Come scegliere il piatto doccia: ceramica o resina? Misure e prezzi

I bagni moderni e non, necessitano di grande ottimizzazione, in quanto il comfort in quest ambienti di igiene e relax, è sempre più richiesto. La soluzione per i bagni grandi e medi è spesso quella di adottare un box da bagno con vasca e doccia incorporata ma, per bagni di dimensioni minori, o per piccoli bagni di servizio, la scelta si orienta verso i piatti doccia. Il piatto doccia viene attualmente commercializzato in un’infinità di misure e materiali, tra essi, ceramica pietra e resina. Vediamo insieme come scegliere il piatto doccia nel migliore dei modi.

Indice dell'articolo

video

Dimensioni piatto doccia

L’arredamento del bagno ha assunto negli ultimi anni molta importanza. In virtù di ciò, grandi e piccoli bagni, vengono pianificati a dovere, iniziando proprio dalla scelta della vasca o della doccia. Un piatto doccia di grandi dimensioni risulta sicuramente molto più comodo di uno dalla misure standard di forma quadrata. Ma attualmente, la scelta può orientarsi anche vero dei materiali che consentono di realizzare anche dei piatti doccia su misura. Un ampia gamma di personalizzazioni che permette di creare la doccia perfetta da inserire nel proprio bagno. Possiamo affermare che la scelta dei piatti doccia è molteplice, ma esistono fondamentalmente 3 tipi di piatti doccia:

  1. Piatti doccia standard di misure classiche e standard che non possono essere modificati.
  2. Piatti doccia con larghezza fissa disponibili in varie lunghezze e viceversa.
  3. Piatti doccia modificabili o personalizzabili disegnati e realizzati su misura.

Piatto doccia installazione: appoggio, incasso e a filo

Il piatto doccia tradizionale d’appoggio è quello che viene, appunto, poggiato sul pavimento creando il classico gradino. Ma posso essere installati anche dei piatti doccia a pavimento incassati con un gradino che pone il piatto al livello inferiore del pavimento, od anche piatti doccia a filo pavimento. Per le misure dei piatti doccia le offerte del mercato sono davvero molteplici: ma le misure più richieste sono le seguenti: 70X90, 70X80, 70X100, 80X120, 80X90 e 60X100.

Come scegliere il piatto doccia: ceramica o resina? Misure e prezzi

Piatti doccia materiali da scegliere

I piatti doccia possono essere realizzati in molti modi, utilizzando anche le stesse mattonelle del bagno o magari in mosaico, ma la soluzione migliore, quella che evita infiltrazioni e problemi, è sicuramente quella di adottare un vero piatto doccia, optando per i materiali più comuni:

  • Piatto doccia in pietra e marmo-resina sicuramente molto eleganti. Noti come piatti doccia in “mineral marmo” od anche pietra questi piatti doccia sono caratterizzati da elevata resistenza dovuta alla durezza del materiale. Inoltre si rivelano come dei prodotti ben inseribili in contesti particolari, come ad esempio i bagni moderni. Si tratta di un materiale abbastanza nuovo come uso edile per bagno. E’ sicuramente molto richiesto dal mercato per la sua naturale eleganza. Ha una peculiarità, quella di poter essere riparato in caso di piccole scheggiature della superficie. I prezzi medi di un piatto doccia in pietra partono dai 200 euro fino ai 300 euro circa. Le tinte disponibili sono molteplici, si parte dai colori classici come bianco e nero fino ad arrivare al beige, grigio, marrone etc.
  • Piatti doccia in ceramica: belli, eleganti e raffinati, i piatti doccia in ceramica sono in commercio da molti anni. Continuano ad essere apprezzati da molti acquirenti, anche grazie alla vasta scelta e alle linee innovative che hanno assunto sia nelle forme che nei colori.
  • Piatto doccia in resina: un materiale leggero e versatile che, allo stesso tempo, garantisce impermeabilizzazione e resistenza. Questo tipo di materiale e di prodotto può essere inserito in ogni genere di contesto, sia in bagni piccoli, che in vani dalle dimensioni anguste o irregolari. Ha un ottimo effetto estetico ed è, ovviamente antiscivolo. I prezzi di questa tipologia di prodotti sono abbastanza contenuti e si attestano tra i 100 ed i 200 euro.

Piatti doccia colori e forme

La molteplicità dei colori e della forma di piatti doccia presenti sul mercato, consente di poter scegliere un piatto doccia senza grandi difficoltà. Le forme più comuni sono quella quadrata, quella rettangolare e quella angolare con fronte a semicerchio, ma le variazioni sul tema, in termini poi di misure sono davvero molte. Anche per quel che concerne il colore del piatto doccia il mercato d’arredamento offre davvero molto e, a differenza di alcuni anni fa, attualmente è possibile reperire una vasta gamma di colori in grado di armonizzarsi perfettamente con il bagno, arredandolo con gusto ed eleganza.

Piatti doccia pulizia e manutenzione

Ovviamente, in base alla tipologia di piatto doccia installato, e al genere di materiale scelto, la pulizia risulterà più o meno semplice e, con essa, la scelta dei prodotti da adottare per la pulizia. Alcuni detergenti possono risultare troppo aggressivi, Ciascun materiale ha le proprie esigenze ed è bene dunque attenersi alle specifiche tecniche del prodotto illustrate dal produttore. I prodotti in polvere tendono a graffiare le superfici. La candeggina pulisce a fondo, ma non è adatta per tutti i materiali, così come gli acidi possono rovinare la smaltatura della ceramica.

Ti potrebbe interessare: 5 idee per strutturare ed arredare un piccolo bagno.

5 COMMENTS

  1. il tuo blog mi piace sempre molto perche’ mi dai tante info di vario genere e settore come questo tuo articolo molto interessante

  2. Ciao ho ristrutturato da poco e ho scelto il piatto doccia angolare in ceramica, ottimi i tuoi consigli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.