tuoi consigli e ti faró sapere che ne esce in primavera 😉 grazieeee

  4. Io non ho assolutamente pollice verde per cui questo articolo mi è molto utile per sistemare le poche piante che ho in terrazzo!

  5. Io ho le piante in balcone, d’estate tutto fiorito ma in inverno non riesco a farle sopravvivere. Grazie per i consigli.

  6. Ottimi consigli, per esempio io non sapevo cosa significasse far arieggiare il terreno, per me eliminare le foglie morte era più che altro una questione estetico/igienica

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.