Come scegliere rivestimenti e piastrelle per un bagno moderno

8
109

I bagni moderni sono degli ambienti funzionali ma anche apprezzabili a livello estetico. Sono caratterizzati da linee essenziali, uno stile minimal e colori sobri. I rivestimenti e le piastrelle per un bagno moderno, inoltre, devono essere in linea con lo stile dell’appartamento. Ma come sceglierli?

 

Come scegliere rivestimenti e piastrelle per un bagno moderno

 

L’utilizzo di elementi decorativi come la pietra grezza ed il legno, ma anche il marmo ed il vetro, assicura sempre un certo grado di raffinatezza. Oltre a questo stampo tendenzialmente più classico, si trovano davvero tantissimi altri tipi di rivestimenti per il bagno ed una varietà infinita di piastrelle.

Se volete procedere ad un restyling  di questo ambiente domestico e ristrutturare il bagno in chiave moderna, dovrete tenere in considerazione una serie di fattori.  Tra i più importanti troviamo lo spazio che si ha a disposizione ed i costi di realizzazione dei lavori. Per riuscire a risparmiare sul costo della ristrutturazione del bagno, come suggerisce anche il sito di ristrutturazioni.com è necessario valutare, per prima cosa, lo stato dell’impianto elettrico, idraulico e di climatizzazione. Poi, una volta controllati gli impianti, arriva il momento di scegliere il tipo di rivestimento e le piastrelle più adatte al proprio bagno moderno.

 

Come scegliere rivestimenti e piastrelle per un bagno moderno
Come scegliere rivestimenti e piastrelle per un bagno moderno

I rivestimenti più adatti ad un bagno moderno

 

Tra i rivestimenti più adatti per un bagno moderno ci sono quelli in ceramica. Semplice ed essenziale, con doti di grande resistenza e facilità di pulizia, la ceramica è un materiale che permette di sbizzarrirsi nella scelta di forme e colori, può essere decorata e si presta alla realizzazione dei mosaici.

Per le pareti sono da preferire i colori chiari e brillanti, in grado di riflettere la luce ed aumentare la luminosità dell’ambiente, con texture semplici e non invasive. Per i pavimenti si può usare il gres porcellanato, che è un materiale semplice e resistente, oppure scegliere dei materiali innovativi come il legno e le resine, con colori rigorosamente chiari e neutri, come il grigio o il beige.

Il gres porcellanato si può applicare anche alle pareti, magari usando tonalità leggermente diverse tra una parete un’altra in modo da spezzare con il vetro per  la doccia, ad esempio. Con le piastrelle si può scegliere di rivestire fino ad un metro e mezzo da terra o fino al soffitto, usando le pareti nude degli intonaci idrorepellenti.

 

Le piastrelle di nuova generazione

 

Le piastrelle di  nuova generazione devono essere innanzi tutto facilmente pulibili e resistenti ai detersivi. Questo mette in secondo piano sia il marmo, facile a macchiarsi, sia il cotto, difficile da lavare.  Anche le dimensioni delle piastrelle cambiano rispetto al passato in quanto i rivestimenti moderni prediligono piastrelle grandi e fughe molto ridotte in modo da conferire una sensazione di continuità tra il pavimento e le pareti.

 

 

I materiali più convenienti sono, anche in questo caso, le ceramiche  ed il gres porcellanato. Le nuove produzioni sono realizzate imitando anche materiali diversi come il legno, la pietra, il metallo, sia lucido che opaco e, l’effetto finale, è davvero molto piacevole.

Nel bagno moderno devono convivere praticità e look sofisticato. Molto bello anche l’uso di un rivestimento a mosaico, da utilizzare magari solo per alcune zone specifiche, come il sopra-lavandino o la doccia. Ma si possono usare anche le resine o trattare le pareti nude con delle tinture adatte.

Infine, si può anche giocare con i decori, spezzando alcuni spazi con un mix di piastrelle realizzate con colori e disegni diversi. In conclusione, affinché il bagno diventi un vero ambiente di relax e benessere, è necessario apportare dei cambiamenti che siano in linea con le nuove tendenze, senza eccedere con i colori in modo tale da renderlo luminoso, comodo e gradevole.

 

 

Ti potrebbe interessare:

 

Come ottimizzare lo spazio nel bagno

Acquistare i mobili bagno online è davvero sicuro?

Come mettere le piastrelle in cucina: i tozzetti 10×10 fai da te

8 COMMENTS

  1. i miei hanno appena rifatto il bagno e comprato tutte le piastrelle da un noto briko center. Morale della favola. Le piastrelle arrivate erano diverse come spessore. ora devono cambiare quelle sbagliate. meglio affidarsi a professionisti del settore.

  2. Mia zia ha deciso di rinnovare il bagno padronale ma brancola nel buio sul tipo di stile. Le faccio leggere il tuo articolo magari prende spunto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.