Come sistemare il giardino di casa per le vacanze

3
230
Come sistemare il giardino di casa per le vacanze
Come sistemare il giardino di casa per le vacanze

Tempo di vacanze di partenze e viaggi? E’ ora di sistemare il giardino di casa, piccolo o grande che sia è arrivato il momento di provvedere al suo sostentamento prima della partenza estiva. Il numero di esodi maggiore si ha ad Agosto e, in questo periodo, specie nella settimana di mezzo che include ferragosto, trovare qualcuno che si prenda cura del  giardino non è sempre facile. Un vicino consenziente o un parente, potrebbe passare a controllare che tutto proceda a dovere, ma per la cura e manutenzione ordinaria e straordinaria è bene pensarci prima di partire. Proponiamo un decalogo che indichi come sistemare il giardino di casa per le vacanze, in modo tale da non dover poi porre rimedio ad un giardino disastrato al nostro rientro.

Come sistemare il giardino di casa per le vacanze: irrigazione

Quando si decide di allestire un giardino è buona norma provvedere ad un impianto di irrigazione che potrà, anche se con più fatica, essere installato anche in un secondo tempo. L’acqua garantisce il benessere di ogni giardino, ma anche la scelta delle piante giuste è importante, tenendo conto della localizzazione geografica, dell’esposizione e del tempo che abbiamo a disposizione per curarlo dovremmo allestire il giardino più giusto per noi.

Poca acqua in giardino

Se abbiamo poco tempo e poco acqua (alcune o zone ce l’hanno razionata), è bene adottare la scelta e l’impianto di alcuni esemplari grandi con scarse esigenze idriche, come l’olivo (o Ulivo), o ad esempio l’oleandro e piante da fiore robuste alternate ad alcune specie grasse. Anche il tappeto erboso richiede innaffiature copiose, specie nel periodo estivo, dunque, optare per tappeti erbosi resistenti, o striscianti di piante grasse, od anche, se si ha poca acqua, per pavimentazioni.

oleandro
Oleandro in fiore

Ristrutturare il giardino

Se il vostro giardino è stato allestito in precedenza, ma vi accorgete che la manutenzione vi porta via troppo tempo, magari è arrivato il momento di operare una ristrutturazione degli spazi verdi. Eliminate le piante più esigenti, inserite specie che sporcano poco e richiedono cure limitate come le Cycas Revoluta o le palme non necessariamente quelle da dattero, ma vanno benissimo quelle con varie foglie palmate come la Palma di San Pietro. Ulivi, Thuje (Tuia), cipressi, piante aghiformi persistenti che richiedono poco acqua. Anche nella scelta egli arbusti e dei fiori vi sono piane che hanno necessità d minor acqua e cure, tra esse tutte quelle indicate per i giardini rocciosi, piante come l’alisso, il tagete, alcuni rampicanti, etc. molto dipenderà anche se nel giardino avete zone in ombra dove le piante da fiore potranno trovare il giusto compromesso tra siccità, ombra ed umidità notturna. Avere un giardino ordinato è possibile così come preservarlo dal caldo estivo e dal freddo invernale.

10 consigli utili: decalogo del giardino

Arriva il momento della partenza per le vacanze estive ed il giardino vi mette ansia? Provvedete ad impiantare o sistemate  l’impianto idrico.

  1. Esistono dei computer centralina e dei validi kit per giardini piccoli, medi e grandi. Se non siete pratici o non avete tempo di interrare l’impianto collegate al rubinetto un derivatore a più vie, Installate un computer impostando vari comandi e orari e ponete il tutto in collegamento con tubo ed irrigatori a pioggia anche del tipo grande da prato.
  2. Spostate nelle zone in ombra del prato o della pavimentazione i vasi da irrigare e, ponetevi un po’ d’argilla espansa nel sottovaso e sopra il terriccio.
  3. Se il vostro giardino ha un prato provvedete al taglio del manto e, se vi allontanate per un periodo superiore ai 15 giorni, evitate di concimare per non rischiare di trovare l’erba troppo alta. Concimate 15 / 20 giorni prima di partire. Poi sospendere. Programmare le annaffiature per il prato.
  4. Se il giardino è molto assolato provvedete all’installazione di teli ombreggianti che possano regalare un po’ di fresco alle piante (sia in vaso che in terra).
  5. Fate dei trattamenti anti parassitari prima di partire se notate macchie fogliari o afidi.
  6. Smuovete il terreno alla base degli alberi ed alberelli e versatevi un po’ di corteccia pacciamando un poco manterrete il terreno più fresco.
  7. Compiete le potature estive sugli alberi o alberelli che hanno già fruttificato.
  8. Potate le siepi e le piante rampicanti, sia che si tratti di gelsomino che di edera o altro, riducendone la chioma.
  9. Ultimare i rinvasi, specie delle piante che hanno dei vasi troppo piccoli e potrebbero soffrire ancor di più la siccità.
  10. Concimare le piante in vaso 1 settimana prima della partenza.

Pochi accorgimenti che serviranno a salvaguardare il giardino e le piante in terra e in vaso durante la vostra assenza estiva.

Ti potrebbe interessare

Alcuni prati considerati nani richiedono pochi tagli, altri hanno foglioline striscianti che ne limitano moltissimo i tagli e le cure. Un prato facile è la dicondra repens.

 

3 COMMENTS

  1. ho avuto un giardino una volta e senza sapere a cosa andavo incontro l’ho lasciato a se stesso per dieci giorni in estate. Quando sono tornata a casa tra caldo torrido e l’albero di frutta … mi sono ritrovata ad avere una buttata di albicocche tutte marce e l’erba alta mezzo metro da falciare!

     

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.