Come smettere di fumare: 5 modi facili o quasi

Il fumo smuove decine di miliardi ogni anno, ma oltre al piacere di fumare, è bene sapere che il fumo nuoce gravemente alla salute e, le cause di morte per fumo, sono davvero milioni, si parla di 8 milioni di morti da fumo di sigaretta ogni anno.

Le sigarette, dunque, oltre ad alleggerire il proprio portafoglio, danneggiano la salute. Sicuramente due buoni motivi che dovrebbero convincerci a smettere di fumare prima possibile: ma come fare? Vediamo come smettere di fumare e suggeriamo 5 modi facili per smettere di fumare, salvaguardando salute e portafogli.

video

Come e perché smettere di fumare

Smettere di fumare può causare stati di ansia, stress e depressione, quando i fumatori decidono di interrompere e combattere questo vizio. Perché di vizio si tratta. In realtà, è una vera e propria dipendenza, così come sono delle dipendenze l’uso eccessivo di alcool, il gioco d’azzardo e le droghe. Ecco perché è necessario porre rimedio a questo circolo vizioso, nocivo, oltre che far fronte ai danni che esso procura.

Quali sono i danni da fumo di sigaretta

I primi organi che ne risentono negativamente sono i polmoni, il cuore, l’apparato cardio circolatorio con insorgenza precoce di arteriosclerosi e demenza senile. Il fumo causa moltissimi morti per cancro ai polmoni, alla vescica e alla prostata, tanto per citarne alcuni. Ma come smettere, una volta deciso di farlo, è sicuramente una cosa non facile.

Il tabagismo provoca ogni anno più morti di alcool, droghe ed incidenti stradali, omicidi e suicidi. Inoltre, è responsabile dell‘insorgenza di circa 25 patologie diffuse. A tal proposito troviamo statistiche interessanti dall’ente Governativo QUI.

Come smettere di fumare: 5 modi facili o quasi

Smettere di fumare: 5 modi facili o quasi

  1. La consapevolezza è sicuramente il metodo migliore per smettere qualunque attività nociva, perché alimenta la forza di volontà, unico elemento davvero forte e decisivo per allontanarsi da questo vizio nocivo, o da altre tentazioni dannose per il nostro benessere fisico e mentale.
  2. Il cibo può costituire un’arma d’aiuto per vincere il fumo. Alcuni alimenti come la liquirizia, caramelle, gomme da masticare, dolci e stuzzicchini salati, potrebbero diventare un’ottimo sostituto del fumo nei momenti più critici in cui, la voglia di fumare una sigaretta, ci assale.
  3. Pasticche di nicotina o cerotti alla nicotina, sono un’ altro modo per aiutare il fumatore a smettere di fumare facendo diminuire la voglia del fumo causato dalla dipendenza da nicotina. Queste pasticche andranno poi ridotte gradualmente nel tempo, fino ad essere eliminate.
  4. La sigaretta elettronica costituisce un ottimo surrogato rispetto alla tradizionale sigaretta. Molto utilizzata dagli ex fumatori come metodo per non fumare le tradizionali sigaretta, ma anche questa abitudine andrebbe poi, ridotta nel tempo e, possibilmente eliminata.
  5. Un aiuto valido viene, oltre che dalle sigarette elettroniche, da determinati prodotti liquidi da fumare. Oltre ad aiutare ad eliminare la sigaretta reale, questi prodotti possono rivelarsi ottimi alleati per combattere stress, ansia e depressione.

Oltre a questi metodi esistono dei veri e propri centri anti fumo che possono aiutare a trovare la strada giusta per combattere e sconfiggere questo problema. E’ bene sapere però, che i fumatori presenti in tutto il mondo sono nettante in calo, e che tra essi, quelli che cercano di allontanarsi dal fumo e, a quanto pare ci riescono, sono solo il 20%.

Questa percentuale è minore tra i giovani, e tende ad aumentare nelle persone di media età, anche per via dell’insorgenza di alcune patologie legate proprio al fumo di sigaretta, come infarto, arteriosclerosi ed enfisema.

Impellente bisogno di fumare quanto dura?

Se è vero che all’inizio possa sembrare molto difficile, vi accorgerete, giorno dopo giorno, che basta sconfiggere la voglia di fumare e l’impellente bisogno che generalmente dura, ogni volta che compare, dai 3 a 5 minuti. In quei pochi minuti di tentazione, è necessario distogliere l’attenzione e sconfiggere la voglia di fumare, senza alimentare ansia e stress.

Si può decidere di ridurre, in un primo momento, il numero di sigarette fumate nell’arco della giornata, per poi passare allo step successivo, ed eliminarle del tutto, o in alternativa, sostituirle con la sigaretta elettronica, sicuramente meno nociva.

Strategie e deterrenti anti fumo

Le strategie da mettere in atto, come abbiamo visto, sono molteplici. Il cibo è, in tal senso, un ottimo aiuto ma, per non ingrassare, evenienza comune in coloro che smettono di fumare, si può anche puntare su cibi poco calorici, come caramelle senza zucchero, frutta e verdura, snack ipocalorici etc.

Un ottimo deterrente può essere anche quello di mettere in un salvadanaio, giorno dopo giorno, i soldi che normalmente avreste speso in sigarette. Vi accorgerete a fine mese, di quante cose in più potreste fare ed acquistare con i soldi che avete risparmiato non fumando, tra essi, anche sport e attività sportive, viaggi e divertimento che, oltre a far bene alla salute, aiutano anche il percorso che vi allontanerà dal fumo, e migliorando il vostro umore.

Ti potrebbe interessare

Le dipendenze più comuni nella società moderna

4 COMMENTS

  1. Io ho provato tante volte a smettere di fumare e la forza di volontà è l’unico metodo infallibile ma spesso si ricasca nel vizio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.