Decluttering cosa e come buttare per una casa ordinata
Decluttering cosa e come buttare per una casa ordinata

In merito al decuttering sono stati scritti libri utilissimi, ma al di la dei libri, buttare il superfluo e quello che non si usa da un po’ è una pratica sana che aiuta a tenere la casa ordinata facilitandoci il lavoro di pulizie e riordino. Una casa non può contenere tutto ciò che nel corso degli anni si acquista o ci viene regalato. Ad un certo punto non basterebbe un castello per contenere tutto. Ecco che ci viene in aiuto il decluttering decidendo così cosa buttare e cosa no al fine di avere una casa ordinata e bene gestibile.

Cosa significa decluttering

Nell’affrontare questo argomento di riordino è bene sapere anche il significato della parola decluttering che letteralmente significa liberarsi degli oggetti vecchi o inutili od anche ” fare ordine“. In effetti liberarsi degli oggetti vecchi ed inutili è l’equivalente di riordinare una casa. A chi non piace una casa ordinata e funzionale? Bene scopriamo come fare ordine senza troppi drammi riducendo lo stress.

Come avere casa ordinata? Fallo con il Decluttering

Alcune persone riescono abilmente a gettare il superfluo che, via via, si accumula in ogni angolo della casa: cassetti, armadi, librerie e cantine etc., altre persone, invece, si riempiono di oggetti di ogni tipo finché ad un certo punto ci si rende conto che indispensabile iniziare a compiere una cernita e tenere ciò che è realmente utile, insieme a qualcosa che ha anche un valore affettivo o artistico.

In miliardi di guide e libri troverete elenchi di cose da buttare e modi per farlo, ma la realtà è che ciò che può essere utile per una persona non lo è per un’altra. Quindi, a mio avviso, non vi sono guide e libri che tengano. Sostanzialmente ispirandovi a due semplici regole potrete avere la casa ordinata e compiere le giuste operazioni di decluttering.

casa disordinata
Decluttering cosa e come buttare per una casa ordinata senza caos

Cosa buttare: le due regole vincenti

Come accennato le regole di base da seguire per il decluttering sono due, e sono vincenti per chiunque voglia avere una casa in ordine sia che si tratti di un piccolo appartamento che di una grande casa: vediamole nel dettaglio.

  • Regola 1 gettate ciò che non usate da almeno 2 anni. A questa regola si possono applicare anche tempi diversi, c’è chi può considerare 1 solo anno e chi invece allungare i tempi di tolleranza prima di gettare le cose o regalarle, magari a 3 o 4 anni. L’importante è non andare oltre. Generalmente, se un oggetto o un capo di abbigliamento non viene utilizzato per due anni o più, significa che non vi serve e potrete regalarlo o gettarlo. Avere una casa pulita e funzionale ed un guardaroba ordinato e pulito è o non è il sogno di tutti? Penso proprio di si allora per agevolare questa funzione è bene conoscere anche la seconda regola per un decluttering funzionale no stress.
  • Regola 2 per ogni cosa che entra in casa eliminatene un’altra. Questa regola può essere applicata ovunque: per il garage, la cantina, il guardaroba, la cucina e ogni mobile presente. Se per ogni oggetto che acquistate (o vi viene regalato) ne eliminate uno vecchio, rovinato o inutilizzato, riuscirete abilmente a mantenere in ordine ogni ambiente senza troppo stress.

Un ambiente alla volta

Il riordino può avvenire per gradi: non occorre impegnarsi su tutta la casa, ma è sufficiente iniziare con una stanza alla volta e un mobile specifico, per poi passare ad un altro, e un altro ancora, fino ad arrivare a riordinare per gradi tutta la stanza.

Solo quando avrete finito vi conviene orientarvi verso un altro ambiente da riordinare, seguendo sempre la regole descritto sopra: per ogni oggetto che entra uno esce, e se non usate più una cosa da un paio di anni gettatela o regalatela. Man mano che farete spazio nella stanza e ordine vi sentirete meglio e “liberarti” da tutti quegli oggetti inutili.

decluttering funzionale no stress
Decluttering funzionale no stress

Riordino domestico, funzionalità e accumulo compulsivo

Come visto il riordino domestico e la funzionalità degli ambienti si possono ottenere facilmente. Ma per alcune persone il “gettar via” è davvero difficile. Specie con l’avanzare dell’età, ma anche il soggetti che soffrono di accumulo compulsivo, sembra che ogni oggetto o abito, sia necessario, indispensabile, e che nulla sia da buttare. In queste persone è presente un attaccamento morboso agli oggetti, anche quando sono inutili o inutilizzabili.

Chi vive in questo modo finisce per avere i propri spazi vitali pieni di cose inutili. Se è vero che alcuni oggetti possono avere un valore affettivo, è altresì vero che la maggior parte delle cose possono essere gettate o regalate a chi, magari, può farne buon uso. Una casa ordinata è più semplice da gestire, riordinare e pulire, gli oggetti utili, quelli che utilizziamo davvero sono facilmente reperibili e la funzionalità regna negli ambienti domestici rendendo la vita più facile e serena.

1 COMMENT

  1. Ciao Mara , un articolo molto valido . Per tenere la casa in oridine bisogna buttare tutto quello che non usiamo è proprio questo il segreto per tenere la casa in oridine . Un saluto, Daniela.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.